Bustianu Cumpostu in difesa degli ospedali di Ittiri e di Thiesi

Pubblicato il da Totoi Fadda

cumpostu

 

                          sardigna natzione  indipendentzia      

                
Email: sardignanatzione@tiscali.it

Situ: www.sardignanatzione.eu

Sedes: Via S. Giovanni 234 – 09100 Cagliari  - Coordinadore  Natzionale:

Tel/fax  - 0784/415249 - 348/7815084 -
                 
COMUNICATO  STAMPA                                           AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE


SOLIDARIETA’ DI SNI AI CITTADINI DI ITTIRI E DI THIESI CHE LOTTANO PER IL DIRITTO ALLA SANITA’ DELLE  LORO COMUNITA’ E PER I PAESI DEL CIRCONDARIO


L’OSPEDALE NON E’ SOLO UN SERVIZIO SANITARIO.  Ben fanno le popolazioni dei centri, come Ittiri e Thiesi, a difendere i loro “ospedali” , per  loro e per i cittadini del circondario, quei centri sanitari non sono solo “servizi” ma sono elementi fondanti che insieme alla scuola, alle poste, alla banca alla farmacia strutturano e rendono vive e  vivibili Ie loro comunità.

AZIONI CONCRETE PER FERMARE LO SP0POLAMENTO DELLE ZONE INTERNE.  Basta con i convegni piagnucoloni di politici ed intellettuali nostalgici che dopo il pistolotto su quanto è bella la vita nei paesi del centro, bagnano di lacrime i loro orologi accertandosi che non si sia fatto tardi per rientrare quanto prima nella città costiera che hanno preferito al loro paese di nascita.  Basta con le deleghe, le strutture fondanti sono delle comunità, e dalle comunità vanno difese, proprio come stanno facendo le popolazioni di Ittiri e Thiesi.

SARDIGNA NATZIONE SARA’ A FIANCO DELLA PROPRIA GENTE.  Anche in questa battaglia Sardigna Natzione Indipendentzia, sarà dalla parte della gente, del proprio popolo, ed in prima linea per difenderne i diritti.
I propri militanti ed in particolare il Coordinatore Provinciale di SNI, Giampiero Marras, capogruppo di minoranza ad Ittiri continueranno con l’occupazione pacifica delle strutture sanitarie in pericolo di chiusura finché detto pericolo non sarà definitivamente scongiurato.
 .

NUORO 18/01/2012  anno 152° D.I.           

 

IL COORDINATORE NAZIONALE
     Bustianu Cumpostu

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Sandrino 01/18/2012 23:02

Come sempre i "furbastri del palazzino" avranno la meglio su chi voleva davvero battersi per la difesa reale degli interessi della popolazione e dell' ospedale. Riusciranno ancora una volta ad
infinocchiare i propri paesani, usando le associazioni amiche che pagano apposta dalle nostre tasche, convincendoli, poveri fessi, che chi si stà battendo per la salute dei nostri concittadini,
sono solo loro ! Ennesima fregatura e.. vissero felici e contenti. Bravo il boss.

Marisa 01/18/2012 22:42

Grazie a sardigna natzione, all' associazione abbadorzu ed al comitato anche la giunta ha dovuto prendere l' iniziativa e questa sera anno incontrato alcune associazioni. Non sono state invitate
tutte le organizzazioni perchè altrimenti gli "tolgono l'occhio", ma comunque se questo può servire affinchè si vada avanti e si muova davvero qualcosa di importante, va bene lo stesso. Però avete
visto ? La tempistica del sendaco è da manuale ! Complimenti agli strateghi del nulla !

Sebastiano 01/18/2012 22:05

A nome di quegli ittiresi che tengono a cuore le sorti del proprio ospedale ringrazio Cumpostu e Zampa per questa loro azione meritevole, che potrà generare nel prossimo futuro i giusti ed adeguati
consensi, che ci fa sentire davvero consapevoli della tragica situazione in cui si trovano gli ospedale di Ittiri e di Thiesi. La presenza fissa e costante delle delegazioni di sardigna natzione,
dei suoi militanti, e sopratutto della gente comune che si avvicina, socializza, solidarizza e rende testimonianza concreta, incoraggia il nostro popolo e tutte le organizzazioni che operano nel
sociale, culturale, sportivo e del tempo libero. Credo sia proprio per oggi la riunione che il sindaco ha convocato, non si sa dove, con tutte le associazioni alle quali eroga soldini facili
facili, proprio per coinvolgerle (non è mai troppo tardi) in questa lotta di civiltà. Di tutto questo dobbiamo ringraziare sia Zampa sia l' associazione abbadorzu onlus ed il redivivo comitato pro
ospedale che ieri, si vocifera, hanno deciso di scrivere una nuova piattaforma di rilancio dell' ospedale (visto che le proposte del sindaco e della giunta non si sanno quali siano). Ben venga
dunque la posizione chiara e limpida di sardigna natzione che per bocca del suo maggiore esponente regionale si è totalmente schierato con il popolo impegnato nella lotta per la difesa ed il
mantenimento di queste strutture sanitarie che ancora tanto possono dare alla popolazione ed ai loro territori.

templare 01/18/2012 20:44

Volevo anche io ringraziare Bustianu Cumpostu sulla sua difesa degli ospedali di Ittiri e di Thiesi. Sinceramente mi lascia un pò perplesso una sua affermazione nel dire che oltre all’Ospedale, la
scuola, Le poste, La farmacia, anche la BANCA è un servizio fondamentale per i cittadini e che rende vive e vitali le comunità ( un servizio bancario per essere veramente al servizio dei cittadini
vorrebbero pubbliche e non private). Apprezzo tantissimo il sig. Cumpostu per la nobile battaglia, ma menzionare anche la BANCA… visto e considerata la crisi monetaria addirittura a carattere
mondiale causata proprio dalle Banche Centrali che attuano il Signoraggio primario portando l’umanità in stato di schiavitù e sudditanza verso le banche stesse, mentre le Banche Commerciali attuano
lo strozzinaggio con il signoraggio secondario (Basilea 2) e signoraggio terziario inverando i soldi che non hanno imponendo con il dittatore Bankster Monti, non eletto dal popolo sovranole,
persino le carte di credito anche ai poveri pensionati…