I probabili candidati, le liste, i programmi, le congiure.

Pubblicato il da Antonio Fadda


Al-lavoro-2.jpg
I partiti, le organizzazioni che ne hanno interesse a vario titolo, le segreterie provinciali, i segretari personali dei vari rappresentanti seduti in Consiglio Regionale, svariate associazioni culturali, sportive, di volontariato, i militanti attivi, i simpatizzanti, gli aficionados ora di uno, ora dell' altro schieramento, e altre entità di carattere non confessionale sono in piena attività in prospettiva delle prossime elezioni comunali che si terranno ad Ittiri nel mese di maggio 2010 abbinate alle elezioni provinciali.
In pieno fermento dunque ma ben nascosto, celato.
Se domandi qualcuno sulla evoluzione e sugli orientamenti, questi fa finta di niente, fischietta un motivetto anni '60 e tira dritto non degnandoti neanche di uno sguardo, che è uno, ne di commiserazione ne di compassione politica.
Comunque, ma già lo sapete, il mondo politico nostrano si anima di notte, al buio, nelle segrete cantine, garages, cantinette, dependances, mansarde, uffici pubblici e professionali, di categoria o musicali.
Insomma ci si incontra dove orecchio umano non possa udire le cose segretissime, importantissime nonchè di alta strategia che questi "laboratori politici" sfornano in continuazione.
Naturalmente, è bene sottolinearlo, a beneficio e nell' interesse esclusivo dell' intera cittadinanza.
Perchè pare sia questo in definitiva l' obiettivo primario: consentire ad Ittiri di rialzarsi da una situazione che non ha eguali in altre cittadine del circondario e comunità locali.
Sembra essere tornati indietro di qualche secolo.
Gli incontri sono programmati possibilmente per il fine settimana, ad eccezione di quelli del PD che sono giornalmente in azione.
E già perchè è giusto che tutti i protagonisti in campo siano disponibili.
I gruppi organizzati in correnti, famiglie, porzioni o fazioni si affannano ad organizzare prima i loro incontri, per decidere che cosa sia possibile non decidere, poi si incontrano con le delegazioni, cosidette ufficiali, che sono state preventivamente catechizzate ed autorizzate, anche loro, a discutere del nulla ma a studiare a fondo l' interlocutore cercando di capirne le intenzioni e gli orientamenti, gli umori ed i gradimenti, gli interessi e le debolezze.
Ma quali sono le tendenze ?
Su cosa stanno ragionando i vari protagonisti ?
Chi saranno i candidati ?
Quante liste ci saranno in campo ?
Cosa farà, a sinistra, Gianni Senes ?
Cosa farà, nella Civica Sociale, Manuela Soro ?
Cosa farà, a destra, il PDL ?
Cosa farà, a sinistra-centro, il PD ?
Cosa farà, a centro-sinistra, il PD ?
Cosa farà, a sinistra-centro-sinistra-destra-civica, l' API Rutelliana?
E Boiki, sarà in sintonia ?
E Franco Simula ?
E Andrea Sussarellu ?
Cosa farà l' UDC di Peppino Fiori ex FI ?
E l' UDC di Mario Cossu ex PPI ?
E l' altro UDC poratatore di voti ex Psdi, Psi, Ppi ?
Cosa faranno i Socialisti di Nardo e Bartolomeo Fiori ?
Cosa staranno decidendo in Rifondazione Comunista ?
Cosa farà Peppino Irasci ed il suo partito ?
Cosa farà la nuova lista di Antonio Cossu ?
Cosa faranno i Comunardi ?
Cosa farà Tonino Orani ed il suo gruppone che, comunque vadano le cose, hanno la certezza matematica di poter vincere le elezioni perchè il popolo del PD, quello ex PCI, voterà sempre e comunque, a prescindere, per quel partito anche se viene rappresentato da un Ciuco, un Asino, un Buzzurro, un Bamba alla Feltri, un Burraccio alla Zapatero ?
Insomma uno come i tanti candidati a sindaco che abbiamo visto negli ultimi decenni e che a tutto pensano fuorchè ad amministrare con responsabilità, intelligenza, lungimiranza e sopratutto con modestia.
Stando in particolar modo dalla parte dei cittadini.
Discutiamone.

==============================================================================================

Sabato, 6 febbraio 2010

Le Congiure.

Tutti sono contro tutti.
La fibrillazione partitica, sia del ventricolo sinistro che quello destro, è in pieno movimento.
Si discute su quali siano i modi migliori per far perdere voti a questo ed a quello, quali siano le candidature più azzeccate per spezzare in due o tre tronconi le grandi famiglie d' elettori di Ittiri.
Sul come si potrebbe o dovrebbe fare per ridimensionare di brutto l' attuale reggente, sottraendogli una fetta di elettorato "naturale" che è quello poi che è rimasto fedele nei secoli, e secoli, e secoli al Partito-Madre dell' ex PCI, oggi PD.
E le congiure si sprecano.
Le tesi politiche si arricchiscono di particolari e di nuove motivazioni che spingono, chi sente e segue la politica nostrana, ad una decisione senza vie d'uscita: la bocciatura sonora che è necessario dare a Tonino Orani reo di aver "collocato" solamente i suoi senza voler "dividere" nulla con tutti gli altri protagonisti ed attori principali dentro l' organizzazione di partito.
Anche in giunta, dove siedono i capi storici di quel bellissimo movimento d' idee e di innovazione culturale e politica che era Democrazia e Progresso ( oggi ribattezzata Dittatura e Regresso...), qualcosa di grave si stà addensando.
Il Cesare Orani soccomberà all' ultimo e definitivo attacco preparato, sin nei minimi dettagli, da stoccate politiche che lo tramortiranno definitivamente ?
 

 

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

il missino 04/08/2010 08:57


La destra ittirese, che comunque non esiste perchè oggi lo schieramento avverso al PD è una sommatoria di vari militanti ed elettori dei partiti spariti dalla circolazione grazie o a causa del
camerata Di Pietro, spunta solo ogni 5 anni o in occasione di appuntamenti elettorali perchè chi gestisce il PDL oggi è un vero incapace. Naturalmente, non fraintendetemi, dal punto di vista
politico ed organizzativo. Se per disavventura si affaccia qualche viso nuovo con al seguito qualche idea innovativa e moderna, gli attuali dirigenti fanno subito quadrato e non lasciano spazio. La
gente così si eclissa, va via, non frequenta. Loro allora dicono che non c'è gente, i giovani sono disamorati e demoralizzati e che tocca sempre a loro, con enormi sacrifici, di tirare la
carretta.
Non ho ancora sentito una organizzazione culturale o sportiva o sociale o quanto altro dire: "ci hanno invitato alla riunione del PDL perchè vogliono sentire come la pensiamo sul modo di
amministrare Ittiri e che spazio potremmo occupare nelle liste...".
Mai visto nè sentito.
La dirigenza del PDL forse non ha necessità di voti, non ha necessità di rinnovarsi per crescere, non ha bisogno di giovani (che non sia il solito Cristiano... che già tanto sta facendo) per
consentire il tanto ricercato ricambio generazionale.
Noi voteremo sempre per quella parte politica. Del resto in campo non c'è assolutamente nulla che possa essere considerato interessante !
Ecco, questo è il PDL. Senza Manuela Soro è morto e sepolto.
Avanti, popolo moderato, fatevi avanti !


dddddddddd 04/07/2010 08:56


è l'ennesima dimostrazione che usano la democrazia per scegliere.Sempre se si faranno le primarie.
Invece la destra sta sempre ad aspettare le mosse degli altri, priva di una minima organizzazione. Tutto quello che fa la destra da vent'anni a questa parte è aspettare! Voi che tanto parlate di
alternative mi dite quale è questa alternativa?esiste un alternativa alla sinistra a ittiri?perchè la destra spunta solo una volta ogni 5 anni?


Un Ittirese 04/06/2010 18:00


La sinistra vuole fare le primarie? E' l'ennesima dimostrazione che non riescono mai a mettersi d'accordo.


Leonardo 04/03/2010 08:10


....è una bufala, alla fine non faranno le primarie perché il buon Silvio Lai ancora non ha stabilito le regole. Il candidato sindaco PD è Orani e dovrà pagare un prezzo altissimo ai boikiani che
avranno il vice-sindaco e un candidato alle provinciali.


ittirese qualsiasi 04/02/2010 23:33


finalmente qualcosa si muove dentro il PD: pare che si faranno e primarie. In lizza oltre al sindaco uscente Orani il giovane Antonio Sau. Vinca il migliore!!!!


Angelo 04/02/2010 17:32


Per Ittirese,
i finanzimenti sono per l'ippovia, non puoi usarli per fare altro, perchè dovresti accedere ad altri finanziamenti.
Come stamani a detto il Sindaco Orani, "iitiri in 5 anni non è riuscito ad ottenere nulla dalla regione"... e di certo non c'era il centro destra!
Quindi come tutti sanno chi ha "agganci" in regione accede ai finaziamenti(anche per strade, piazze, verde pubblico ecc) chi non li ha come Orani.. terra tutto nella carta...
Quindi vai manuela, rimani in regione che ci sarari più uttile da lì, ittiri non ti merita


Un Ittirese 04/02/2010 16:30


Altro che ippovia! Ci vorrebbe una strada che ci colleghi meglio sia con Thiesi e con la 131, che con Alghero tramite Putifigari.


Gonario 04/02/2010 16:30


Ad un certo punto della riunione presso il teatro con l' assessore Prato il Nostro Simpaticone si è alzato, ha inforcato nell' orecchio sinistro l' auricolare (ormai è un organo aggiuntivo ai suoi
arti troppo impegnati altrove...) ed è uscito.
Fuori nella "piazzetta della cultura e delle arti" si sbracciava animosamente e, dando schiaffoni all' aria frescolina della mattinata, dialogava con piglio tutto dirigenziale con qualche fantasma.
Sulla decisione del cambiamento del percorso dell' Ippovia, che in un primo momento escludeva Ittiri e Putifigari, poi "ripescati" grazie alla volontà ed all' impegno di Manuela Soro, (la quale
credo meriti di rappresentare Ittiri nel prossimo Consiglio Regionale e in attesa spero vada a fare il Sindaco di Ittiri...) non ha spiaccicato parola. Era evidentissima la sua impreparazione in
materia. Le presenze erano variegate e tutte...interessate a partire dal presidente della società ippica e di altri personaggi della sinistra che stanno cercando di riaccasarsi per poter continuare
a speculare a loro piacimento e mangiare ad "Ambas Barras".
Questi sono "tutti gli uomini di Tonino", quelli che alle prossime cercheranno di riprendersi il potere.
Teniamoci pronti ittiresi sediamoli tutti a cavallo...dell' asino (sardo) e accompagniamoli fuori dalla nostra società politica !
Ha ragione Strano, questo sindaco è già con la testa in Prendas, con la fascia attaccata alla spalla destra, con la forbicina d' ordinanza nella mano destra, il sorrisino sardonico prestampato su
quel visino da bamboccione ed il solito discorso che ben conosciamo ormai già da 5 anni. Sempre il solito tormentone !
Ma non si vergogna un pò questo quaqquaraquà ?


strano 04/02/2010 15:29


stamane sono andato alla riunione in teatro sull'ippovia. Devo dire che c'era tanta gente, imprenditori agricoli, rappresentanti dell'Ass. Ippica, e alcuni sindaci dei paesi limitrifi, in
particolare quelli dei comuni di Putifigari e Villanova.
A me personalmente è interessato molto l'argomento e vorrei informarmi meglio. Ho sentito l'intervento del Presidente dell'associazione Ippica che è stato molto intelligente, l'intervento di una
ragazza che chiedeva come e da chi vengono trattatti i soldi destinati ai privati, che ha attirato l'attenzione da parte dei relatori.Poi è intervenuto il nostro sindaco, ed in seguito alla sua
esposizione ho pensato che forse questa faccenda era nuova C.........ata messa su dai politici regionali per la campagna elettorale e che forse si trattava dell'esposizione di un'idea in fase
embrionale. (ho pensato: si bi la faghene bi cerene minimu trint'annoso), poi sono intervenuti i sindaci di Putifigari e di Villanova, che conoscevano perfettamente l'argomento e da quello che
dicevano ho capito che loro era già al di dentro dell'organizzazione, infatti loro parlavano di come amministrare fondi, di come gestire i lavori e altre questioni concrete e tangibili. Allora mi
chiedo, ma come fa il rappresentante del mio paese ad essere cosi indietro nelle conoscenze dei finanziamenti e nell'organizzazione dei lavori? forse è impegnato nelle feste di piazza. Oppure non è
interessato all'argomento, ma se cosi fosse perchè non o spiega agli imprenditori Ittiresi con argomenti certi, perche rinunciare a priori a eventuali finaziamenti?
Non lo so stamane ho avuto l'ennesima prova del perchè questo paese è morto.


Totoi Fadda 04/02/2010 13:14


Avviso n. 1

Se i nostri visitatori manterranno un linguaggio civile e rispettoso,certo anche severamente critico nei confronti di chi la pensa in modo diverso, eviterò di applicare le limitazioni ai commenti
riservandomi il potere decisionale, derivante dalle responsabilità morali, civili e penali legate alla gestione del blog, alla pubblicazione.
Mi scuso con MaDes al quale rinnovo l' invito a proseguire con i suoi preziosi ed intelligenti interventi che, a mio avviso, arricchiscono non solo il Blog di contenuti ma alzano anche il livello
della qualità delle argomentazioni.
Stesso invito a continuare a scrivere lo rivolgo ad Angelo, che conosco, e che ha sempre contribuito con le sue argomentazioni, anche dure, a rendere interessante le discussioni.
Stessa preghiera la invio a tutti quelli che la pensano in modo diverso da noi. Il confronto è utile perchè evita un pensiero unico, dominante, di parte.
Grazie a tutti voi.


mades 04/01/2010 12:01


Gent. attrallarato
se leggi attentamente i miei commenti forse riesci anche a capirne il significato!! Tu dici che L'IPPOVIA e/o qualsiasi progetto che possono portare dei benefici al territorio rappresentano un
qualcosa di positivo?! ...io ti chiedo dove e quando ho affermato il contrario e soprattutto da quale parte ti sembra che stò facendo della "sterile quanto vergognosa e puntuale dimostrazione
d'intolleranza per tutto ciò che non è un'idea della tribù". Semmai volevo stimolare gli imprenditori agricoli interessati a mostrare più interesse e a partecipare a questa iniziativa!!!
SEI TU CHE DAI DIMOSTRAZIONE DI INTOLLERANZA, LEGGI BENE E RIFLETTI PRIMA DI COMMENTARE!!!


mades 04/01/2010 10:51


...questa invece è l'ennesima dimostrazione di ignoranza, inciviltà e di maleducazione che l'amministratore di questo blog ha sempre osteggiato. Complimenti, continuate così...
Totoi, mi hai chiesto di riprendere a scrivere sul blog ma se l'effetto è questo preferisco farne a meno. Prendi dei provvedimenti, per favore.


Attrallarato 04/01/2010 10:30


Per Mades (meglio conosciuto come zerbinus della tribù facente capo all'Oranis Erectus) che ..... L'IPPOVIA e/o qualsiasi progetto che possa portare dei benefici al territorio penso rappresenti un
qualcosa di positivo a differenza della sterile quanto vergognosa e puntuale dimostrazione d'intolleranza per tutto ciò che non è un'idea della tribù!!!!IPPOVIA IPPOVIA IPPOVIA PP PP PP


mades 04/01/2010 09:50


Angelo, purtroppo non è un discorso solamente riferibile alla disponibilità dei soldi. Il GAL Coros, disponeva dei fondi necessari per finanziare l'ippovia e anche con la progettazione integrata si
poteva fare qualcosa...Il problema è che in questo senso non c'è mai stata grande adesione da parte dei privati!!! Alla prima riunione all'auditorium per illustrare la progettazione integrata, ci
saranno state si e no 10 persone, alla seconda ancora meno!!!
...non si può attendere all'infinito che i progetti e i finanziamenti piovano dal cielo o che il politico di turno vicino all'Assessore Regionale si faccia carico dei problemi del territorio. Se
non c'è la volontà e la partecipazione dei privati (e a Ittiri gli imprenditori agricoli non mancano di certo) è inutile che la Manuela di turno si dia da fare.


ANGELO 04/01/2010 09:25


Per Medes
Volevo dirti che proposte negli ultimi dieci anni ne hanno fatte tente.. ma sono rimaste tali..proposte appunto
l'importante e che vengano FINANZIATE
(chenza inari, nò si canta missa)
Ora che Manuela è nella "stanza dei bottoni" a Cagliari, da lì può far qualcosa per Ittiri in modo che i nostri progetti non rimangano sulla carta..


mades 04/01/2010 08:48


...verissimo, il percorso dell'ipovia Alghero-Badde Salighes, passava direttamente per Villanova, è stato variato e ora interessa anche i territori di Putifigari e Ittiri. A onor del vero bisoogna
dire, comunque, che il Comune di Ittiri proponeva l'intineratio dell'ipovia già 10 anni fa, nell'ambito del programma Leader+ e nei progetti da finanziare con il GAL Coros, alcune proposte sono
state fatte anche di recente nell'ambito della progettazione integrata. Comunque complimenti a Manuela.


ANGELO 03/31/2010 18:46


LO SAPETE CHE MANUELA SORO, ORA CHE STA LAVORANDO IN REGIONE, HA FATTO RIENTRARE ITTIRI NEL PERCORSO DELLE IPPOVIE...
MEDAAA
DICONO CHE VENERDI ALLE 9 AL TEATRO COMUNALE C'è L'INCONTRO CON I TECNICI REGIONALI E L'ASSESSORE PRATO PER ILLUSTRARE IL PERCORSO..


Socilista Dentro 03/31/2010 17:07


Ah dimenticavo,
se è vero che ognuno raccoglie quello che semina, non vorrei sbagliarmi ma Pierangelo Masia ha preso 15 voti alle ultime regionali...


Socialista Sentro 03/31/2010 16:25


Per Socialista.
La nostra storia ci Impone, come dici tu di non andare a destra?
Secondo me ci impone di non andare con
DI PIETRO, cosa che ormai I "socialisti" stanno facendo, o mi sbaglio?
O non ricordiamo l'accanimento nel periodo di mani pulite!
Poi visto il ruolo che ricoprono degli "ex socialisti" storici come, Brunetta, Cicchito, Sacconi ecc, beh a Di Pietro che ha utilizzato la giustizia per far fuori craxi, visto che i cari compagni
Comunisti non riuscivano a farlo Politicamente, nonostante rubassero tutti... Hai la memoria corta compagno..
E per Pierangelo Masia.. Beh, a preso un casino di voti (prima) a Ittiri, e per il paese non ha mai fatto nulla, ma nulla peròòòò...
vedi ospedale...
Quindi, ti chiedo di domandarti come mai una persona che è stata all’opposizione per anni nel paese di Ittiri, che si è battuta sempre per i cittadini e continua a farlo pure se sola(Manuela Soro)
è dovuta andare a destra per far politica, forse perché quelli di sinistra non son tanto di sinistra?


Il Socialista 03/30/2010 09:29


Nell' ultimo incontro che abbiamo tenuto in una sede di partito (veramente un appartamento di un dirigente) si è convenuto che il piccolo gruppo dei socialisti facenti capo a Pierangelo Masia (per
noi si è presentato alla discussione il generoso vice segretario provinciale) mantiene la sua caratterizzazione politica a sinistra. Devo dire che ne siamo fieri e contenti perchè almeno manteniamo
una coerenza politica che prende origini dalla sua storia. I socialisti NON possono andare a destra o allearsi con partiti ex fascisti. La tesi proposta da Leonardo potrebbe essere credibile. Ma mi
domando chi è Maria Antonietta Scanu ?
Vive nella nostra cittadina ?
Conosce a fondo i problemi di Ittiri ?
E' preparata abbastanza per poter gestire e rappresentare la nostra cittadina ?
Io credo di no.
La nostra parte politica aveva una propria candidata, Manuela Soro, che ha spostato il suo asse politico verso altri lidi che noi non possiamo condividere. Rimane però sempre un elemento di primo
piano e che potrebbe benissimo rappresentare Ittiri ed interpretarne i bisogni, le esigenze le aspirazioni e darne corso. Altro che Maria Antonietta !
Noi non potremmo comunque sostenerla, Manuela, ce lo impone la nostra coerenza storica che pone al centro la alleanza a sinistra cercando di realizzare la Alternativa di Sinistra mai
concretizzatasi nel corso di questi ultimi decenni.


Leonardo 03/29/2010 21:00


Scommetto altre 100 euro che Maria Antonietta sarà il vice sindaco e Gianni Senes candidato alla Provincia insieme a Manuela per il PdL e a Giommaria Deriu per i comunisti.
La lista di fofo convergerà sulla lista civica di centro e i democrisiani storici si coricheranno con il PD.
Do per sicura la lista di Zampa Marras perché dentro c'è mia sorella!!!


Salvatore 03/29/2010 11:39


Potrebbe essere credibile questa possibilità però manca all' appello Gianni Senes che ha una sua collocazione ben precisa all' interno del PD; non sono citati i militanti del gruppo Boiki che pare
abbiano chiuso un accordo proprio con Gianni e con Pisanello a condizione che venga candidata Maria Antonietta Scanu alla carica di sindaco di Ittiri; non viene citata Manuela Soro che è lì, in
attesa di scendere in campo se le condizioni meteorologiche-politiche sono di sereno e vento favorevole. Inoltre il candidato dell' indipendentismo nostrano non ha una base di voti tale da
consentirgli di eleggere un consigliere. Quei voti hanno migrato verso altri lidi dopo la fallimentare gestione di Daniele Sanna che ha deluso i suoi elettori e sostenitori.
E che dire della lista di Fodo ?
Sarria come si piazzerà?
Michelangelo Simula e i democristianoni storici con chi si coricheranno ?
Meditiamo signori, meditiamo.


Leonardo 03/28/2010 22:53


Scommetto 100,00 eruro che ci saranno in campo 4 liste:
n. 1) centro-destra (riformatori + pdl), candidato Sindaco Pisanu Giommaria.
n. 2) lista civica di centro-destra-sinistra (udc + psd'az + dem. Ita + dissidenti pd area giagu e spissu-marmillatta + idv + ex psi + comunardi), candidato Sindaco Cossu Andrea
n. 3) centro-sinistra (PD + SEL + rifondazione), candidato Sindaco Orani Tonino
n. 4) unidade indipendentista, candidato sindaco Zampa Marras.


comuneros 03/25/2010 14:57


Notizia bomba:da fonti attendibili, vicine al Grande Giommaria Deriu,si mormora che il sindaco Orani voglia imporre al suo partito la sua candidatura. Addio PD prossimo a sfasciarsi in tanti
pezzetti a tutto vantaggio della lista di Deriu.


Marcello 02/12/2010 17:00


Grandi sorprese in arrivo !
In questo mese succederanno tantissime cose interessantissime. Prestiamo attenzione agli incontri che avverranno tra il 20 ed il 27 febbraio!
Avete partecipato alla presentazione delle associazioni al teatro con Monsignore ?
La figuraccia dell' assessore Pinna ve la siete goduta ?
Anche io, quello è un asino calzato e vestito, solo che fa l' assessore alla cultura del nostro comune. Mi domando come abbiano fatto gli ittiresi a dargli il voto !


AntiMeridionale 02/10/2010 17:52


Si anche io penso si un errore sottovalutare la Soro, anche se tuttavia...e lei che ora valuta ciò che succede alle Botteghe Oscure.Infatti lì, nel bene e nel male, si giocheranno i destini delle
prossime elezioni!!!se si spaccherà, come certo, l'armata PD la Soro punterà dritta alla poltrona di sindaco, se gli altri avranno un minimo di unità e sopratutto un unica lista, allora non sarà
della partita inquanto sicura perdente.E conoscendo gli ittiresi in quella nefasta situazione perderebbe anche berlusconi in persona!!!I movimenti minori creano scompiglio, giustamente perchè alla
fine hanno un patrimonio elettorale che fa gola a molti..chi vivrà vedrà!!


Doboro Doboro 02/10/2010 16:27


I responsabili dell' UPC di Ittiri, mi dicono il sempreverde Salvatore Lai e un bel gruppetto al seguito, sono in trattativa con l' UDC di Sergio Milia per fondersi in un unico gruppo o cartello
elettorale.
Conoscendo Lai, la sua esperienza, la sua preparazione politica e la capacità nelle trattative prevedo un accordo tra i minori ( UDC,UPC,Riformatori,Mastelliani,Sardisti) i quali coscienti della
loro forza unita potrebbero imporre un certo numero di candidature e qualche buon assessorato ed anche qualche buon incarico negli enti comunali remunerati. Si dice che non abbiano nessun problema
ad allearsi sia a sinistra sia a destra, sempre per il bene del paese, l' importante è vincere.
La lista di Antonio Cossu è quasi fatta. Pare manchino alcune piccolezze per chiudere il tutto e per tempo per registrare per primi la propria lista in tribunale per l' ordine di pubblicazione.
Attenti ! Si stà sottovalutando Manuela Soro. Male, molto male. Riserverà delle brutte sorprese a chi si stà illudendo.
A presto.


VocidiCorridoio 02/10/2010 08:51


Attenti ! Attenti!
Si dice che la destra stia cercando di sparigliare le aggregazioni in campo per prendersi tutto il pacchetto di maggioranza per amministrare il comune. Tutto grazie a qualche cambio di casacca all'
ultim' ora. Un ribaltone casalingo !
Tonino Orani pare abbia deciso, insieme ai suoi cavalleggeri, di ritirarsi a vita privata e potersi così dedicare al conteggio degli incassi incamerati in questi cinque anni di amministrazione e
andare, così come faceva prima di scendere in campo politico, a giocare a tennis nella sua squadra preferita che è anche l' unica cosa buona che è riuscito a fare nella sua lunghissima vita
sociale.
I partiti minori stanno arrancando nella ricerca di candidati credibili, seri, affidabili e capaci.
Sarà una delusione e vedrete che tireranno fuori dal loro cilindro i soliti tontorroni, amministratori improvvisati, politici alla Billellera. Avremo una nuova era che sarà impiantata sulla
Tontologia al potere !
Boiki stà per licenziare il padre padrone Basilio che ha stufato tutti con le sue poesie e la presunzione di sapere tutto e di essere un fine politico. Vuole una candidatura alle comunali
ma.....
Nel PD la segreteria di Vittorio lavora in silenzio e stà assestando dei bei colpi nella ricerca dei candidati. Pare infatti che,ad oggi, abbia già azzeccato tre o quattro nomi di valore che
potrebbero essere spendibili.
Candidati osteggiati dal gruppone-greffa di Orani, caldeggiati da Senes, coccolati dai democristiani dell' ex PPI, voluti fortemente dai Grandi Vecchi del partito che hanno dato ampio mandato a
Vittorio per trattare liberamente.
Mastella dovrebbe venire in paese ed incontrarsi con il suo novizio nucleo che conta già un centinaio di aderenti.
Manuela Soro stà alla finestra e si gode tranquillamente il panorama.
Tanto i conti, se decide di candidarsi, dovranno farli sempre con lei !
Che vuoi di più dalla vita ?
Un ittirese, naturalmente.


Doboro Doboro 02/09/2010 08:19


Vero, verissimo, la destra ittirese è al palo. Non riescono a cavare un ragno dal buco. Non sono in grado di trovare un candidato o una candidata credibile, capace, con tutte le carte in regola per
poter prendere in mano le sorti del nostro paese e rilanciarne tutti i settori.
Il probabile intervento di Beppe e di Carmelino Porcu insieme ad altri politici nazionali di spessore potrebbe consentire una svolta, un risveglio ed uno scatto di orgoglio. Ma sappiamo già in
anticipo che così non sarà. I candidati o i papabili alla carica di sindaco a destra sono paurosi, timorosi, temono il confronto, la critica
(anche quella pesante tutta ittirese). Temono sopratutto il PD ed i suoi uomini, la sua organizzazione e la sua capacità di condizionamento delle masse popolari che aizzerebbero, da subito contro
un eventuale sindaco di destra.
Si notano degli avvicinamenti importanti a destra, a partire da Nicola Cossu, ex discreto e preparato amministratore di Ittiri negli anni '80, uomo di fiducia, allora, del Senatore Pisanu. C'è un
ritorno di fiamma ?
Vedremo.
Io comunque sostengo che l' unica in grado di controbattere con coraggio e determinazione all' arroganza e tracotanza della sinistra locale sia solo una: Manuela Soro.


AntiMeridionale 02/08/2010 19:52


Il buon Doboro ci ha dato un sacco di notizie...a suo dire è tutto in fermento con tanto di big nazionali interessati alle sorti di Ittiri. E che dire dell'UPC di Satta - Enrico Piras??anche loro
si muovono per il nostro bene e pare che abbiano già interpellato qualcuno..non si sà con chi apriranno le contese o a chi offriranno i loro servigi. Per il resto se la discesa in campo del Beppe
nazionale produce la candidatura di Fiori...si salvi chi può!!ma insomma, è possibile/credibile??Meriti?capacità??La destra non riesce a trovare qualche elemento valido??la attuale situazione
economica e la crescente abulia e aridità economica presuppone l'impegno di persone di un certo peso, cultura, iniziative e idee..perchè il futuro si presenta in toni molto cupi..e se nn ci si
rimbocca le maniche per invertire la tendenza con una seria leadership nn oso pensare dove si andrà a parare...


ACanu 02/08/2010 19:08


...chi l'ha detto che Deriu nn ha fatto niente per Ittiri??magari ha messo lo zampino per far bitumare la strada per Banari che non ne aveva sicuramente nessun bisogno, e poi guardate chi è
arrivata prima in provincia nell'ultimo concorso per posti di mobilità!!


Doboro Doboro 02/08/2010 19:08


Credo che nei prossimi giorni qualcosa di nuovo e di interessante verrà fuori.
Il fermento c'è e si può respirare a pieni polmoni. Le notizie bomba sono ugualmente in maturazione e non si escludono colpi di scena plateali.
Si registra già una crisi di rapporti personali all' interno dell' UDC dove la candidatura di Mario Cossu stà sparigliando e mettendo in difficoltà seria il candidato naturale ed ufficiale che è, o
dovrebbe essere, Peppino Fiori ex FI.
Tonino Orani pare sia destinato a fare l' assessore tecnico in provincia a condizione che liberi definitivamente il campo ed i suoi condizionamenti pericolosi a danno del PD.
Gianni Senes stà lavorando bene, in perfetto silenzio, da buon bolscevico. Stà raccogliendo moltissime adesioni al suo progetto di rilancio della politica ittirese, progetto attorno al quale, molti
cittadini ed addetti ai lavori, cercano di ritagliarsi uno spazietto per il prossimo futuro.
Senes è anche molto attento alle birichinate che possono arrivargli dal gruppo Boiki dove la faina Basilio ha dato ordine di bruciare la sua resurrezione politica ed il suo rilancio come
amministratore di esperienza e indubbia capacità.
Non ci riusciranno perchè Gianni ha fiuto ed anche un infiltrato di eccellenza dentro quel movimento.
Giommaria Deriu stà chiudendo accordi importanti ma che verranno a mancare proprio nel momento cruciale in modo da non consentirgli di definire la sua lista per lasciare spazio al PD ed ai suoi
uomini di punta.
La destra stà in silenzio ma lavora alacremente. E' sceso in campo anche il Senatore Beppe Pisanu che ha fatto alcune telefonate importanti ad altrettanti personaggi ittiresi alcuni dei quali hanno
declinato l' invito (prima ci mangiano poi....) a candidarsi. Si aggira ad Ittiri anche Carmelo Porcu che stà riannodando i fili ed i rapporti interrotisi sin dalla sua elezione al parlamento e che
adesso vuole riprendere.
Sul fronte Socialista, Sardista, Sardigna Nazione ed altri minori nulla di interessasnte al momento si registra.
Però c'è una novità: si stà affacciando, seppur timidamente, Clemente Mastella che ha preso contatti con alcune persone interessate ad un suo progetto per la Sardegna che vuol fare partire da
Ittiri, la città di Beppe Pisanu.
Staremo a vedere.


Osservatore Ittirese 02/08/2010 08:07


No, non è possibile accettare le offese che vengono rivolte sia ai danni di Gianni Senes sia a chiunque altro.
Io ho lavorato in fabbrica, a Porto Torres, con Gianni Senes in una impresa esterna agli impianti della allora SIR. Industria nella quale ha lavorato anche Giommaria Deriu sino alla sua elezione
prima in consiglio comunale poi alla provincia. Quindi sfatiamo questo luogo comune della mandronia, dela vivere alle spalle degli elettori ecc. ecc.
Nel caso di Senes è stato sempre detto che è stato il padre naturale del movimento che ha scosso il PCI di allora, in mano ai vecchi notabili che erano ormai superati, che corrispondeva al nome di
democrazia e progresso. Certo oggi, in mano ad un' altro burosauro politico come Orani, quel movimento ha perso la lucidità e la ragione di essere che lo animava negli anni della sua apparizione.
Infatti rappresentava una speranza per tantissimi elettori di quel partito ed anche per altri movimenti che vedevano in DemProgr una valida alternativa alla noiosa macchina da guerra del
PCI-PDS-DS-PD.
Giommaria è stato certamente una delusione per Ittiri perchè purtroppo ha una bruttissima malattia sociale e per la cui guarigione tutti noi siamo chiamati alla prudenza, tolleranza, comprensione e
sostegno, sopratutto psicologico. Giommaria farà una sua lista perchè non sa più che cosa fare. Ha una sua idea, che è quella della sua ultima riconferma a palazzo Sciuti, e su quella come un
camicaze marcerà a testa bassa travolgendo chi si metterà in mezzo alla sua strada. Il brutto è che non si vedono pupilli, eredi ai quali lasciare lo scettro ed il proprio patrimonio di voti.
Prenderà tutto a mani basse Orani ?


marieddu 02/07/2010 18:44


oooh Mammaaa Miaaa...!!!
Se il PD di Ittiri per risollevarsi deve puntare su Giommaria Deriu siamo propio messi MALE, ma MALE però mih!!
Uno che è in politica da una vità, con una mentalità "stanca" ed antica, con risultati pari a zero per la cittadina di Ittiri che sempre lo ha vottato, ma non per capacita, ma solo per la sua
appartenenza politica.. E questo è un dato di fatto, non chiachere da zieddè, o da portatrici d'acqua..!!
Bilancio politico di DERIU per Ittiri è zero, per le possibilita che ittiri a dato a LUI, comunque se vogliamo darle un'altro lavoro pe qualche anno, Vottimao Lui e Gianni Senes che poverini non
hanno Ne pottere Ne mestiere.. a trabagliareeeeeeee


Mario 02/07/2010 13:22


I quesiti sollevati dal post che mi precede sono leggittimi e condivisibili.
Ecco perchè si dice in giro, ed io concordo pienamente, che Giommaria Deriu farà lista per proprio conto. Proprio per contrastare questa classe dirigente che nulla per il proprio paese riesce a
fare. Già una volta, a ragione, Giommaria ha buttato giù una giunta inconcludente e piena di sè ( la giunta Fiori). Adesso spetterà, come sempre, a lui di mettere ordine dentro il PD determinando
possibilmente una sonora sconfitta elettorale che li ributti all' opposizione.
Del resto a livello nazionale risulta il partito più inquisito d' Italia. Non è forse venuto il tempo di cambiare ?


ControSinistra 02/07/2010 13:02


Se Manuela Soro oggi è schierata contro la sinistra ittirese è necessario che quella sinistra faccia un attento esame di coscienza politica. Guardateli bene quelli della sinistra di Ittiri. Sono da
considerare davvero di sinistra ?
Escludendo la parte operaista, quella che si è fatto le ossa in fabbrica, oggi vediamo ben altri personaggi aggirarsi nella segreteria politica, nella sala giunta, all' interno del comune, nelle
associazioni vicine alle loro posizioni ( pro loco ecc. ). E allora come fanno quelli della sinistra a lamentarsi se qualcosa non funziona bene ?
Come fanno a sostenera ancora questi personaggi ambigui ?
Non è forse meglio liberarsi di questa Zavorra inutile e ricomciare dall' inizio ?


Moana P. 02/07/2010 12:00


Di cosa discutano questi novelli amministratori lo sanno solamente loro. Una cosa è però certissima che l' ideale di antica memoria non c'è più. Ha ragione Bertinotti, la sinistra non è più
sinistra: è destra, è salotto, è Ittiri da Bere, è tutto e di più fuorchè vera sinistra che ha a cuore le sorti della nostra città. Il mio intervento era ironico, beffardo e nel medesimo tempo
voleva denunciare il comportamento di una sinistra, spezzettata in mille rivoli, che ragiona in un modo strano. Di chi la colpa ?
Certamente non è di Berlusconi, nè di Ambrogio Mura, nè di Luisa Sini e nè di Manuela Soro. E' della stessa sinistra, degli stessi militanti, dei responsabili politici che non sanno come guidare un
movimento storico come l' ex PCI di Ittiri oggi in mano a degli affaristi, arrivisti e qualunquisti incalliti.
Ecco perchè mi viene voglia di sostenere le liste alternative a questa nonsinistra dimodochè si sveglino il sonno, stando per almeno un decennio all' opposizione. Avranno tutto il tempo per
ripensare al come risorgere, su quali argomenti, nell' iteresse di chi.


setinkimtinkul 02/07/2010 08:08


Quello di moana p. è senz'altro un grande scoop!! Vorrei capire, di cosa si discute in codeste riunioni segrete oltre alle chiacchere zìlleresche di cui sopra.
Qualcuno parla ancora di come risolvere i problemi e di come soddisfare i bisogni della comunità, oppure si continua a parlare sempre e solo di persone? Se l'argomento principale è solo quello di
sbarazzarsi politicamente e amministrativamente di Tonino Orani, allora siamo veramente messi male. La distanza tra Ittiri e gli altri centri del territorio è destinata a diventare un abisso
incolmabile se non si è in grado di trovare una guida politica adeguata. Purtroppo a Ittiri la politica seria è deceduta qualche decennio fà assieme ai valori e agli ideali che hanno sempre
contraddistinto la vita politica e sociale della nostra cittadina. Quello che rimane è un branco di cani sciolti, o peggio ancora, un intruglio melmoso e maleodorante di zucche vuote in avanzato
stato di decomposizione.


evatremila 02/06/2010 11:45


Per fortuna il centrodestra ittirese è attivo, propone un'alternativa seria, ma...ma il centrodestra ittirese esiste?e se esiste perchè non non esce allo scoperto?perchè aspetta i movimenti del
PD?
Probabilmente gli ittiresi votano sempre dalla stessa parte perchè del centrodestra non c'è traccia fino al mese precedente le elezioni.E sarebbe questa l'alternativa seria?
Comunque ringrazio Moana P. per averci fatto capire che anche quelli del centrosinistra ittirese vanno al ristorante e mangiano le pizzette.Grazie grazie grazie!


Moana P. 02/06/2010 11:02


L' altra notte ero in giro per i fattacci miei e con alcuni amici, proprio all' uscita dalla pizzeria di Malduca. Un gruppo di pseudo politici e amministratori stava per varcare la soglia del
ristorante. Li ho visti bene, tutti, uno per uno, in faccia, e anche da dietro (ho sempre pensato che questi siano dei culoni sfacciatamente fortunati...), ridevano e gioivano. Guardavano i
passanti, pochi per la verità, anche loro di altri partiti politici che andavano a cena alla pizzeria da Angelo (partito povero ho pensato..)e ridevano, commentando la camminata, la pelata in
testa, l' abbigliamento, le tendenze sussuali, apprezzamenti sulle mogli e sulle figlie. Insomma discutevano di cose interessantissime. Sulla porta di ingresso del ristorante.
E dicevano parolacce a non finire. I più sporcaccioni erano quelli che comunemente vengono detti di "area cattolica". E quelli ridevano degli altri elencando difetti, tic, cose incofessabili e
tanto, tanto altro.
Mi sono poi spostato sulla sponda "opposta", cioè verso il marciapiede che porta all' ingresso dell' altra pizzeria "al taglio". Da quella parte, tutti comunistoni dell' ultima ora, si discettava
su come gli attuali amministratori governavano la città e quali, secondo le loro elucubrazioni, fossero le ricette più giuste per rilanciare Ittiri.
Sono venute fuori cose interessanti, neanche Letizia Moratti o Renato Soru messi insieme sarebbero riusciti a comporre siffatte ricette risolutive !
Su una cosa però i due gruppi del "magna magna" erano concordi:
Far fuori politicamente ed amministrativamente Tonino Orani. Un gruppo (quello dei cattolici di sinistra) propendeva per una immediata promozione a livello provinciale o sul posto di lavoro ( dove
amministra una giunta di centro sinistra); l' altro, più radicale, sosteneva che era giunto il tempo che andasse in pensione perchè somiglia, dal punti di vista politico, a Walter Veltroni. Si
quello che ha contribuito a sfasciare il PD.
Ora, cari concittadini, cosa possiamo aspettarci da elementi del genere, se venissero eletti ?
Una giunta rivoluzionaria ?
Una squadra capace di rilanciare Ittiri ?
Io credo di no.
Ah, dimenticavo.
Durante la cena a base di pizza a tranci è stato deciso di piazzare nel direttivo provinciale del PD, spodestando Alba Canu, la signorina Scanu, in quota Boiki.
Auguri.

Una giunta