Dimezzamento del costo del Carburante in Sardegna. Intervista all' On. Pietrino Fois fautore dell' inserimento della proposta all' art. 1 della legge finanziaria regionale.

Pubblicato il da Ittiri Notte

 

pietrino-3.jpg

Siamo fermamente convinti che oggi più delle parole, abbondantissime in questo particolare momento visto l’ imminente appuntamento elettorale del 16 febbraio, valgano i fatti.

E se i fatti sono concreti è anche meglio. La grave crisi abbattutasi sull’ Italia e nel resto dell’ Europa ha generato un malessere diffuso ed un progressivo impoverimento delle famiglie. Mentre alcuni amministratori locali aumentano le accise sull’ energia appesantendo ulteriormente la bolletta della luce; oppure danno vita all’ Irpef comunale gravando sulle buste paga dei dipendenti e sulle già esigue pensioni dei nostri concittadini; oppure ancora chiedono un ulteriore sacrificio ai loro amministrati costringendoli a pagare la mini imu, quindi sottraendo ancora piccole risorse al bilancio familiare, altri invece lavorano per le comunità.

Non solo per una cittadina quale quella di Ittiri, ma per tutti i cittadini dei comuni della Sardegna. Aldilà delle appartenenze politiche e partitiche di ognuno di noi  crediamo sia giusto oltrechè necessario dare ampia informazione a tutti sull’ imminente abbattimento del 50% del costo del carburante. Tutto questo grazie alla forte iniziativa dei Riformatori Sardi e dei suoi uomini più rappresentativi nelle Istituzioni .

La notizie è davvero importante e va a vantaggio non solo dei cittadini ma in particolare a tutte le Attività Produttive della Sardegna ad iniziare dagli Artigiani, Commercianti, piccoli e grandi Imprenditori e soprattutto agli Allevatori Sardi i quali, alla pari della categoria dei pescatori, soffrono maggiormente del peso del costo del carburante per far andare avanti le produzioni del loro lavoro.

pietrino-1.jpg

Per saperne di più e per capire bene come funziona abbiamo posto alcune domande all’ On. Pietrino Fois, consigliere regionale uscente dei Riformatori Sardi ricandidato per questa tornata elettorale.

<< Questi sono i risultati di un’intensa battaglia portata avanti insieme ai sardi. L’incontro dei Riformatori al ministero dell’Economia, per presentare l’articolo 1 della Legge Finanziaria regionale, dà vita ad un percorso che vede l’autonomia decisionale dell’isola sempre più reale. E’ questo un appuntamento che mette un ulteriore tassello a garanzia che le entrate della regione Sardegna siano costituite non più soltanto dal denaro relativo ai carburanti che vengono consumati nell’isola ma anche e soprattutto dalle tasse relative a ciò che è prodotto in Sardegna dagli stabilimenti che lavorano e lasciano scorie nella nostra terra. >>

Esordisce in questo modo l’ On. Pietrino Fois convinto come è che le parole devono avere un senso e gli impegni assunti con i Sardi  siano meritevoli di risposte concrete.

<< Questa è secondo il mio punto di vista, una vera rivoluzione portata avanti grazie alle 102 mila firme raccolte sotto il sole e sotto la pioggia dai Riformatori e portata a compimento grazie alla mia determinazione, nella qualità di Presidente della Commissione Bilancio, nel voler inserire come articolo 1 della finanziaria 2014 proprio il tema delle accise. Martedì 28 gennaio – continua ancora il consigliere regionale dei Riformatori - i collaboratori di Saccomanni hanno garantito alla delegazione dei Riformatori che prenderanno in esame la legge che permetterebbe il dimezzamento del costo della benzina nell’isola. Credo sia un importante passo in avanti che incentiva la battaglia e dimostra l’utilità della lotta portata avanti in questi anni. >>

Non possiamo che condividere questo impegno con l’ auspicio che possa tradursi nel breve termine in una realtà concreta.

fois.jpg

 

<< Un ulteriore conferma di ciò che abbiamo fatto per l’isola – spiega Pietrino Fois – l’impegno di questi anni in Commissione Bilancio è raccontato dai fatti. Il miliardo e mezzo che potrebbe arrivare dalle accise permetterebbe il dimezzamento del costo dei carburanti ma non solo. Le famiglie Sarde godrebbero di un risparmio senza precedenti e si innescherebbe un circolo virtuoso che porterebbe numerose imprese ad investire nella nostra terra.

ra però – sottolinea il consigliere regionale dei riformatori - è il momento in cui bisogna stare concentrati e non mollare ma proseguire nel far valere i nostri diritti con il governo centrale, ed è proprio ciò che intendiamo fare. Le nostre famiglie e le nostre imprese hanno bisogno di respiro, liquidità e progetti per l’isola nel lungo periodo e noi intendiamo ottemperare a queste richieste>>.

 

E’ una iniziativa questa che, se tradotta in determinazioni concrete da parte del Governo Centrale, permetterà alle tantissime famiglie ed attività produttive di alleviare il peso economico derivante dai costi troppo alti del carburante e di poter aspirare in un futuro migliore. 

Riteniamo che l’ azione determinata, puntuale e soprattutto decisa,  dell’ On. Pietrino Fois, eletto la scorsa legislatura in rappresentanza di questa parte di territorio, che vede come motore trainante la Città di Alghero e quella di Ittiri, avrà i suoi effetti benefici. Non si tratta delle solite e stantie promesse in periodo elettorale, ma di una vera e propria affermazione di un diritto già incluso nell’ art. 8  dello Statuto della regione Sarda.

Possiamo affermare che, in questo caso, alle parole stanno seguendo veramente i fatti.

<< On. Fois le auguriamo un buon risultato e la sua conseguente rielezione in seno al consiglio regionale>>.

<< Grazie credo che, e me lo auguro, il territorio saprà rispondere in modo adeguato premiando la concretezza>>.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post