Il Consigliere d' opposizione Giacomo Zara chiede le dimissioni dell' esecutivo dopo la grave e sonora batosta inferta al PD ittirese dal M5S nostrano.Saranno basiti del risultato?

Pubblicato il da Angrillo Sparlante

g zara

Ittiri, 27/02/2013


Intervento Consigliere Giacomo Zara


Signor Sindaco,

Non sfugge certamente il clamoroso risvolto elettorale sia a livello nazionale che regionale! Il quadro politico è totalmente mutato e considerato l’esito dei risultati elettorali ,occorre seriamente soffermarsi per trarne motivi di riflessione. Alla luce dei voti espressi ad Ittiri, si evince che sono venuti a mancare il consenso e la fiducia nei Suoi confronti ! La sua apatia, le scarse azioni di impegno nell’affrontare le varie problematiche esistenti nella nostra città di Ittiri, hanno fatto in modo che si riflettessero negativamente nella coscienza di ogni nostro concittadino ittirese, determinando così l’espressione del voto di malcontento dimostrato a chiari numeri e quindi bocciando il suo operato. A questo punto prenda atto che il Suo mandato non poggia più su una condivisione politica, non poggia certamente sui voti della maggioranza dei cittadini ittiresi che non ha più, e che non poggia più sulla sua coerenza. Pertanto La invito a riflettere e prendere la decisione più opportuna per il bene della città di Ittiri.

Il cielo su Ittiri è sempre più blu. La resa dei conti è vicina ?


L' intervento del consigliere Giacomo Zara nella giornata del 27 febbraio, l' unico pervenuto in redazione in relazione allo svolgimento del consiglio comunale, mette a nudo una situazione a dir poco spinosa e di svariate difficoltà politiche che il Feudatario, e tutti i suoi bravi sodali, dovrà risolvere nel più breve tempo possibile.

Il problema grosso stà anzitutto proprio nel PD all' interno del quale alcuni dirigenti e militanti di peso elettorale chiedono conto di questo pericoloso quanto insidioso e vertiginoso calo di consensi.

O almeno del mantenimento dei risultati riferiti alle politiche precedenti.

“ Eppure – ci dicono alcuni vecchi militanti “parcheggiati” sulle panchine del corso -

l' amministrazione comunale che gestisce le problematiche ed i destini della povera gente in gravissima condizione di povertà; di impellente bisogno a causa della perdita del lavoro; dell' insorgere di una malattia, avrebbe dovuto fare una buona “raccolta” di voti. Cosa è accaduto ? E' calato il gradimento della città nei confronti di questi giovani che dovevano far crescere il partito ed anche il benessere cittadino ?”

E' una domanda legittima questa, aderente alla realtà perchè, questo lo sappiamo tutti, quando una amministrazione è davvero vicina ai bisogni della gente, ne sa interpretare le esigenze e nell' intercettarle ne allevia il peso, il consenso ovviamente accompagnato dal gradimento non si fa attendere.

Ne è una prova la oculata e studiata gestione dei cantieri comunali, prima delle ultime elezioni per il rinnovo del consiglio, che ha visto vincitore assoluto proprio il Feudatario che ha aumentato addirittura i propri voti di preferenza. Proprio grazie alla capacità di quelle esatte interpretazioni dei bisogni della povera gente, dei disoccupati, dei disagiati, delle famiglie in grave stato di bisogno  ed ha saputo comprendere bene le esigenze della comunità marocchina.

L' analisi e la conseguente richiesta di “prendere la decisione più opportuna” chiesta dal consigliere Giacomo Zara non è poi così peregrina.

Il risultato sfociato dalle urne, paragonabile ad un sonoro e corale “affa” da parte degli ittiresi

all' indirizzo di chi dovrebbe tutelare la città, denuncia una volontà di cambiamento di rotta.

A questi “affa”, sentitamente sentiti, si aggiungono anche i malumori di alcuni politici regionali che stanno “richiamando” i loro rappresentanti alle loro responsabilità e che non hanno “risposto”, nonostante abbiano in mano le cosiddette “leve del potere”, in modo insoddisfacente contribuendo al fallimento generale dei loro partiti.

Cosa accadrà ?

Il Feudatario ne prenderà atto ?

Oppure farà, come sempre, lo gnorri basendosi e indignandosi quando resterà da solo ?


Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Masaniello 03/02/2013 18:44


Alcuni mesi addietro Zampa ha chiesto all' esecutivo di relazionare su quante siano le associazioni di Ittiri, quante appartengono al volontariato, quale attività espletano nella città di Ittiri,
quali siano i finanziamenti che ricevono, come sono ripartiti e per quali manifestazioni. Perchè la giunta tarda a dare queste risposte ? Come potevano pretendere che per queste elezioni molti
giovani impegnati nelle associazioni escluse dessero il loro voto a coloro che affossano le associazioni ? Ha ragione Roberto e Giovanni Antonio, devono andarsene via tutti, dal primo sino all'
ultimo ! Forse credevano che dando soldi ai loro protetti i voti si sarebbero centuplicati ! Via, vadano via.

Nicola 03/02/2013 18:38


Non ho argomenti, ne voglio averli per difendere l' indifendibile. Se l' obiettivo della critica sono TUTTI i partiti non posso che essere d'accordo. Del resto il voto al M5S è stato dato proprio
per spazzare via tutto il vecchiume. Ma mi domando come avverrà ad Ittiri, quando sarà il momento, la scelta dei candidati per amministrare la città. Chi deciderà gli incarichi assessoriali che
necessariamente dovranno essere distribuiti ? Problema di non poco conto permettetemi.


 

Giovanni Antonio 03/02/2013 12:07


Non credo che Roberto stia mettendo in dubbio l'onestà della persona del Consigliere Zara e penso neanche del Sindaco e del resto degli amministratori. Quello che contesta è la politica dei
vecchi partiti....... LA VECCHIA POLITICA che è stata sconfitta a queste ultime elezioni. Il segnale che è emerso, leggendo tutti i commenti e le analisi del voto che sono state fatte ovunque in
rete e nei media, è questo. Non si tratta delle sconfitta di uno (nel caso di Ittiri) MA DI TUTTI. Zara è un rappresentante di questa vacchia politica, anzi vacchissima ed è il primo che dovrebbe
ritirarsi. Prima di andare a chiedere le dimissioni del Sindaco, probabilmente dovrebbe farsi un esame di coscenza sull'operato del suo partito a livello regionale che da una parte appoggia quel
Capellacci che ha portato la Sardegna alla miseria totale e dall'altra si candidano nella lista Monti avversaria del PDL, quel Monti che ci ha portato alla fame. 

Nicola 03/02/2013 10:55


Roberto, purtroppo hai perfettamente ragione che non hanno fatto nulla per la città. Però, non voglio passare per difensore di Zara, chi stà amministrando Ittiri sono altri. La città ha dato loro
i voti per amministrare, addirittura al sindaco gli è stato attribuito un "premio" di circa 1.200 voti in più rispetto alle precedenti elezioni. Quindi comandano loro. Controllano le associazioni
ubbidienti, le chiese, tutti i partiti che potrebbero invece fare qualcosa per Ittiri ma che stanno zitti per interessi personali. Concordo. Essendo un elettore del M5S, ma conoscendo anche Zara,
mi permetto di dire che almeno lui è una persona onesta.

Roberto 03/02/2013 07:33

E te lo sei chiesto come ha fatto finora il Movimento 5 Stelle, che non ha nessuna sezione di partito in Italia, ad eleggere 150 parlamentari o a vincere le elezioni a Parma? ...hanno uvuto poteri
paranormali? Semplicemente si è andati a parlare in mezzo alla gente ma sopratutto ad ascoltare.... Il sindaco di Parma, ad esempio, per la sua campagna elettorale ha speso 4000 euro???
Praticamente nulla.... Il sindaco di Ittiri e il consigliere Zara e i supi amici, (che ne chiedono le dimissioni) ne hanno speso molti di più solo in pranzi e cene elettorali. Ma quali sono i
risultati della loro attività politica nel territorio???? Non l'interessa sapere cosa hanno fatto nell'amministrazione, da Ittiresr pretendo sapere quali sono i risultati dell'attivita dei partiti
politici tradizionali che ci sono a Ittiri. Sto parlando di attività politica rivolta ai problemi della comunità. Cosa hanno fatto?

Nicola 03/01/2013 23:44


Potrei essere d'accordo che vadano tutti a casa. Del resto non hanno davvero fatto nulla per la Sardegna così come non hanno fatto nulla per Ittiri gli attuali amministratori, compresi i
consiglieri dell' opposizione ad esclusione di Zampa Marras che qualcosina, insieme a Giacomo Zara, riesce a dirla a favore della città. Il dramma però, caro Roberto, è che gli ittiresi sono il
loro vero problema. Cioè Ittiri è in queste condizioni proprio perchè noi ittiresi non muoviamo un dito per cambiare le cose. Infatti alle prossime comunali vedrai che rivincerà il sindaco orani
oppure il cognato, oppure ancora Sau che sempre da quella famiglia politica provengono. Però si presenteranno come la novità assoluta e noi, poveri gonzi, ci cascheremo ancora! Il movimento 5
Stelle non ha un apparato organizzativo, non ha una segreteria, un punto di raccolta, una sezione. Come faranno a stabilire chi candidare ? come verranno scelti il capolista e gli altri ? Insomma
non è facile. Sarebbe invece opportuno iniziare a vedersi, parlare, confrontarsi, preparare programmi per Ittiri e per i giovani. Ma prima bisognerebbe rieducare gli ittiresi che sono ancora
fermi al 1950 !


 

Roberto 03/01/2013 12:22


Allora non ci siamo capiti.... si dovrebbero dimettere tutti!!!!! ...se ve devono andare TUTTI A CASA!!! compreso anche quell'onorevole (per modo di dire) Vargiu che in questi anni è stato uno
dei protagonisti dell'immobilismo della Regione!!! Avete capito o no che questa è vecchia politica? Voglio sapere quali sono i risultati dell'attività politica di tutti i partiti tradizionali a
Ittiri, non mi riferisco all'attività dell'amministrazione comunale. Cosa hanno fatto, a livello politico, gli esponenti dei partiti oltre a far eleggere i consiglieri, la giunta e il sindaco?
Oltre ai pranzi e alle cene elettorali cosa hanno fatto? Voglio sapere quali sono i risultati dell'attività politica, non amministrativa. ...lo dico io: UN CAZZO DI NULLA! TUTTI FUORI DAI
COGLIONI!!!! A CASA!!! ...sapete chi è l'unico che si è mosso e ha costruito qualcosa a livello politico e ha un minimo di seguito? ZAMPA..... ora ci siamo anche noi........

Nicola 03/01/2013 10:52


Un pò di ragione Roberto potrebbe averla con la sua analisi. Però dobbiamo metterci d' accordo su una cosa : Il PD alla camera incassava circa 3.000 voti, ora ne ha preso appena 1.000 e qualcosa.
Non è forse una sconfitta questa ? E tutto questo accade quando a capo della amministrazione c'è questo gruppo dirigente. Hanno fatto bene ? Hanno fatto male ? L' elettore ha dato il suo responso
che è chiaro. Ne prenderanno atto i dirigenti del PD ? Oppure, come già sta accadendo, troveranno tutte le giustificazioni del mondo per sostenere che no, non è vero che non hanno perso, anzi,
hanno vinto ed anche alla grande !


Il M5S da quota zero ha incamerato ben 1600 e passa voti. Non è forse una vittoria questa ? Non è forse una sonora lezione che Ittiri, in particolare i giovani, ha voluto infliggere a questi
amministratori inadempienti ? Sul consigliere Zara faccio notare a Roberto che l' unico partito che ha mantenuto i voti è proprio quello da lui sostenuto, essendovi candidato l' On. Vargiu come
capolista. Sono gli altri, a partire dall' UDC di Milia e Peppino Fiori a non aver prodotto un bel nulla. Non dovrebbero forse dimettersi ?


 

Roberto 03/01/2013 09:48


Se è vero che il Sindaco dovrebbe dimettersi perchè il PD a Ittiri ha 40 voti in meno del M5S alla Camera, allora si dovrebbe dimettere anche il consigliere Zara, in quanto l'area politica a cui
lui fa riferimento a queste ultime elezioni è stata letteralmente spazzata via! Se Giacomino afferma che è venuta a mancare la fiducia dei cittadini verso il sindaco da parte
 dell'elettorato e che, a suo dire, ne avrebbe bocciato il suo operato, allora dovrebbe andarsene anche lui visto che l'area politica a cui fa riferimento è praticamente ineststente. Se ne
dovrebbe andare anche lui assieme agli altri consiglieri di minoranzasenza aspettare un minuto di più. Avete capito o no che avete finito? siete degli zombi........ TUTTI A CASA!!!!