Clamoroso ! : "Il Mostro ha cercato di violentarmi !" Questa è l' accusa mossa contro il Supertestimone del "Caso Alzheimer" di Ittiri. Quali altri segreti si annidano dietro questo dramma ?

Pubblicato il da Totoi Fadda

malato alzahimer 1

Le reazioni  alle dichiarazioni di Davide Casu, il “supertestimone”, la cosiddetta ”Gola Profonda” del fattaccio Alzheimer di Ittiri, che con le sue testimonianze ha fatto arrestare quindici persone tra i quali, agli arresti domiciliari poi in sede di riesame revocati,  anche l’ On.Antonello Peru, non si sono fatte attendere.

Molti sono stati i commenti, anche duri e severi, le prese di posizione e gli improperi, anche pesanti. Ma molti si sono posti anche domande alle quali è difficile rispondere; ad esempio quelle legate al profilo pubblicato su facebook dal quale sono state rimosse tutte le fotografie del Casu.

Da Youtube, ad esempio, sono stranamente spariti del tutto i video che ritraevano Davide ed altri dirigenti e aderenti all' AION in occasione della presentazione della Psiconeuroanalisi e dei suoi effetti benefici sulle demenze.

Del resto, è bene ricordarlo, questa tristissima vicenda, è nata da una testimonianza non ancora supportata da fatti concreti, e che è scoppiata all’ indomani dell’ espulsione di Casu, ex presidente, dall’ Organizzazione di Volontariato AION.

Una vicenda che ha fatto soffrire tantissime persone, le loro famiglie ed in particolare anche i disabili ed i loro cari che hanno subito, nel loro intimo, una violenza inanerrabile ed indescrivibile compromettendo il loro già precario stato di salute. E’ chiaro che la magistratura farà il suo corso e la verità dovrà essere portata alla conoscenza di tutti.

In attesa che questo accada al più presto affinché tutti i protagonisti possano tornare serenamente alle proprie occupazioni, altri fatti e notizie si susseguono. Ancora una volta ne siamo i primi protagonisti e che, puntualmente per dovere di cronaca e per ricercare la verità, ve ne do ampia notizia.

 


 

accuse1.jpg

Questo primo pomeriggio, alle 15.30 circa, si è presentata presso la nostra sede, ove “lavoriamo”  tutte le notizie e le informazion i che ci pervengono e che vanno in pubblicazione nel blog , una ragazza.Una giovane ragazza, sui 25 anni.

Per capire se fosse di Ittiri ho dovuto farle domande precise e dirette alle quali ha risposto con molta disponibilità. Di media statura, dai modi gentili, educata, timida quanto basta ma decisa e soprattutto determinata nel suo intento. Ha chiesto se fosse possibile rendere una dichiarazione, porgendomi un foglio stampato con gli argomenti articolati  e ben distinti su tre precisi punti, per controbattere alle dichiarazioni telefoniche rese da Davide Casu  il giorno 4 settembre alle ore 13.00.

La ragazza si chiama Lucia M.

–“metta pure l’ iniziale del cognome, il mostro capirà chi sono…” –  mi dice decisa.

Credo che la testimonianza resa possa essere di un certo interesse per chi conduce le indagini e per chi vuole contribuire a fare davvero chiarezza, non tanto sui fatti raccontati e che hanno condotto agli arresti, ma sulle motivazioni scatenanti della stessa raccontazione che ha orientato la magistratura e le indagini in un’ unica e sola direzione. Credo che la stampa, quella “ufficiale” (il nostro  blog è una piccola realtà informativa che ha una “gittata” limitata nell’ opinione pubblica) abbia il dovere di sentire tutti i ragionamenti in campo e di riportarli così come vengono resi, mantenendo quella equidistanza prudenziale, consentendo ai lettori una visione più completa dei fatti accaduti.

Questo il testo, virgolettato, della “memoria” di Lucia M.

 

Quanto dirò l’ho già esposto alle autorità giudiziarie. Ma vista l’ importanza, ho deciso di renderlo pubblico per fare una vera giustizia.

  1. Per diversi mesi, da fine novembre, dicembre, gennaio, sono stata perseguitata in manira insistente, simulando un corteggiamento, dal MOSTRO Casu, dove più volte ha cercato di convincermi di fare falsa testimonianza inventando quello che oggi tutti sanno !
  2. In due occasioni diverse ha cercato di spingermi, contro la mia volontà, in situazioni in cui era chiaro il tentativo di violenza carnale…una volta addirittura cercò di bloccarmi e mi mise un fazzoletto in bocca col chiaro tentativo che non gridassi mentre lui tentava altro (naturalmente mi sono svincolata ecc. )
  3. Quello che spingeva questo individuo ad agire in maniera così da BESTIA era una patologia e nauseante invidia verso il medico, dal momento che, trovandosi di fronte a chi era cos’ superiore (perché avendo il medico tutto ciò che lui non aveva) lui si sentiva una nullità."

 


Questo è quanto è accaduto e questo ho riportato fedelmente.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Arturo Farinelli 09/14/2012 21:17


Una perizia calligrafica sul blog non l'avevo mai vista. 

Totoi Fadda 09/15/2012 12:35



Hai visto ? Il blog ha anche questa utilità.


Però inizia a dire qualcosa di intelligente così dialoghiamo meglio. Sappiamo tutti a chi corrispondono quegli alias, senti il bisogno di sottolinearlo ancora ? Non è un problema, ti ospito
comunque, quanto ti stancherai però possiamo parlare di cose più accattivanti ?


 



Prof. Artemide Fassinella 09/14/2012 08:42


Concordo professore

Prof. Evaristo Zuccotti Vismara 09/14/2012 08:41


Il caso dore è un esempio lampante di familismo amorale

Totoi Fadda 09/14/2012 17:21



 


Saluti da Banfield al quale dai tante soddisfazioni. (Il Prof. Evaristo Zuccotti non sono io ).



Antonietta Foddis Fabris 09/14/2012 08:17


Dore è un mostro

Totoi Fadda 09/14/2012 17:24



La tecnica di scrittura non è della Foddis Fabris. Riprova sarai più fortunato. L' unico mostro in campo oggi sei tu.



lorenzo 09/14/2012 08:13


Bravo, informati poi riprendiamo il discorso

Il Critico 09/13/2012 23:16


Lorenzo, non esiste alcun centro in capo a Dr. Dore o all' AION, nè a Ittiri nè a Sassari o sulla luna. Quella è una bufala utilizzata da qualche politicasctro di un ben noto partito che ha tutto
l'interesse politico a denigrare solo per motivi elettorali e nel medesimo tempo per incattivire la gente ed orientarla verso giudizi negativi. E tu ne sei una prova evidente. Quello che non
piace sentire è che davvero la "Cura Dore" ha, se non guarito del tutto, alleviato alcuni tipi di demenze migliorando ai pazienti la loro aspettaitva di vita e la loro qualità della vita. Nel
caso di alcuni pazienti affetti dall' Alzheimer, con particolari e specifiche caratteristiche fisiche e psichiche (per altri purtroppo non è possibile) si è riusciti a migliorarne l'
apprendimento, la comprensione e la coscenza di se.  La truffa autorizzata viene purtroppo dalla grande quantità di somministrazione di medicinali - costosissimi - ai tantissimi malati di
quella patologia che attendono solo la morte. Alcuni medici che storcono il naso solo nel sentire il nome di Dore campano da questi piani farmaceutici o terapeutici. Informati bene e poi
riprensiamo il discorso.

lorenzo 09/13/2012 22:27


Come non ha commercializzato alcun che ?. Secondo te che va a dire in tv, su internet che il loro centro è in grado di guarire tutti i tipi di demenze (compreso l'alzheimer) che sta facendo ?
Da una speranza, anche se flebile ai familiari che hanno malati gravi in casa, non si puo' truffare la gente in questo modo.

http://laudante-sassari.blogautore.repubblica.it/tag/alzheimer/ 

Il Critico 09/13/2012 22:08


Hai ragione Lorenzo. Doveva prima validarla e poi divulgarne la validità. Per quanto ne so io (e ti posso assicurare che sono informatissimo) le documentazioni sanitarie, le cartelle nosologiche
dei pazienti in osservazione ed altra documentazione scentifica era pronta per la presentazione ufficiale e per la pubblicazione dei protocolli di validazione. Aveva già avviato dei corsi di
preparazione per alcuni colleghi (e non sono pochi). Non ha fatto in tempo perchè nel frattempo "l' Emulo" oltre ad essersi macchiato di una fatto davvero grave ed infamante che dovrebbe venir
fuori al processo (se non li fucilano  prima), uscito completamente di senno ( non so se tu lo conosci personalmente) ha voluto farsi spazio cercando di emarginare, rovinandone il buon nome
e la famiglia, lo scoprire della Psiconeuroanalisi e, credendo di essere lui lo specialista ed il detentore del sapere, usava violenza ai pazienti anziani ed andava in giro per l' Italia a
spacciarsi per "dottore". Non ha commercializzato alcunchè perchè i libri sono tutti invenduti ed ammassati in una cantina in attesa di essere immessi nel commercio. Diciamo anche che, per motivi
che speriamo vengano svelati, c'era un interesse contrario a che questa nuova cura potesse affacciarsi al mondo scentifico. La città di Ittiri ha certamente subito una eccessiva esposizione
negativa sui media ma non per colpa di Dore ma bensì di altri. Un testimone ha dichiarato :" voleva (l' emulo) a tutti i costi rovinare il medico perchè ha voluto la sua espulsione dall' AION, ha
trovato appoggio e sostegno in alcune persone appartenenti a forze .....e di altro...) . Questa dichiarazione è stata regolarmente deposita.

Lorenzo 09/13/2012 20:15


Ne ha avuto di tempo Aion/Dore per dimostrare la validità della sua teoria, invece ha fatto il grosso errore di "commercializzarla" ancora prima di farla validare scientificamente è stato un
grossissimo errore.
Altro che indotto per Ittiri questa vicenda ha gravemente danneggiato l'immagine del nostro paese, una cosa mai vista prima. 

Il Critico 09/13/2012 18:16


Viviamo ambedue, caro Lorenzo, nella stessa Nazione ed abbiamo, ambedue, un grado di istruzione accettabile tanto da farci comprendere quello che leggiamo e interpretare quello che vediamo, quasi
tutti i giorni, sul caso Dore. Ultimo in ordine di tempo il servizio pubblicato sull' Unione Sarda di oggi dove vengono pubblicati dei disegni e delle foto certamente "particolari" ma che nulla
hanno a che fare con la tesi della psiconeuroanalisi e che hanno un unico scopo : rendere tutte le tesi di difesa in un processo che si divrà fare totalmente inattendibili e prive di una loro
rilevanza proccessuale. Io non ho le sue certezze, Lorenzo, sui 500.000 mila euro che avrebbe incassato il medico (non sta a me elencarle tutti i liberi professionisti che incassano e non
rilasciano ricevuta...) ma anche questo nulla ha a che fare con i capi di imputazione. I giudici fanno benissimo il loro lavoro e tutti noi abbiamo rispetto e fiducia. Su questo nessun dubbio
deve essere adombrato. Sed rileggiamo tutta la storia del Dr. Alzheimer, ma anche di altri luminari e ricercatori che hanno aperto nuovi orizzonti nel campo della medicina, possiamo cogliere la
stessa diffidenza e negazionismo di altri colleghi. Fossi giudice promuoverei uno studio ed un confronto continuo ed approfondito su questa nuova teoria - la Psiconeuroanalisi -  per capirne
di più. L' insistenza della Nuova su alcuni aspetti della vicenda, senza dare mai voce all' altra parte in campo per riequilibrarne le posizioni e le tesi, la dice fin troppo lunga sulla
genuinità e la bontà delle intenzioni. Moltissimi lettori, non da ora, l' hanno già capito. Il servizio di videolina è stato un ottimo servizio perchè ha consentito alla signora che lei cita di
esternare la propria esperienza. La guarigione non è "presunta", è reale Lorenzo. E non solo quella. 


Naturalmente, come era prevedibile, non ha risposto a tutti i quesiti e gli interrogativi che avevo posto nel mio commento precedente. 


Su una cosa mi trovo in perfetto accordo con lei Lorenzo, chi ha sbagliato deve pagare. Sono però indignato dal come viene "pilotata", "guidata", "indirizzata", "orientata" tutta la questione. E
da buon Sardo, senza orecchino sotto il naso e con le bende fuori dagli occhi, mi pongo delle domande. Che credo siano leggittime. Non trova ? Non è questo il famoso sale della democrazia ?


La ringrazio per la sua attenzione.

lorenzo 09/12/2012 22:37


Scusi,dove vive lei ?. Potrei farle l'elenco di politici con "una forte attendibilità
e credibilità nel territorio ed è rispettati da tutti gli schieramenti" che invece non si sono rivelati tali.  
Per quanto riguarda i  giudici, le cose che hanno detto sono state suffragate da medici esperti.  A questo proposito l'ordine dei medici di Sassari ha detto chiaramente che la terapia
non ha nessun fondamento scientifico, pertanto se ne sconsiglia l'adozione.


Per quanto riguarda "La Nuova Sardegna",  ha svolto un lavoro egregio ed imparziale.
Lei vuole un esempio di imparzialità ? Vada a cercarsi l'intervista a Videolina della Signora Immacolata Scanu (cognata di uno degli arrestati) che proprio sul telegiornale andava in giro a
raccontare di una sua presunta guarigione da sintomi depressivi.



Perché Videolina ha intervistato questa persona e non altre, lei è in grado di spiegarlo ?.


I grossi baroni che si arricchiscono si chiamano Dore, 500.000 euro in un anno senza neanche averli dichiarati al fisco, si vergogni.

Il Critico 09/12/2012 16:41


(fonte Città Giusta - Sorso)


Il Riesame chiarisce: l’Aion come una setta. E su Peru: sembra aderire al progetto delinquenziale


 Il «metodo-Dore» – la sedicente terapia anti-Alzheimer – «non ha alcuna validità scientifica». E il principale testimone, Davide Casu, è «intrinsecamente attendibile»: le sue dichiarazioni
sono «riscontrate». Inoltre, il coinvolgimento del consigliere regionale Pdl Antonello Peru sembrerebbe «denotare adesione al pianificato progetto delinquenziale», verosimilmente «con ricadute di
natura politica». Il tribunale del Riesame mette un punto fermo nell’inchiesta della Procura sul neurologo di Ittiri (in foto) e sulle presunte violenze su alcuni malati di demenze, che avevano
portato a 15 arresti il 3 agosto, chiesti dal pm Michele Incani. Nelle motivazioni alla decisione di mandare ai domiciliari Giuseppe Dore e il suo braccio destro Salvatore Fadda, e di revocare la
custodia domiciliare per Peru e altri indagati, i giudici anzitutto demoliscono la “rivoluzionaria” terapia che Dore, i medici Marinella D’Onofrio e Massimo Lai, i parenti dei pazienti
dell’Associazione Italiana Operativa Neuropsichiatrica continuano a difendere. La Psiconeuroanalisi è «corredata – scrivono i giudici – da improbabili incursioni mistiche, esoteriche e
cabalistiche, connotative di un rapporto interno di tipo quasi settario, caratterizzato in ambiti applicativi da ingiustificati atti di gratuita violenza nei confronti degli inermi pazienti,
rivelatasi, per quanto sinora emerso, del tutto inefficace e mai esitata nei prodigiosi risultati “miracolistici”, viceversa ampiamente ostentati in funzione del pianificato adescamento a fini
truffaldini». La “cura” consisterebbe in realtà in «arbitrari maltrattamenti, contrari ad intuitive ed elementari regole sancite nei diversi protocolli nazionali ed internazionali dell’attività
medica». La scarcerazione di Dore e Fadda per gli arresti domiciliari dunque riguarda solo le esigenze cautelari. Il quadro resta «gravemente indiziario», non solo per i due «promotori e
organizzatori del gruppo», i cui difensori Gabriele Satta e Pietro Piras avevano fatto appello solo sulle esigenze cautelari, senza entrare nel merito delle accuse di associazione a delinquere,
truffa, maltrattamenti, lesioni e sequestro di persona. «Grave» resta la posizione degli altri indagati, accreditata dagli elementi raccolti dai carabinieri «all’esito di una articolata attività
d’indagine»: Peru, la vicepresidente Aion Maria Giuseppa Irde, la segretaria Aion Stefania Serra, il figlio di una presunta vittima, Andrea Di Carlo. Discorso diverso per il medico di Sennori
Gianfranco Dettori, difeso dai legali Marco Enrico e Lorenzo Galisai, sul quale invece «non ci sono gravi indizi». Il Riesame analizza il legame tra Dore e Fadda, e gli «scambi al limite del
cinismo, come dimostra il contenuto di agghiaccianti conversazioni – si legge – nelle quali si ride di un paziente che ha invano tentato di sottrarsi alle sevizie ed è stato “riacchiappato”».
Basta questo ai giudici – presidente relatore Salvatore Marinaro, a latere Rita Serra ed Elena Meloni – per individuare in Fadda e Casu (reoconfesso, indagato e teste d’accusa) coloro che
«tenevano le redini dell’associazione». Fadda era «conosciuto da alcuni adepti come il Maestro», sottolineano i giudici, e «realizzava talvolta azioni volte a coprire i segni delle violenze
fisiche esercitate sui pazienti, con il compito di monitorare ciò che veniva detto per scongiurare ripercussioni penali». Dure le parole dei magistrati sull’esponente del Pdl, Peru, indagato per
associazione a delinquere e truffa, del quale il collegio nota «il coinvolgimento davvero eccessivo (nell’Aion, ndc) per un personaggio pubblico, in discrasia con il ricoperto ruolo
istituzionale, che parrebbe denotare adesione al pianificato progetto delinquenziale». Sottolineano i magistrati che «senza alcun interesse reale personale e diretto alla terapia, era intervenuto
con la propria capacità d’influenza derivata dal ruolo istituzionale a sostegno dell’organizzazione per la concessione di spazi nell’ospedale Alivesi» da parte della Asl di Sassari. E Peru non ha
mai nascosto i suoi buoni rapporti con l’Azienda sanitaria. Sul punto, il Riesame riprende la ricostruzione del gip Carla Altieri a proposito dell’esclusione, nell’assegnazione dei locali con
delibera del direttore generale, dell’allora direttore amministrativo Angela Cavazzuti, «strumentalmente scavalcata per una più agevole gestione della pratica». Vanno evidenziati, concludono i
giudici, «personali interessi nella gestione organizzativa atteso che avrebbe dovuto ricoprire un ruolo dirigenziale (nell’Aion, ndc), con verosimili ricadute di natura politica».


_____________________________________________________________________________


Leggiamo bene e con attenzione l' articolo.


Non vi da l' impressione che qualcosa giri storto ?


Ad esempio il testimone d' accusa, che a sua volta si è accusato di aver fatto uso della violenza sugli anziani, che è stato denunziato per tentata violenza sessuale su una ragazza in cura,
violenza psicologica sempre ai danni della ragazza tendente a confondere e a farla ricadere in confusione e depressione, minacce ed altro, perchè viene considerato "intrisecamente attendibile"?
Che cosa vuol dire ? Davvero crediamo alla favoletta che un politico del livello di Peru che aveva ed ha una forte attendibilità e credibilità nel territorio ed è rispettato da tutti gli
schieramenti in consiglio regionale aveva necessità di "adesione al pianificato progetto delinquenziale"? Per che cosa poi ? Per soldi ? per ampliare il suo bacino di voti ? Ma gli altri cosa
fanno ?


La demolizione della "terapia rivoluzionaria" spetta forse ad un testimone inattendibile quale è Casu ? (pare lo chiamino Dr. Casu...). I giudici, ai quali va tutto il nostro rispetto, sono
esperti della materia di cui tratta il Dr. Dore e cioè la demenza in generale ? Che cosa mai potranno saperne e quindi come hanno fatto a definire tutta la terapia riducendola a...."incursioni
mistiche esoteriche  e cabalistiche"?. Che ruolo ha il giornale La Nuova in tutto questo che pubblica, copiando di sana pianta le risultanze, senza porsi domande, come dovrebbe fare ogni
giornale che si rispetti, su che cosa sia effettivamente la Psiconeuroanalisi e quali interessi va a ledere ?  Io da cittadino  queste domande me le sono fatte e, mi dispiace per quelli
che accusano, ma tutto si basa sul nulla su dichiarazioni senza riscontri certi. Credo che abbia ragione qualcuno, la cura dore andava a ledere grossi interessi dei baroni che si arricchiscono
grazie alle.....malattie !


 

lorenzo 09/12/2012 15:00


Gettateli dentro e buttate via la chiave
http://www.cittagiusta.it/primopiano/alzheimer-la-terapia-dore-una-truffa/ 

Totoi Fadda 09/11/2012 16:59


Ma perchè vuoi farmi perdere tempo ?


Te l'ho detto, guarda film porno e leggi cronaca vera.


"Gola profonda (Deep Throat), distribuito in seguito come La vera gola profonda, è un film pornografico del 1972, interpretato da Linda Lovelace e diretto da Gerard Damiano. Si tratta di uno dei
primi film porno ad avere una trama vera e propria, personaggi abbastanza delineati e standard produttivi relativamente alti. Alla sua uscita nei cinema Gola Profonda diventò un successo
clamoroso e ricevette attenzione anche da un pubblico mainstream che di solito non frequenteva le sale a luci rosse,
uscendo dalla nicchia riservata al cinema hard per diventare un caso nazionale negli Stati Uniti che diede il via al
cosiddetto "porno-chic".


------------------------------------------------------------------


Uso della locuzione


Il termine Gola profonda appare anche in altri famosi casi:


Nello scandalo Watergate, viene utilizzato per dare un nome all'anonimo informatore.



In X-Files, Gola Profonda è il nome di
un misterioso informatore del protagonista Fox Mulder.



In Metal Gear Solid della (Konami, videogioco per PlayStation) il personaggio Gray Fox (il ninja cyborg) fornisce
informazioni al protagonista sotto il falso nome di Deep Throat (Gola Profonda).



In Due FantagenitoriTootie, nel film Fanta Zapping, si presenta ai genitori di Timmy Turner come Dente
Profondo (in inglese Deep Tooth, chiara assonanza con Deep Throat)



Soddisfatto ? Vuoi fare altre correzioni ? Ignorantazzu !


 

acme 09/11/2012 10:44


Pur di non ammettere di la gaffe lei si arrampica anche sugli specchi Signor Fadda, non le riesce.. Molti lettori avran pensato la stessa cosa che ho pensato io, le consiglio caldamente di
adottare un suo stile, scrivere è un arte.

acme 09/10/2012 21:53


Che tristezza questo articolo scimmiotta "cronaca vera", gola profonda era un film porno.

Totoi Fadda 09/10/2012 22:29



E' vero amico mio.


Ma il significato, nel campo della scrittura "spicciola" quale è la mia, è da considerarsi ambivalente. Infatti raggiunge subito l' obiettivo favorendone, a tutti, l' immediata comprensione.


Mi dispiace se questo ti rattrista, davvero, comunque continua a vedere film porno e a leggere "cronaca vera" magari ti aiuta nell' umore.



Lucia M. 09/07/2012 12:34

















"NON CI SONO PAROLE ... ORA TUTTI DOVREBBERO PORSI UNA DOMANDA: " CHI E' IL VERO MOSTRO DI TUTTA QUESTA VICENDA?" . TUTTO CIO' HA DELL'
INVEROSIMILE... CONDANNARE PERSONE INNOCENTI SOLO PERCHE' NELLA LORO VITA HANNO FATTO ESCLUSIVAMENTE DEL BENE, IN PIENO RISPETTO DELLA DIGNITA' UMANA. NONOSTANTE TUTTO SI
CONTINUA A CREDERE ALLE MENZOGNE DI UN'ANALFABETA PERVERTITO CHE, PER PALESARE LA SUA FALSA-FORZA, CONTINUA A MINACCIARE CHIUNQUE SIA CONTRO DI LUI. SOLO UN DEBOLE ASSUME UN
SIMILE COMPORTAMENTO. MI RIVOLGO A TUTTE QUELLE PERSONE CHE HANNO AVUTO LA SFORTUNA DI CONOSCERLO ED ALLE QUALI HA SCONVOLTO LA VITA. SIATE SUPERIORI A QUESTO PARASSITA, NON
FATEVI INTIMIDIRE DALLE SUE MINACCE, RENDETE DI DOMINIO PUBBLICO TUTTI I SUOI MISFATTI, AFFINCHE' SIA PALESE A TUTTI LA SUA VERA PERSONALITA' ABERRANTE.
E' UN CRIMINALE SENZA SCRUPOLI, LA CUI INCOSCIENZA E' AL NON PLUS ULTRA. LUI DOVREBBE ESSERE CONDANNATO E DIPINTO DAI MEDIA COME IL VERO MOSTRO, PERCHE' E' PROPRIO QUELLO
CHE SEI : IL PEGGIORE DEI MOSTRI..."