Ad armi pari

Pubblicato il da Antonio Fadda


 

Sono ancora stordito dai tanti e previsti colpi presi  in pieno stomaco, testa, faccia, gambe e schiena, parte anatomica preferita dal clan dei “ dietro al muretto a secco “,  ed in tutte le parti del corpo, già martoriato per proprio conto, solo perchè ho osato avviare, in questo mio modesto blog, una discussione libera e schietta su quale e sul come dovrà essere ridisegnato il futuro della nostra cittadina per i prossimi anni.

Me lo aspettavo, anzi era atteso già dall' inizio dell' avventura bloggista, (ho perso una cena perchè sostenevo che avrebbero impiegato almeno 2 mesi prima dell' attacco frontale e diretto, invece la polluzione notturna era imminente) quindi sapevo già di questa reazione alquanto scomposta e disordinata che solo danno può fare, non a noi che siamo propositivi, ma a quella parte politica e a quelle intelligenze, che pure vi sono al loro interno, che questi signori credono di poter e voler rappresentare.

Abbiamo sollevato delle questioni credo di rilievo e stimolanti, ed in particolare su chi dovrà o potrà essere scelto per guidare questo processo di rinnovamento e di innovazione, anche tecnologica e di prospettiva che può, ci credo ancora nonostante la povertà di idee che avvolge qualche movimento politico, determinare l' avvio positivo di una nuova era politica,  amministrativa, culturale, economica e produttiva che possa riportare Ittiri ai suoi antichi splendori. Non ha importanza adesso discutere sulla colorazione politica. Interessano le idee e le proposte.

Non è una mia pretesa quella di “insegnare” qualcosa a qualcuno, non ne sono capace e non ho i titoli per farlo. Ma di una cosa sono capace, quella di esprimere liberamente la mia ideuzza e di farne partecipi tutti quelli che ne hanno interesse, a tutti i livelli possibili. Non solo, sono e sarò sempre in prima linea per consentire a tutti, nessuno escluso, di esprimere  altrettanto liberamente, le tesi contrastanti  alle idee e proposte messe in campo.

Però cosa mi si presenta davanti ?

Una schiera di persone odiose, cariche di livore ed invidia ideologica, una accozzaglia di personcine quasi per bene, i cosiddetti omuncoli, che cercano di far apparire la Sinistra Storica di Ittiri e con essa il più grande partito della sinistra, che ho sempre considerato un laboratorio attivo che ha saputo produrre dei quadri dirigenti di prim' ordine che hanno ben rappresentato Ittiri ai massimi livelli, vogliono far apparire, dicevo, come la sommatoria di gente incapace di discutere e di confrontarsi. Questi  fingono di ignorare che possa esistere qualcuno, in questo universo ittirese, non guidato da un padrone o da interessi particolari ( gli interessi, se aprite gli occhietti,  sono da tutt' altra parte politica ) bensì dal solo desiderio di contribuire a dare idee, condivisibili o meno, che possono dare alla gente, al popolo ( quello sovrano ) una visione certamente più chiara e comprensibile.

Questi invece si divertono a lanciare palle di sterco secco in faccia a chi osa contestare le loro flebili e deboli posizioni.

Questi pare abbiano la licenza, naturalmente a vita, di esercitarsi a loro piacimento nel tiro al bersaglio.

Non occorre certamente essere dei grandi studiosi o laureati per conoscere, anche se superficialmente, l' animo e le piccole debolezze degli uomini che almeno tra di loro dovrebbero rispettarsi se non altro per pura e semplice convenienza reciproca.

Ma se si applica quel famoso detto, coniato negli anni '60 dal mai dimenticato  Doddore 'Esole   “ toccas tue e tocco deo!”, scatta un meccanismo infernale, che alimenta il pettegolezzo a discapito della ragione, che produce a catena una inarrestabile serie di maldicenze. E non si finisce più.

Credo non sia necessario dimostrare quanto siano schizofrenici gli autori dei commentoni, che hanno una doppiezza di antica memoria, e che fanno agli altri quello che odiano sia fatto a loro.

Per evitare questo chiedo : possiamo confrontarci ad "armi" pari ?

Possiamo vederci in faccia, anche attraverso una fredda foto sul blog, con tanto di nome e cognome ?

Siete disposti, voi che sparate da dietro il muretto, a mettervi in campo, a viso scoperto, con la sola arma della discussione e del confronto continuo, anche da posizioni e visuali diverse, per aiutare la nostra cittadina ?

Io qua sono.....

 

Saluti a tutti

 

 

Commenta il post

Cabu d'agnone (testa d'agnello in italiano) 09/12/2009 16:13

...non fà a farsi il sangue cattivo per la politica e a guardare in cagnesco un paesano, nel momento in cui noi tutti siamo vittime del sistema. Il rispetto per la persona va messo al primo posto, al dilà di qualsiasi ragionamento o teoria ideologica.

Antonio Fadda 09/12/2009 17:48


Mi commuovi.
Concordo con quanto affermi.
E' la mia filosofia.
Ma non mi sento vittima del "sistema".
Riprendiamo però il ragionamento lasciato in sospeso, partendo dalla mia provocazione iniziale dal titolo Ittiri Svegliati !
Cosa possiamo fare tutti noi, anche se schierati su due diverse sponde politiche, per rilanciare la cittadina di Ittiri ?
E' necessario avere e credere in una ideologia per amministrare un paesone come il nostro ?
Non basta il buon senso ?
Stiamo, state, staranno preparando i nuovi quadri dirigenti che dovrebbero e/o dovranno, nel prossimo futuro, traghettare Ittiri verso uno sviluppo davvero concreto riportandolo al centro degli
interessi economici, culturali, politici della provincia e perchè nò della regione ?
Ecco su questo possiamo brigare contrapponendo idee, modi di vedere, metodi amminsitrativi nuovi, programmi e obiettivi.




cabu d'agnoni in salsa ittiresiana 09/11/2009 19:47

chiedo umilmente scusa all'autore di questo blog per i commenti offensivi rilasciati, mi rimangio tutto ciò che ho detto, sei una persona ingambissima, con le contropalle, continua così.

Antonio Fadda 09/12/2009 10:02


Non chiedevo nè chiedo questo atteggiamento.
La critica e lo scontro su argomenti e posizioni diverse è sempre costruttivo come tu sai.
Ma, ripeto, su argomenti e posizioni politiche diverse.
Ognuno di noi ha la propria storia personale, una familiare ed intima, l' altra sociale, politica, culturale, di rapporti tra persone che, comunque si siano sviluppate, meritano rispetto.
Questa seconda parte ha previsto, nel mio percorso personale, il coraggio di rivedere alcune posizioni e di dare corso a cambiamenti che ritengo siano stati importanti per la mia vita
personale.
Le tue espressioni sono profondamente offensive, non devi ssentirtene orgoglioso ( sul tipo : glielodoioatottoifaddacheglitappolabocca !), la tua vita e le tue scelte sono solo tue, e nessuno può
permettersi di porvi becco e di riderne o ridicolizzare.
Ho semplicemente sollevato problemi e argomenti, non moralismi dell' ultim' ora, che dovevano fungere da stimolo per instaurare una discussione che potesse mettere a confronto svariate e molteplici
posizioni.
Così come voleva fare abbadorzu sul sito di Boiki. Senza muovere offese, giudizi diffamatori e quanto altro a nessuno.
I due blog, insieme aqualche altro di marca ittirese, presenti nel web possono, secondo me
(o sono il solito povero illuso?) riscrivere, ho già avuto modo di dirlo, un nuovo e più adatto piano di sviluppo per Ittiri. Con il contributo di tutti, nessuno escluso. Poi potremo anche
dividerci sulle nostre preferenze politiche, partitiche, di gruppo, di corrente ecc. ecc.
Questo è quanto era ed è nelle mie intenzioni.
Sono un testardo eh ! Non mi fermeranno tanto facilmente perchè credo in quello che faccio e dico.
Nota di servizio : grazie alle vostre posizioni dure ed agli interventi altrettanto tosti il mio blog ha avuto un' impennata e dal millesimo posto in classifica è balzato alla 174/a posizione.
Grazie di cuore.




Roberto M. 09/11/2009 16:06

Accidenti oh !
Le parole che usano questi sciacalli sono davvero dure, ma perchè non si fanno un brodino con i bambini propri e vanno a cag...re !
Ma di tutto quello che è stato scritto qui lo hanno capito ?
Io credo proprio di no.
I soliti asini della sinistra "dura e pura" ( secondo loro ).
Ha ragione Berlusconi, sono solo dei cogl....ni ! Lardagiolos e cun sa Bae in bucca !

Veronica 09/10/2009 19:23

Credo che quello che è stato scritto sia vergognoso. Quando mai non c'è nessuno che questi quà li fermi ?
Mi meraviglia il partito che alleva dentro di sè mascalzoni di questa risma.
Ma Basilio cosa ci stà a fare ? Perchè non li ferma e li butta fuori ?

Maria Sal. 09/10/2009 18:45

Ma chi sono questi maleducati !
Anche una donna c'è in mezzo a questi chissà che pettegola sarà.
Pare che a Ittiri sia vietato dire la propria idea e pensarla in modo diverso.
Benvenuto sia totoi che almeno dà l' occasione di scrivere le cose giuste.
O voi, andate a mangiare i bambini in cina !

Marco V. 09/10/2009 18:38

Io potrei sapere chi sono questi terroristaini ittiresi, basterebbe chiedere a qualche militante di boiki e subito te lo dicono perchè tra di loro, dovete saperlo, sono in briga forte !
Sono solidale a questo blog. Andate avanti che nessuno vi può bloccare !
Saludamus

Giovanni g. 09/10/2009 13:49

Le cose che ho letto contro questo sito fanno davvero schifo.
Come si può criticare così un qualsiasi cittadino che ha volgia di fare. Questo è puro odio personale.
Chi mai saranno questi che moralizzano tutto e tutti.
Perchè non si fanno vedere in faccia come chiede totoi fadda ?
Scommetto che hanno paura di farsi vedere perchè tanto ad Ittiri ci conosciamo tutti e scava, scava.......
Continua a darci le notizie totò e lasciali perdere, come hai sempre fatto.
Saluti

L' Ex Sindaco 09/09/2009 19:10

Salve, sono l' invenzione di abbadorzu, almeno così mi definiscono quelli da dietro il muretto.
Finalmente possiamo discutere di cose davvero serie e non di ingiurie e cattiverie.
Bene ha fatto Totoi a scrivere questa lettera dal titolo "ad armi pari".
Anche se tutti sappiamo chi sono, vediamo se hanno l' onestà di presentarsi con la loro faccia.
"In d'ogni janna bà jiaos".
a presto
L' ex Sindaco ( l' invenzione di abbadorzu !?)

Marisa 09/09/2009 19:05

Quei maleducati finalmente non verranno più a rompere le scatole in questo blog. Ho letto Boiki, e si sono detti tutto tra di loro, pare che finalmente ignorino queste pagine.
Continuate a raccontarci qualcosa su Ittiri e le sue antichità.
Grazie.
Marisa

Peppe elle 09/09/2009 19:00

Come militante dell' ex PCI, poi uscito per svariati motivi tra cui la presenza di loschissimi individui che hanno sempre creato confusione dentro il partito, mi complimento per il tuo comportamento e per le parole che hai detto. Non sono gli insulti che possono creare consenso. Infatti dopo quanto hanno scritto quelli che tu chiami "da dietro il muretto" credo che qualcuno, tipo Andrea Cossu, potrebbe decidere alle prossime di non sostenere più la coalizione sancendo davvero una sconfitta della sinistra. Ho fatto un "giro" anche nel sito di Boiki e devo dire che anche Basilio mal sopporta il modo di esprimersi che hanno certi suoi navigatori che, ripeto, sono un danno per il partito, per il movimento della sinistra in generale.
Continua così anche se non condivido la tua tesi ti seguo con interesse.
Peppe Elle