Il Sindaco di Villanova Monteleone, Quirico Meloni, contro la Fiadel ?

Pubblicato il da Antonio Fadda

QUIRICO-MELONI.jpg

        (Quirico Meloni)

 

La situazione si presenta, nella sua drammaticità, davvero comica. Da una parte abbiamo dei lavoratori che sono stati “nominati” per il licenziamento; dall' altra abbiamo invece un Sindaco che affannosamente cerca di allontanare da se stesso e dalla sua amministrazione quella logica spartitoria che qualche Sindaco, certamente poco intelligente, ha applicato per favorire qualche parente, amico, compare, sodale, sostenitore. E' infatti questo l' atteggiamento di Quirico Meloni, Sindaco di Villanova Monteleone eletto nella lista Idea Futuro, che in un suo volantino, in risposta a sua volta ad un volantino di informazione distribuito dai lavoratori licenziati, tiene a specificare e a prendere le distanze da affermazioni che, secondo Lui, sono da considerare  meschine.

“ Le Amministrazioni Comunali  (quindi Villanova Monteleone, Uri e Ittiri – ndbl.) non hanno alcuna responsabilità diretta sull' eventuale assunzione o licenziamento del personale dipendente delle ditte alle quali sono appaltati lavori o servizi....” ed ancora... “ Capisco la tensione che vive un lavoratore minacciato di licenziamento. Soprattutto in un momento come il nostro in cui molti giovani o padri di famiglia villanovesi non hanno un lavoro sicuro. Capisco anche, pur non condividendone i fini, che taluni pensano, vestiti da Santi Protettori,di approfittare della situazione per soli interessi di “bottega”. C'è, infatti, chi, nel dichiararsi disponibile a sostenere i lavoratori, nel concreto pensa a strumentalizzare il disagio e gli stessi operai, per meri interessi politici o sindacali. Infatti, da questi “grandi pensatori” non è arrivata una, dico una, proposta concreta per la soluzione del problema. E' certamente un gioco meschino fatto sulla pelle degli ignari lavoratori. Quanto al presunto “...totale disinteresse delle Amministrazioni Comunali per la vertenza dei lavoratori...” vorrei fare alcune precisazioni. Non pretendo, così come i Sindaci dei Comuni di Ittiri e Uri, riconoscenza e gratitudine per l' impegno profuso nella ricerca di una soluzione del problema. Ma, rigetto con forza, affermazioni false. Infatti, l' interesse delle singole Amministrazioni Comunali è emerso sin da subito, come dimostrano i molteplici incontri, tenutisi a Uri, Ittiri e Villanova, con le parti in gioco: sindacati, lavoratori e società Formula Ambiente. Incontri finalizzati a trovare una soluzione, attraverso una mediazione e sintesi delle diverse posizioni in campo. A tal riguardo, è bene rammentare, che quando la trattativa pareva dovesse prevenire ad una soluzione soddisfacente, c'è stato il “colpo di teatro” di una sigla sindacale, la FIADEL. Quest' ultima, infatti, spiazzando gli altri sindacati, ha ritenuto opportuno, in piena solitudine e senza coinvolgere le altre rappresentanze sindacali, adottare una posizione forte ed intrasigente, senza peraltro proporre niente di fattivo e risolutivo della vertenza. Con riferimento a....”parenti privilegiati di qualcuno....” non mi risulta che siano parenti di amministratori del Comune di Villanova. Non escludo comunque la possibilità che qualcuno in passato sia stato, magari, privilegiato... Confidando in una collaborazione fattiva delle parti, e accantonando polemiche o comportamenti non utili alla positiva soluzione della vertenza, si conferma la disponibilità dell' Amministrazione Comunale di Villanova a scongiurare possibili licenziamenti”.

Questo documento, vergato dal Sindaco, su carta intestata del Comune di Villanova Monteleone è, secondo noi, da considerare un atto di coraggio civico e politico. Un documento politico importante, che fa onore al Sindaco ed alla sua cittadina, e che la dice lunga su chi siano i veri responsabili di tutto questo brutto “pasticiaccio monnezzaro” che è semplicemente sintetizzabile in una parola, tanto cara ai magistrati di Milano, che può benissimo recitare : ”Monnezzopoli Parentale”! Naturalmente non si sa da parte di chi. Quale Comune, quale amministratore. Ma questo spetterebbe dirlo, secondo noi, ai dirigenti di quella grande azienda che è Formula Ambiente, costola importante del Gruppo Formula, nato e sviluppatosi all' interno della Lega Coop, che ha sempre fatto gli interessi dei lavoratori e combattendo le fazioni affaristiche che fanno dei diritti carne da macello.

Ora appare chiaro a tutti che quel Comune è contro i licenziamenti. Ed è già una buona cosa. Appare altrettanto chiaro che non è un Comune “colluso” con la “spartizione dei posti e dei pani” a favore di propri parenti o cognati, o fratelli, o compari, o vicini di casa e quanto altro abbia a che fare con la parentela. E questo è già positivo. Però alcuni errori di valutazione e di giudizio sono, stando al documento di risposta da parte della FIADEL Regionale, inesatti. Per dare una maggiore e più compiuta informazione proponiamo il testo della risposta che il Segretario Regionale Fiadel, Sandro Ligia, ha fatto pervenire agli organi di informazione. Lo troverete qui sul fianco destro.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Biddanoa Monteleone 04/19/2011 18:25


Ma non avete ancora capito nulla voi ittiresi ? Qualche vostro compaesano sta cercando di licenziare chi può dare fastidio e poi di far assumere altra gente ai quali hanno promesso nella trascorsa
campagna elettorale qualche posticino al sole. Per fare questo guardate cosa hanno combinato e cosa combineranno in seguito.
A lo s' abberidese soso ojos ! Chirigoso !


Marianna 04/19/2011 13:33


Ha ragione il sindaco Quirico Meloni ed anche l' ex sindaco Monti perchè se c'è intrallazzo questo lo si deve non certamente al comune di Villanova che non ha imposto nulla alla formula ambiente
per assumere amici e parenti. Queste cose accadono in quei paesi dove ancora c'è la mentalità dell' arraffare perchè ci sono politici male abituati a gestire la cosa pubblica con onestà. Chissà che
intervenga il tribunale per chiarire tutto quello che c'è da chiarire. So per certo che qualche lavoratore licenziato si è già premunito e ci sono tante cose da dire. E vedrete che verrà tutto
fuori. Il nostro sindaco Meloni è un onesto e non ha sbagliato da nessuna parte. Che cerchino altrove.