Giacomo Zara e Daniele Sanna replicano all' intervista del sindaco Orani."Gli opportunismi ed i vantaggi personali stanno da tutt'altra parte". Un comunicato che mette a nudo alcune vergogne.

Pubblicato il da Totoi Fadda

Abbiamo ricevuto, e volentieri pubblichiamo, il comunicato che i consiglieri comunali Giacomo Zara e Daniele Sanna hanno diramato a tutti gli organi di stampa.

Un comunicato abbastanza esaustivo, che rimanda al mittente tutte le pochezze e le banalità elencate nell' articolo dell' intervista al nostro primo cittadino, che diventa a tratti duro e che tende a far comprendere a tutti i cittadini di Ittiri quali e quante inesattezze malevole e infamanti siano state dette in merito alla decisione dei due consiglieri di dare vita al “ Gruppo Autonomo per Ittiri”.

Alcuni passaggi del comunicato risultano abbastanza importanti e degni di rilievo.

Crediamo che tutti coloro che seguono le notizie relative alla politica locale abbiano il diritto di sapere cosa accade all' interno del “Pala Cruz de Canedo” e del come siano impostati i rapporti personali tra i facenti parte del gruppo politico ristretto che assume, in piena e totale autonomia, tutte quelle decisioni che rivestono una certa importanza per la gestione complessiva della Città di Ittiri.

Le dichiarazioni rilasciate dai due consiglieri ci offrono delle risposte piccate, quasi a muso duro, ad alcune affermazioni gravissime sostenute dal sindaco Orani e indirizzate in particolare contro il Consigliere di maggioranza Daniele Sanna accusato – riprendiamo il passaggio dell' intervista sul giornale - di fare degli “...interventi in consiglio che hanno riguardato casi specifici nei quali era, più o meno, coinvolto personalmente” ! In altri passaggi dell' intervista si accenna a ipotetiche “prebende” e “vantaggi personali” ricercati e ottenuti dall' ex componente della maggioranza. Il cronista locale del giornale di De Benedetti enfatizza alcuni importanti passaggi sostenendo che l' intervista conterrebbe dichiarazioni...”...piuttosto pepate sull’ operato, passato e presente” - così è scritto nel giornale – “ dei due consiglieri, con particolare veemenza nei confronti di Sanna”.

Tutto questo accadeva in quel di Ittiri, nell' anno del Signore 2013, ad opera delle dichiarazioni del Sindaco della nostra ridente e giuliva comunità che, sostenuto dal Gruppo Unione Democratica per Ittiri, criticava (chissà poi perchè ) la decisione dei due consiglieri di dare vita ad un semplice gruppo consiliare.

 


Ittiri 31/10/2013

 

Diritto di Replica all’art. apparso sulla Nuova Sardegna del 30/10/2013

NATURALMENTE NON SI LASCIANO ATTENDERE LE REPLICHE DEI CONSIGLIERI COMUNALI DELLA MINORANZA ZARA E DELLA MAGGIORANZA SANNA ALL’INDOMANI DEGLI ATTACCHI DA PARTE DEL SINDACO DI ITTIRI ORANI E DELLA MAGGIORANZA TUTTA.

<<MA CHE BEL SIPARIETTO>> - REPLICANO ZARA E SANNA - << TUTTI BRAVI ATTORI, TANTA IPOCRISIA, TANTI ATTACCHI A TITOLO GRATUITO. CONTINUANO IMPERTERRITI CON COMMENTI BANALI, SEMPRE PRONTI A RIDICOLIZZARE COLORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI PUNGOLO E DI OPPOSIZIONE, ATTACCANDO SPESSO SUL PIANO PERSONALE.

E’ INACCETTABILE – CONTINUANO I DUE CONSIGLIERI - CHE QUESTA SORTA DI CACCIA ALLE STREGHE, INSCENATA DALLA MAGGIORANZA, LA QUALE SI PERMETTE DI PARLARE DI AZIONI RIVOLUZIONARIE E CARENZA DI OPERATO. PROPRIO LORO DICHIARANO DI AVERE IL SOSPETTO CHE DIETRO TUTTO CIO’ VI POSSA ESSERE SOLO OPPORTUNISMO IN VISTA DEL FUTURO APPUNTAMENTO ELETTORALE OPPURE ALLA RICERCA DI VANTAGGI PERSONALI!!! E’ DOVEROSO RICORDARE, SIA AL SINDACO CHE ALLA MAGGIORANZA, CHE SAREBBE PIU’ OPPORTUNO CHE PENSASSERO AL LORO OPERATO CHE FINO ADESSO AD ITTIRI NON HA PRODOTTO ALCUN RISULTATO.>>

g zara

LE DICHIARAZIONI DI GIACOMO ZARA.

IL CONSIGLIERE ZARA DICHIARA DI ESSERSI RESO SEMPRE DISPONIBILE A COLLABORARE ASSIEME PER RISOLVERE GLI INTERESSI DELLA COLLETTIVITA’ ITTIRESE. TALE DISPONIBILITA' NON E’ MAI STATA ACCETTATA. L’ATTEGGIAMENTO DIMOSTRATO DAL PRIMO CITTADINO E’ STATO DI INDIFFERENZA E FASTIDIO NEI CONFRONTI DI COLUI CHE HA CERCATO, E CHE CERCA SEMPRE, DI FARE CHIAREZZA PER POTER DARE RISPOSTE CONCRETE AI CITTADINI DI ITTIRI CHE SEGNALANO LE PROBLEMATICHE CHE INVESTONO LA NOSTRA CITTA’( BASTI VERIFICARE TUTTE LE INTERROGAZIONI PRESENTATE FIN’ORA AL SINDACO, CHE DERIVANO NIENT’ALTRO CHE DAI PROBLEMI SEGNALATI DAI CITTADINI). << TRA L’ALTRO – SOSTIENE GIACOMO ZARA - PROPRIO NELLE VESTI DI CONSIGLIERE DI MINORANZA MI SONO ADOPERATO SPESSO PER RISOLVERE PROBLEMATICHE CHE INVESTIVANO GLI AGRICOLTORI DI ITTIRI. PROBLEMI CHE NON E' RIUSCITA A PORTARE A SOLUZIONE PROPRIO LA MAGGIORANZA!!! INSOMMA SOLO VELENO E MENZOGNE, MAI DA PARTE LORO NESSUNA PROPOSTA CONCRETA PER IL BENE DEI CITTADINI!! TUTTO CIO’ CHE E’ STATO DICHIARATO - CONTINUA GIACOMO ZARA - METTE IN DUBBIO LA BONTA' DEL NOSTRO OPERATO. E’ SCORRETTO, SIA NELL’OTTICA DEL RISPETTO DELLE FUNZIONI DI CONSIGLIERE CHE RICOPRO, SIA ALLA MANCANZA DI RISPETTO VERSO CHI RAPPRESENTIAMO. QUESTI SCIVOLONI NON SONO SCUSABILI PERCHE’ SONO COMMESSI DA AMMINISTRATORI DELLA CITTA’ CHE, INVECE DI PENSARE AD OPERARE PER IL BENE DELLA COMUNITA’, SPRECANO TEMPO CON SQUALLIDI TENTATIVI DI STRUMENTALIZZARE I CITTADINI ITTIRESI CONTRO CHI SI E’ DIMOSTRATO SEMPRE CORRETTO, FORTE, TRASPARENTE, ATTIVO IN MEZZO ALLA GENTE, SEMPRE PRESENTE PER I PROBLEMI DELLA COLLETTIVITA’ E SOPRATTUTTO MIRANDO A FAR RISPETTARE IL PRINCIPIO DI LEGALITA’.>>

 

daniele sannaLE DICHIARAZIONI DI DANIELE SANNA.

PER QUANTO RIGUARDA LE “PREBENDE” CITATE NELL' INTERVISTA, IL CONSIGLIERE ELETTO NELLE FILE DELLA MAGGIORANZA, DANIELE SANNA FA NOTARE : << FORSE SI TENTA DI SOVVERTIRE LA REALTA’, PERCHE’ PROPRIO IL PRIMO CITTADINO, INSIEME AD ALCUNI ESPONENTI DI MAGGIORANZA, VIVONO DI QUESTE COSE DA QUALCHE ANNO A QUESTA PARTE ...O DA SEMPRE.>> SANNA RIBADISCE IL CONCETTO CHE: << CHI CERCA VISIBILITA’ POLITICA PER LE IMMINENTI ELEZIONI REGIONALI E' PROPRIO IL SINDACO VISTO CHE A QUANTO PARE, E CHE RACCONTA LUI STESSO, SARA’ CANDIDATO ALLE PROSSIME REGIONALI. DIMENTICA ORA QUANTO AFFERMO' ALLA PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE, IN OCCASIONE DEL SUO PRIMO MANDATO, CHE LUI SAREBBE STATO IL SINDACO DI TUTTI ESSENDO UN “SEMPLICE CITTADINO E DI NON ESSERE ASSOLUTAMENTE UN POLITICO”.>>

SANNA CI TIENE A RIBADIRE ANCHE SUL COME SI FA A DICHIARARE CHE LA SUA DECISIONE (DI DARE VITA AD UN NUOVO GRUPPO CONSILIARE) SIA UN FULMINE A CIEL SERENO SE, COME AMMETTE LA STESSA MAGGIORANZA, NON HA MAI PARTECIPATO ALLE RIUNIONI DI GRUPPO !

INFATTI SANNA SPIEGA CHE ANCHE IN QUESTA AFFERMAZIONE VI SONO DELLE INESATTEZZE SVELANDOCI ANCHE UN ANEDOTTO :

“ L’ULTIMA VOLTA CHE HO PARTECIPATO AL GRUPPO SI DISCUTEVA DI UN INEVITABILE AUMENTO PER QUANTO RIGUARDAVA LA VECCHIA TARSU A DETTA DELL’ASSESSORE DI COMPETENZA, E CHE IL SINDACO CHIEDEVA IL VOTO UNANIME IN CONSIGLIO, EBBENE GRAZIE AL MIO NO, GIUSTIFICATO COL FATTO CHE GIUSTO NEL 2008 AVEVAMO MANDATO UN OPUSCOLO SPIEGANDO CHE CON LA DIFFERENZIATA VENIVA RIDOTTA LA TASSA. GRAZIE A QUESTA MIA PRESA DI POSIZIONE LA TARSU 2012 NON HA AVUTO ALCUN AUMENTO. NON MI SEMBRA CHE SIA STATO UN INTERVENTO A TITOLO MIO PERSONALE PERCHE’ PENSO CHE I VANTAGGI SIANO STATI GARANTITI PER TUTTA LA COMUNITA’ >>

DANIELE SANNA CI FA NOTARE ANCHE CHE : << NON HA SENSO PARTECIPARE A DELLE RIUNIONI DI MAGGIORANZA IL GIORNO PRIMA DEL CONSIGLIO COMUNALE PERCHE’ NON VI E’ IL TEMPO MATERIALE PER EVENTUALMENTE MODIFICARE LE PROPOSTE DI DELIBERA GIA’ PRECONFEZIONATE DALLA GIUNTA. PIUTTOSTO SEMBRA CHE QUELLE RIUNIONI SERVANO ALLA GIUNTA PER AVERE LA CERTEZZA CHE L’INDOMANI VADA TUTTO LISCIO E CHE NESSUNO SI METTA IN TESTA DI POTERSI METTERE DI TRAVERSO NELLE DECISIONI. ORA, DITEMI VOI, CHE TIPO DI SUPPORTO FATTIVO SI PUO’ DARE AD UNA GIUNTA CHE LAVORA IN QUESTO MODO.>>

L’ULTIMO PASSAGGIO DANIELE SANNA LO RISERVA HAI COMPAGNI DEL SUO PARTITO. RIBADISCE INTANTO CHE LUI E’, E RIMANE, ALL’INTERNO DELLO STESSO. << TENUTO CONTO CHE TUTTO IL MIO MALESSERE POLITICO E’ DOVUTO AD UNA MANCANZA DI PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA DEL RUOLO DEI CONSIGLIERI, E AD UNA ASSOLUTA ASSENZA DI DIALOGO NEL RISPETTO DEI RUOLI (ASSESSORE, CONSIGLIERI E CAPOGRUPPO), IN VIRTU' DI CIO E DI QUANTO HO SEMPRE AFFERMATO E CREDUTO IN QUESTI ULTIMI ANNI, PER LA PRECISIONE ULTIMI 3 ALL’INTERNO DEL MIO EX GRUPPO (UDC) A TUTTI I LIVELLI, HO SEMPRE RIBADITO LA MANCANZA DI DIALOGO, DI INFORMAZIONI E DI PRESE DI POSIZIONI IN CUI IL NOSTRO PARTITO AVEVA DIVERSITA DI VEDUTE RISPETTO AL PARTITO DI MAGGIORANZA RELATIVA. QUESTO HA FATTO SI CHE GLI ALTRI COMPONENTI DEL GRUPPO SOTTOSTAVANO ALLE DECISIONE DI POCHI GARANTENDO I NUMERI PER POTER APPROVARE DETERMINATE DELIBERE DELICATE, MAL DIGERITE DA BUONA PARTE DEGLI ESPONENTI DEL PARTITO DI MAGGIORANZA RELATIVA. FERMO RESTANDO CHE AVEVO GIA' MANIFESTATO IN PIU OCCASIONI, A TUTTI I LIVELLI, IL MIO DISSENSO DEL COMPORTAMENTO ANTIDEMOCRATICO CHE REGNA NELLE STANZE DEL PALAZZO, PER BEN DUE VOLTE MI SONO VISTO COSTRETTO A LASCIARE IL RUOLO DI CAPOGRUPPO FACENDO COSI’ UN PASSO INDIETRO SENZA SORTIRE ALCUN EFFETTO. COME SI POTEVA CONTINUARE AD ANDARE AVANTI COSI’ ? E POI MI SI ACCUSA DI “PREBENDE” E DI “INTERVENTI” CHE MI VEDONO COINVOLTO PERSONALMENTE ! RIBADISCO E RIVENDICO IL FATTO CHE SONO SEMPRE INTERVENUTO E MI SONO SEMPRE ESPOSTO PER IL BENE DELL’INTERA COLLETTIVITA’ AL CONTRARIO DI CHI, IN PIU’ OCCASIONI, NON HA POTUTO PARTECIPARE ALLE VOTAZIONI E DISCUSSIONE IN CONSIGLIO IN QUANTO COINVOLTO IN PRIMA PERSONA !>>.

I DUE CONSIGLIERI COMUNALI DEL GRUPPO CONSILIARE AUTONOMO ALL' UNISONO INVITANO : ...<< IL SINDACO E LA MAGGIORANZA AD EVITARE CAMPAGNA DIFFAMATORIA E AD ESSERE PIU’ SERI AD ADEMPIERE, CON MATURITA’ E RESPONSABILITA’, AI LORO DOVERI IN FORZA DELLE RISPETTIVE CARICHE CHE RIVESTONO PER RISOLVERE LE PROFONDE DIFFICOLTA’ ECONOMICHE E SOCIALI CHE REGNANO AD ITTIRI E, SE COSCIENZIOSI VALUTANDO IL PROPRIO OPERATO E LE RISPETTIVE PRESENZE, SAREBBE LEALE DIMETTERSI DALLA CARICHE PER AFFIDARE AD UN COMMISSARIO LE FUNZIONI AMMINISTRATIVE, DESTINANDO LE INDENNITA’ PERCEPITE AL FABBISOGNO DELLA CASSA COMUNALE COME GIA’ FATTO NOTARE IN CONSIGLIO COMUNALE.>>

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Amedeo Favonarola 11/05/2013 21:21


I NUOVI MORALISTI DEL PALACRUZ TROVANO, AL MOMENTO, PANE PER I LORO DENTI.

Le posizioni omertose, cioè lo stare zitti zitti e acquattati in attesa che qualche briciolina cada dalla bocca famelica dell' Orco Politico di turno, non fanno certamente del bene alla città di Ittiri.
Governare all' insegna della chiarezza e del rispetto di tutti i ruoli, di tutte le posizioni politiche e di pensiero alle quali l' elettorato ha dato cittadinanza con il proprio voto, è segno di
grande intelligenza e soprattutto di onestà non solo intellettuale.
Rispettare l' esigenza di smarcarsi da posizioni considerate ormai superate ed inconcludenti è segno di maturità politica e di educazione. Il voler rappresentare, attraverso la costituzione di un
nuovo Gruppo Consiliare, una mibìnoranza di cittadini è un preciso diritto-dovere di ogni singolo cittadino chiamato a rappresentare quella porzione di città che ha istanze ed interessi
diversi.
Perchè accanirsi in modo così animalesco, instillando nella mente del cittadino medio dei dubbi e facendo intendere, a chi ha letto con curiosità ed interesse l' articolo della Nuova, che i
fedifraghi appartengono ad una sorta di "bastian contrari" che non hanno diritto di parola e di rappresentanza.
Chi sono coloro che intendono relegare a semplice "complotto affaristico" il diritto di pensarla in modo diverso ?
Da quale pulpito si erge il Verbo di questi presunti nuovi moralisti ?
Credo sia giunto il tempo di "Vietare di Vietare". Chiunque esso sia.
Hanno diritto, si o no, i due consiglieri comunali di dire la propria opinione liberi da lacci e lacciuoli partitici ?
Chi sono questi che cercano di zittirli ricorrendo, come nel caso di daniele Sanna, ad insinuazioni gravi e pesanti ?
Moltissimi cittadini si dichiarano indignati dalle dichiarazioni apaprse sulla stampa da parte di quello che dovrebbe essere il "Padre di tutti gli ittiresi".