Stupidità Umana e Distruzione della nostra Civiltà.

Pubblicato il da Chisu Bruno

Stupidità Umana e Distruzione della nostra Civiltà.

Cari amici, i venti di guerra tornano a soffiare sull'Europa, la stupidità umana continua nella distruzione della civiltà.
Stuzzicare il paese più grande del mondo , mettere sanzioni alla Russia per difendere i diritti dell'Ucraina; quanto ci costa? Risolviamo qualcosa con l'embargo.. senza pensare che la Russia è il nostro maggiore fornitore di gas, e il nostro maggior importatore di merci Italiane , soprattutto materie alimentari; questa Europa cialtrona che lascia l'Italia da sola col problema degli emigranti, che impone tasse e regole da strozzini, che lascia due Marò in mano all'India , pur sapendo che hanno fatto il loro dovere; l'Europa si prende il lusso di imporre sanzioni alla Grande Russia , un paese che di fatto non ha bisogno di nessuno, un paese che se vuole può distruggere il mondo.
Ci sono voluti 50 anni perché la Russia diventasse un paese democratico.
perché il comunismo, che tanti danni aveva creato il quel paese fosse messo da parte e la popolazione ottenesse la libertà.
Una parte dell'Ucraina di lingua russa, decide di staccarsi e creare uno stato autonomo, inizia una guerra civile... mi sembra di vedere la Padania che si divide dall'Italia, oppure la Sardegna che vuole l'indipendenza, cosa succederebbe? La così detta democrazia Italiana pur con le richieste di federalismo, parola che riempie la bocca di molti politici, non ha mai fatto nulla per attuarlo e vista la situazione attuale Italiana che sta distruggendo
ogni risorsa , non mi stupirei se una regione chiedesse di staccarsi da un governo cialtrone che sfrutta la miseria per mantenere il potere..
Questo è quello che sta succedendo in Ucraina, un fatto interno che doveva essere risolto dalla stessa Ucraina accettando uno stato indipendente o Federale, senza portare a una rivoluzione che ha fatto intervenire la madre patria dei russi Ucraini.
Se gli Italiani emigrati nel mondo avessero da sempre occupato una regione di un paese straniero e chiedessero di essere indipendenti , in caso di una repressione armata, l'Italia rimarrebbe inerte.. forse si col governo che abbiamo, non in grado di difendere due Marò, cosa ci si aspetta che riuscirebbe a difendere milioni di persone nel mondo ..
Purtroppo la storia Ucraina sta degenerando, si rischia una guerra mondiale, la NATO vuole intervenire, una formica contro un formichiere; Putin lo ha fatto capire, che in due giorni potrebbe distruggere l'ucraina, allora cerchiamo di mettere i piedi per terra , lasciamo i problemi interni all'Ucraina magari con la collaborazione di Mosca, facciamo finta che il problema non esiste, come non esiste il problema degli emigranti per l'Europa che ha causato più morti che la guerra in Ucraina.
Bisogna decidere di sceglier il male minore, vogliamo una guerra mondiale o la divisione di uno stato che di fatto era già diviso.
Certo ci sono le ragioni di principio , c'è la democrazia , parola utile ai dittatori.. vedi l'Italia: dove la democrazia secondo qualcuno esiste...,Dove? La disparità di trattamenti economici tra cittadini è enorme, dove esistono Lobby di potere, privilegi, prevaricazioni sociali, uno stato militarizzato , pronto a reprimere con la forza ogni ribellione... allora avanti con le richiesta dell'indipendenza della Sardegna e con la richiesta della Padania di lasciare lo stato Italiano.. Poi l'Esercito europeo interverrà per difendere uno dei governi creati dall'Europa, che tanti danni sta arrecando agli stati membri..
VIVA LA LIBERTA; VIVA L?INDIPENDENZA.

Commenta il post