Alivesi d' Ittiri : le opposizioni contro i tranelli dell' Ambizioso. Messe a nudo e denunciate verità già note. Ittiri si risveglierà dall' ubriacatura per l' Innominato ?

Pubblicato il da Aldobrando Ferragotta

La Clava dell' Alivesi, il Signorino pragmatico e la povera gente

di Aldobrando Ferragotta

 errare umanumNon c'è mai limite alla furbizia malevola, quella che crea più danni che ilarità; non c'è mai limite alla epidemia di quel male sottile e oscuro noto come “malattia dell' arrivare a tutti i costi”; non c'è limite neanche alla ormai incontenibile, mai nascosta peraltro, e incontrollabile voracità nell' accaparrarsi un incarico, qualsiasi incarico, una voracità che è sotto gli occhi di tutti e probabilmente inappagata da questi infelici ed improduttivi dieci anni di “Dittatura dell' Inconcludenza”.  La furbizia è, in politica, tollerata e accettata come una libera espressione poetica, una tecnica dialettica, una collaudata e applicata strategia di confronto che ha, come primo obiettivo, lo scopo di spiazzare l' avversario. E' la cosiddetta furbizia a fin di bene , rendere inerme l' interlocutore per poi seguire una strada ben definita per consentire di raggiungere gli obiettivi che vanno nell' unica direzione possibile : tutelare e difendere l' interesse generale. La bruttezza di quanto andremo a discutere riguarda l' inutile quanto dannoso tentativo di avviare una sorta di “distruzione totale”, ai danni di una comunità e di un intero partito, a causa di una ambizione che non viene tenuta volutamente a freno da limiti politici e forse, osiamo aggiungere, anche morali (l' onestà personale non viene minimamente messa in dubbio). Il Nostro, individuato bene dai consiglieri comunali di opposizione, che per natura non è incline a commettere azioni malvagie, ha solo una cosa per la testa: desidera ardentemente, per chiudere in bellezza, il Potere e la Fama. Fornisce, a quei pochi che seguono le vicende politiche ittiresi, una concreta e reale rappresentazione della sete di potere che accompagna una avidità irrefrenabile la quale, una volta scatenata, non si ferma davanti a nessun ostacolo. Del resto si sa il fine ultimo oltrepassa qualunque cosa possa essere raggiunta. In questo cammino la realtà perde tutto il suo significato se la paragoniamo ai desideri inconfessabili di una mente in preda al delirio di onnipotenza. Sostengono i consiglieri di opposizione: << ...ancora una volta il Sindaco si è preso gioco di tutta la cittadinanza...>>. Ora non credo sia necessario essere dei profeti per comprendere come gira il fumo quando ad appiccare il fuoco sono proprio quelli che dovrebbero spegnerlo. Qualche intellettuale di sinisdestra ha azzardato una giustificazione che suona più o meno così :<<Ma è semplice e puro pragmatismo in chiave moderna ! Certo ammetto che qualche decennio fa loro stessi l' avrebbero definita e chiamata volgarmente ambizione sfrenata. I tempi cambiano cari miei...>>. Di seguito il comunicato stampa dei consiglieri comunali di minoranza. 

 


Ittiri 24/05/2014

Comunicato Stampa


g zaraI Sottoscritti Consiglieri Comunali del Gruppo Autonomo per Ittiri Giacomo Zara e Daniele Sanna,  i Consiglieri del Gruppo Ittiri può Cambiare, Giommaria Pisanu, Desole Angela e Simula Valentina, denunciano il fatto che i cittadini Ittiresi siano stati raggirati ancora una volta sulla  situazione riguardante la la chiusura della Guardia Medica della struttura Alivesi di Ittiri.

daniele sannaI consiglieri di opposizione chiesero a sua volta al Sindaco Orani di convocare urgentemente entro il 5/5/14  di Maggio un Consiglio Comunale presso la Direzione Generale della A.S.L di Sassari, per esprimere il rammarico e la rabbia per la decisione  assunta di chiudere  la  guardia medica Diurna, nel tentativo di convincere il Direttore Generale alla sospensione o revoca della delibera

attinente alla chiusura della stessa.amm pisanu giovanniFummo convocati dal Sindaco, che ci diede garanzie che entro il 12 o 16 Maggio sarebbe stato presente l’Ass.re Regionale alla Sanita’ On.le  Arru, ma  dopo qualche giorno ci  comunicò che la visita sarebbe slittata  per i giorni 21 o 22 Maggio. Naturalmente come si poteva prevedere, la presenza dell’Assessore non c’è stata. Eravamo e siamo convinti che tutti questi slittamenti  siano state  delle scuse per prendere solamente tempo;  ma gli ittiresi tempo a disposizione non ne hanno ed ancora una volta il Sindaco si è preso gioco di tutta la cittadinanza.

a desole

Vogliamo ricordare che il declassamento dell’ospedale Alivesi è avvenuto dalla prima legislatura del Sindaco Orani, permettendo la chiusura della sala operatoria, del reparto, ed oggi della Guardia Medica diurna, senza opporsi con tutte le sue forze al fine di  evitare una  morte lenta e sicura della struttura Alivesi. Riteniamo che, ancora più convinti, le sue mosse siano solo ed esclusivamente di  carattere politico e personale, in quanto strumentalizza i cittadini ittiresi per dimostrare che se vuole, può tenerli gestirli tranquillamente  ed esortarli  a portarli a manifestare in piazza in

modo da far capire al suo partito che ancora oggi  conta.  v simulaSiamo fermamente  convinti che la Sua mancata elezione a Consigliere Regionale dopo lo scarso  risultato ottenuto ad Ittiri , (e i numeri lo dimostrano),  abbia contribuito  per  farla pagare ai cittadini ittiresi,  considerando  il fatto che non abbiano   contribuito alla riuscita  della sua elezione!!! Ricordiamo che siamo sotto elezioni sia del Parlamento Europe che Comunali, come nei Comuni di Sassari ed Alghero, e  non vorremo che sia stata una sorta di silenzio, onde evitare che la gente non andasse a votare per il loro partito di appartenenza. Vogliamo ricordare altresì che dal mese di Dicembre 2013 a tutt’oggi non è stato convocato nessun Consiglio Comunale e il fatto  preoccupa, mentre, prima delle Elezioni Regionali,  sono stati  convocati diversi Consigli Comunali e approvate tantissime  delibere. La Città di  Ittiri è in declino,  sotto tutti i punti di vista e i fatti lo dimostrano!!  Preso atto  che l’Amministrazione Comunale ha  fallito sotto tutti i punti di vista,  chiediamo le dimissioni del Sindaco Tonino Orani.

                                                                                                          F.to

                                                                                               I Consiglieri Comunali

Con tag Prima Pagina

Commenta il post