I Puri e i Casti del Fico Secco. Tonino Orani si leva qualche sassolino dalle scarpe e ce nè per tutti...

Pubblicato il da totoi fadda

Tonino va alla guerra

Tonino va alla guerra

Alcuni giorni fa il Movimento Politico Obiettivo Comune aveva affidato alla sua bacheca su facebook un documento politico che esaminava, dal loro insindacabile e libero punto di vista, la condizione in cui versava e versa da circa un decennio la Città di Ittiri Cannedu. Come sempre accade, sia nei documenti politici che nei bilanci di fine decennio di questa "Era Oriniana Toninesca", la disamina dei fatti e delle incompiute, nonchè delle manchevolezze, vengono addebitate a chi, da dieci anni appunto, regge le sorti di una comunità attiva e politicizzata come è Ittiri. Si sa, anche uno stupido lo capirebbe, quindi per un laureato di partito è uno scherzetto, che le critiche e le accuse di incapacità politica ed amministrativa vanno sempre fatte, ma guarda un pò !, a chi detiene la gravosa responsbilità della guida di una problematica, attiva e sveglia città quale è la nostra. Le critiche, a volte dure e ironicamente divertenti, sono il pane quotidiano con cui si alimenta qualsiasi comunità democratica e intelligente. A volte è un mezzo efficacie per cercare di svelenire alcune normali tensioni che albergano in tantissimi cittadini (e che alcuni tonti ignorano a bella posta) ma è anche una occasione per esporre un proprio punto di vista, un modo di vedere un problema o una criticità che può, e deve, essere discusso dal Potente di turno. Il documento è stato ripreso e commentato anche da questo blog dandone ampia divulgazione. La risposta piccata, severa, cattiva, indisponente, maleducata e tanto altro (di cui avremo modo in seguito di analizzare per bene, anche a puntate...) da parte del Sindaco di Ittiri non si è fatta attendere. Naturalmente, noi che siamo amanti della pluralità di pensiero, del continuo e costruttivo confronto e dialogo e di piena e libera espressione, è una azione che rientra nelle sue prerogative così come di ogni cittadino. Giustamente ognuno è libero di manifestare il proprio assenso o dissenso su un dato argomento. Vige però una regola non scritta che recita, così come la esponeva ironicamente un vecchio compagno militante attivo del PCI, "toccas tue e tocco deo". Una regola che DEVE essere accettata senza offendersene o ricorrere alla minaccia continua di denunce o quanto altro. Ma di questo avremo modo e tempo ( la campagna elettorale appena aperta dalle cagate pazzesche di Orani è solo agli inizi...) di discutere. Vi presentiamo le dichiarazioni "colte" del Dott. Antonio Luigi Orani già Sindaco di Ittiri. Buona lettura.
........................................................
di Tonino Orani
" Visto che finalmente avete fatto cadere il velo di purità e castità che vi vedeva alla testa di sedicenti movimenti apolitici di artigiani e imprenditori se non di altrettanto sedicenti e seducenti movimenti per la zona franca e così via....
Visto che finalmente vi posso trattare da interlocutori politici e non da poveri e indifesi cittadini scesi in campo in difesa di altrettanti poveri e indiesi cittadini. Mi permetterò il lusso di scendere al vostro livello e ribattere colpo su colpo alle fandonie farneticanti che solo gente invidiosa e in mala fede comevoi è capace - con le opportune, oscure e claudicanti complicità e ispirazioni - di vomitare. Molti di voi attraversano un difficile periodo dal punto di vista lavorativo e questo stato di cose vi spinge, quasi naturalmente a cercare un responsabile di tutto questo. Quale bersaglio migliore, se non l' amministrazione Comunale ? Molti di voi (quasi tutti mi sembra), che per anni si sono completamente disinteressati dei destini della comunità e dei meno fortunati (tanto le cose a noi vanno bene, che ce ne frega degli altri), improvvisamente si riscoprono cittadini come gli altri, e, non sopportando il fatto di non poter più avere il tenore di vita che prima ostentavano, pensando che scalando il potere si possano ottenere opportunità (personali) e vantaggi (personali) di cui ormai non si gode più. In realtà della cosa pubblica e dei destini della nostra comunità non ve ne è mai importato un fico secco. Le vostre storie personali (della maggior parte di voi perlomeno) ne sono la dimostrazione evidente. Quei bonifici che voi mi rinfacciate (anche di questo avremo modo di approfondire) sono ambiti da molti di voi che si trovano nella penosa situazione ( e sinceramente me ne dispiace) di non poter portare a casa un reddito decente. Quei bonifici, e magari altre opportunità che si possono creare per le VOSTRE attività, occupando un posto di potere sono il VOSTRO OBIETTIVO (non quello comune). Dunque da queste posizioni muovete accuse dai toni anche offensivi per chi oggi amministra, con l' intento di screditarlo davanti a un' opinione pubblica affranta e purtroppo distratta dai problemi quotidiani.Pur senza avere precedenti esperienze politico-amministrative avete da subito acquisito e padroneggiato un metodo che evidentemente faceva già parte del vostro DNA e che, sapete bene, in politica funziona sempre : quello della CALUNNIA e del dileggio dell' avversario. Metodo che nei miei anni di amministrazione sia di maggioranza che di minoranza mi onoro di non avere mai usato. La cosienza e il senso dell' etica me lo impediscono per mia fortuna. Visto che sono alla fine del secondo mandato di due consecutivi, con i quali abbiamo data a Ittiri stabilità e continuità amministrativa come da tempo non si vedeva e da altre parti raramente si vede, mi sembra doveroso fare un bilancio di questa esperienza. Lo farò anche ricordandovi ( apuntate perchè la storia è molto lunga) e ricordando ai nostri concittadini come stanno effettivamente le cose. Non come le vede e vorrebbe farle vedere chi (come voi) sembra vivere in una realtà aliena."

.....................................................

Così recitò Tonino...

Tonino che balla con Doris

Tonino che balla con Doris

Commenta il post

Johnny 05/14/2017 19:22

Grato di come mi aiutano miracolosamente il mio ingrandimento del pene che ho sofferto per così tanto tempo e da allora non ho mai visto alcuna forma di insulto dalla mia donna, prima di allora mi dice sempre tante cattive parole, che non sono Un uomo pieno, ma ora è dopo il sesso ed è arrivato a un punto quando sono stanco come abbiamo sesso dal 12AM fino alle 5AM e ho ancora chiesto di più, ma sono molto felice che dopo aver inteso con DR James la mia vita tornò Intorno, se avete problemi di eiaculazione rapida, problemi di erezione lenta e cumming in tempo. Tutto quello che devi fare è contattare DR James e avere i tuoi problemi risolti per sempre e avere una vita sessuale felice, con il tuo partner o coniuge. Perché oggi sono una testimonianza viva di azione DR James wonder crema. Non perdere più tempo e scrivere a lui nella sua email: enlargementherbs@yahoo.com o il suo numero app: +2349055637784

Giovanna 01/16/2015 22:30

Non avrei mai immaginato che una persona per bene come Tony de Las Plassas deux Almenville (frequentatore assiduo delle sagrestie e grande intenditore e consumatore di ostie consacrate - nde ogat sa limba a gesusu onzi dominiga...) si lasciasse andare a delle affermazioni così gravi ed indisponenti. Una persona così educata come lui, sempre disponibile con tutti, con una fede incrollabile ed una intelligenza fine e arguta, una persona che del credo politico e della fede cristiana ne ha fatto il suo unico obiettivo e scelta di vita.
Una cara persona che si è sempre distinta, sin da piccolo, me lo ricordo come fosse ieri, per la sua disponibilità verso l' altro, verso il bisognoso, verso quelli che purtroppo non hanno nulla, una persona con una cultura di indubbio valore e spessore, un cristiano amante e amatore della buona musica, dello sport, del ballo e della socialità. Come ha fatto a scivolare su quelle cattive e miserande affermazioni ? Eppure sul piano politico è considerato un buon quadro, che farebbe bella figura non solo a Cagliari ma anche a Roma.
Perchè ? perchè ? perchè questo cattivo gusto ?
Sarà male consigliato ?

Da Facebook 01/15/2015 22:00

Il Ballerino Leggendario si avvia al tracollo politico mentre la banda bassotti ed i suoi Bravi incitano all' odio...

Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267

"Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali"

Articolo 51
Durata del mandato del sindaco, del presidente della provincia e dei consigli.
Limitazione dei mandati

1. Il sindaco e il consiglio comunale, il presidente della provincia e il consiglio provinciale durano in carica per un periodo di cinque anni.
2. Chi ha ricoperto per due mandati consecutivi la carica di sindaco e di presidente della provincia non e', allo scadere del secondo mandato, immediatamente rieleggibile alle medesime cariche.
3. E' consentito un terzo mandato consecutivo se uno dei due mandati precedenti ha avuto durata inferiore a due anni, sei mesi e un giorno, per causa diversa dalle dimissioni volontarie.

Da Facebook 01/15/2015 20:06

Ma perchè non la smettete di attaccare il primo cittadino, le responsabilità non sono solo sue, esistono assessori e consiglieri anche loro sono complici della situazione in cui si trova ora il nostro centro. Ognuno ha contribuito a creare la situazione odierna, alcuni per protagonismo si sono prodigati nel fare danni, altri invece impalpabili si sono adeguati e hanno lasciato fare.I consiglieri dal canto loro ,pieni di aspettative e di sogni di buona amministrazione, si sono ritrovati a chiudere il mandato senza lasciare traccia. Le prime voci sulla campagna elettorale stanno trapelando, e ci dicono che squadra vincente non si cambia ,quindi PD, SEL, UDC, governeranno per altri 5 anni, con il plauso del popolo pecora. "Vincenzo Casiddu".

Da Facebook 01/15/2015 20:05

...SE QUESTO E' UN SINDACO..leggete la bassezza di Tonino Orani, sindaco di Ittiri (ancora per poco), contro i cittadini che osano criticarlo sul suo operato di amministratore della città..‪
#‎vergognatitonino‬

Da Facebook 01/15/2015 20:04

Caro tonino mi spiace ma le tue dichiarazioni stavolta non lasciano spazi ad equivoci,il confronto inteso come analisi e bilanci della tua attività amministrativa in una dialettica avvolte aspra ma sempre sui contenuti,credo sia quantomeno legittimo dare giudizi non trovi? dovresti saperlo sei stato anche in opposizione,per quanto riguarda il sociale, sappi che seppur indirettamente gli imprenditori svolgono una funzione precisa che e semplicemente quella di far crescere la comunità col lavoro, e credimi di questi tempi non e affatto semplice, siamo consapevoli come non mai della situazione,il fare politica inteso come valore alto del termine significa caro Tonino partecipare alla vita attiva del paese,non ci sono ne scalate al potere, ne ricerche di opportunità vantaggi ne invidia,tanti di noi cercano altri tipi di opportunità sopratutto nel lavoro, testimoniano le nostre storie personali,e lasciamo perdere le realtà aliene dai tonì.

Da Facebook 01/15/2015 20:03

Mi permetto di aggiungere due righe alla gia' esaustiva analisi di Sandro Piras.....i movimenti si formano quando qualcosa non funziona come dovrebbe. Sono formati da persone diverse tra loro per estrazione sociale,credo religioso o politico. La cosa che le accomuna e' l'avvertire un disagio e cercare di capire se INSIEME possono trovare delle soluzioni. Se a Ittiri si sono formati dei movimenti o associazioni,forse forse cio' che asserisce il sindaco non e' del tutto vero.

Gianni 01/15/2015 19:58

che classe e che finezza del sindaco Orani, si sarà laureato con i punti della spesa!

Da Facebook 01/15/2015 16:20

Resto basito alla lettura del post scritto dal SindacoTonino Orani , che conosco come persona moderata e rispettosa dell'altrui pensiero,ma che in queste pagine da "gradito ospite", si rivela una persona totalmente diversa da quella che conosciamo. Mi sebra strano che vista la sua esperienza politica,il primo cittadino di Ittiri in quanto tale, resti sconvolto dalle accuse che gli vengono mosse;eppure il suo partito di appartenenza ha fatto scuola in questi ultimi vent'anni ,mostrando al mondo intero come è facile usare l'arma della calunnia al fine di demolire l'immagine degli avversari politici e ridurre le persone a semplici macchiette, che impropriamente si permettono di contestare il pensiero della direzione del Nazareno.Detto questo la prima cosa che mi viene da dire e' che non dovrebbe essere Obbiettivo Comune per Ittiri e i suoi componenti a giustificare alcunchè , dell'andamento disastroso della vita economica e sociale del pase.La logica vorrebbe che fosse il primo cittadino o un addetto alla comunicazione del suo staff a dimostrare la qualita' della sua gestione decennale.Non basta specificare e sottolineare la continuità operativa di una giunta che c'è e c'è stata , bisognerebbe snocciolare dati ,fatti e provvedimenti anche quelli che la gente disinteressata o presa dai problemi quotidiani(cit.Tonino Orani), probabilmente non conosce.Resto comunque attonito davanti al concetto : il vostro lavoro non rende piu' come una volta allora volete prendere il mio posto con la speranza di avere dei benefit e degli onori che voi non avete. Se i cittadini del paese che Lei amministra da un decennio non godono piu' di quel tenore di vita di un tempo,in quanto amministratore e responsabile delle decisioni politiche economiche e sociali del paese ,dovrebbe averne piena responsabilità . Da Buon Sindaco dovrebbe fare in maniera onesta e serena,autocritica sul proprio operato e magari da politico navigato ,quale lei si professa , provare a considerare questa forza politica nascente ,non alla ricerca famelica di poltrone e onori, ma semplicemente come apporto di forze nuove e idee fresche al paese che lei ha guidato per tanto tempo,senza sottovalutare o sminuire la provenienza sociale o lavorativa dei componenti ,che a quanto mi risulta, in quanto imprenditori vessati dalla politica italiana (alla quale lei ha partecipato attivamente per ben 10 anni) hanno molto da insegnare a lei e ai componenti della sua giunta.