Ittiri, sveglia ! Artigiani, Commercianti, Movimento Pastori, Comitato Zona Franca, società Civile e Politica, Alla RISCOSSA !

Pubblicato il da Totoi Fadda

BAULE-3.jpgAlla Riscossa !

 

Cari Artigiani e Commercianti Liberi di Ittiri, Movimento Pastori, Società Civile, Comitato Zona Franca, Indipendentisti, Volontariato, Associazioni di tutti i tipi e le specie esistenti e operative ad Ittiri e nell' Interland, Amministratori di maggioranza, Amministratori di Opposizione, Assessori e Consiglieri, Segreterie e segretari dei partiti di destra e di sinistra, insomma tutti noi indistintamente, è giunto il tempo di andare alla RISCOSSA ! Non per iniziare la tanto temuta (da alcuni) Rivoluzione, per carità, ma invece per “rivoluzionare” il comune sentire, per rafforzare ancora di più la sensibilità dei cittadini per renderli convinti e coscienti che il Vostro problema è il Loro. Il Nostro problema. E' tempo di andare alla Riscossa, “Avanti Popolo”, studiando azioni di un certo impatto popolare e proponendo, nel medesimo tempo, delle soluzioni alternative a quelle proposte e (mai) formulate dai vari Enti, Personalità, Gruppi di Interesse, e quant'altro appartenga al cosiddetto “Gruppo Dirigente” italiano e nostrano.

I Suicidi in Italia.

Tanto per essere chiari, e per non dimenticare, in Italia nel solo 2012 si sono tolte la vita ottocentocinquantadue (852) persone a causa delle difficoltà esistenziali provocate dalla grande crisi economica che stiamo attraversando. Non è un dato da sottovalutare e, fortunatamente, non coinvolge (ancora ?) la nostra laboriosa comunità locale.

Da mettere sotto accusa, a parere di chi scrive, sono i grandi gruppi finanziari ai quali è doveroso addossare le responsabilità del tracollo economico dell’Italia con la responsabile complicità silente di alcuni partiti politici e di ben conosciute personalità politiche di tutti gli schieramenti che del Popolo ne fanno Carne da Macello. Analizzando l'elenco delle generalità delle categorie produttive, dai suicidi del 2012 emerge una inquietante trasversalità del fenomeno, una vera e propria maledizione che si è abbattuta su imprenditori, artigiani, commercianti, insegnanti, disoccupati, pensionati, quasi tutti annegati nella disperazione a causa di problemi connessi più o meno direttamente al mondo del lavoro. Una statistica impressionante, che ben si adatta purtroppo anche alla nostra realtà locale (fortunatamente esente dal fenomeno suicidiario) e che costringe tutti noi, addetti ai lavori e semplicissimi cittadini, ad una accurata riflessione che obbliga la migliore politica, dico la migliore, che poi è quella in cui ancora crediamo a rispondere prima di tutto a livello nazionale con l’ immediatezza degli interventi e con la forza democratica delle istituzioni; a livello locale, con una forte presenza unitaria, di sostegno di nuovo orientamento amministrativo e di garanzia, a favore delle nostre Attività Produttive sprofondate in piena crisi .

mps

Alla Riscossa !

Affinchè la dignità torni ad essere un titolo associabile alla vita, alla gioventù e alla speranza. Alla Riscossa ! Per non lasciare da sole tutte le attività produttive di Ittiri, nella piena disperazione ed isolamento. Stare “In Movimento” per dare voce e sicurezza alle tante sconosciute “vite invisibili” che vede protagonisti tantissimi nostri commercianti, artigiani e negozianti, disoccupati, padri di famiglia, donne e giovani che hanno pagato, e ancora pagano a duro e caro prezzo questa situazione di grave crisi economica. Negozianti, artigiani, piccoli e grandi commercianti rimasti schiacciati da una crisi economica il cui clamore finisce quasi sempre, in questo la televisione ha un ruolo preminente, per nascondere i volti delle sue vere vittime. Sono ‘vite invisibili” che in un dignitoso e orgoglioso silenzio cercano di tirare avanti come possono. Fortunatamente alcune associazioni di volontariato sopperiscono bene ad alcune emergenze alimentari.

Dunque cari Artigiani e Commercianti Liberi di Ittiri, Movimento Pastori, Società Civile, Comitato Zona Franca, Indipendentisti, Volontariato, Associazioni di tutti i tipi e le specie esistenti e operative ad Ittiri e nell' Interland, Amministratori di maggioranza, Amministratori di Opposizione, Assessori e Consiglieri, Segreterie e segretari dei partiti di destra e di sinistra, cerchiamo tutti insieme delle soluzioni urgenti perchè, e tutti i segnali ci sono, stà per accadere qualcosa di indefinibile e ancora indecifrabile. Credo sia preferibile prevenire anziché curare questo malessere sociale che investe la nostra Comunità in tutti i settori della vita lavorativa e sociale.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post