La farsa di renzie e la cruda realtà.

Pubblicato il da Chisu Bruno

Cari amici... la farsa è finita , il governo Renzi mostra la sua vera faccia.. tasse, ancora tasse ma sopratutto è uscito fuori il collegamento Napolitano, Monti, Merkel con l'attuale premier Renzi.
Il mantenimento del programma Monti si avvera, nel favorire le banche e nel controllo capillare di ogni spesa degli Italiani, addirittura a partire da 30 euro.. una vergogna, non bastava una ricevuta fiscale, ci voleva il controllo bancario a pagamento, anche per un piccolo intervento di manutenzione; l'obbligatorietà di avere il pos che naturalmente costa..
oltre l'abbonamento a una rete telefonica, anche la percentuale bancaria.
La richiesta europea di stabilità tanto vantata da Renzi non è stata accolta
pur confermando Renzi di non sforare dal 3%... Come al solito il nostro Presidente del consiglio ormai tacciato da millantatore e bugiardo da tutti gli Italiani e anche dal suo partito, in via di rottura con la linea governativa.
Appare evidente il collegamento con il famigerato distruttore dell'economia Italiana l'egregio Dott. Monti; si vuole garantire il debito pubblico con il patrimonio immobiliare Italiano, suppongo che la nostra riserva aurea sia già sparita ???? Non se ne parla più.. adesso, come da me più volte detto, si vuole vendere il patrimonio Italiano al maggior offerente; una cosa mi stupisce : Renzi non è stato eletto nel parlamento Italiano, come mai Napolitano non lo ha fatto senatore a vita, è vero che un imperatore romano aveva fatto senatore un cavallo , ma forse l'Imperatore Napolitano a pensato che non fosse corretto fare un senatore asino e bugiardo.
Con la faccia che ritrova il caro Renzi , si appresta a tassare di nuovo le pensioni più basse, altro che gli 80 euro promessi; mentre i privilegi dei politici, per i quali anche la sua minoranza chiede l'abbassamento per lui sono intoccabili.
L'altra perla che il governo vuole ridimensionare , sono le società consociate e le partecipate quasi 10.000 imprese, che lavorano nel terziario governativo, che costano allo stato quasi 30 miliardi di euro; ma cosa succederebbe se i finanziamenti venissero tagliati o ridotti... un disastro occupazionale, un disservizio sopratutto nelle manutenzioni già carenti e nei servizi di sanità già allo sfascio... Sono sicuro che non accadrà nulla.... perché le società consociate o partecipate, sono il bacino di arrivo di tutti i raccomandati dei politici in ogni regione Italiana .. Ergo intoccabili.
Ogni giornale, ogni TV seria , ogni economista , ogni associazione, ogni organizzazione sindacale, sono contro ogni forma di ulteriore tassazione e già si parla di una correzione di bilancio; mi stupiscono i sindacati, che si stanno cagando sotto per le minacce del governo, per paura di essere precettati, non mettono in moto quella macchina dello sciopero generale che tanti frutti ha portato nel passato, contro i governi e si faccia condizionare con date e garanzie ... dico che bisogna dire basta e agire contro queste caste di vampiri, incapaci di fare qualsiasi riforma in grado di favorire veramente il popolo .
Io spero che si ricompongano le brigate partigiane ( tanto vantate dal presidente Napolitano) contro i nuovi nazisti e fascisti, mascherati da democratici, che altro non sono, che mafiosi autorizzati col potere, a distruggere ciò che rimane dell'ITALIA.. E proprio vero che un tempo si diceva.. AVANTI IL POPOLO ALLA RISCOSSA.. speriamo si avveri.

Commenta il post