La lezione della Politica del Fare ci viene da Sorso. Quì ad Ittiri si canta : Macchè difendere la Sanità Ittirese ! E' quì la festaaaa !

Pubblicato il da Antonio Fadda

 peru 3

Lettera agli ittiresi

"Carissimi lettori del Blog di Antonio, ieri sera la prima notizia del tg di Antenna 1 era la seguente: "Sorso avra' la sua casa della salute con un reparto di degenza con 60 posti letto", ne andavano fieri il Sindaco dott. Morghen e l'onorevole Antonello Peru, il loro rappresentante in regione.
La struttura che sorgerà all'interno del centro abitato nelle vicinanze di un area verde, sarà il fiore all'occhiello della sanita' in Romangia, interamente finanziata dalla regione Sardegna.
Il sindaco nell'intervista dichiara che l'opera verra' consegnata entro il 2015, non ha detto da chi verra' gestita, asl o privati, comunque ha detto che dara' parecchi posti di lavoro a tutta la zona.
Ora dico, ben vengano queste strutture, ma la regione non deve chiuderne altre tipo l'ospedale Alivesi, che ha una sua storia, non riesco a capire in un periodo di crisi come questo con la gente appesa ai campanili si riescano a trovare finanziamenti del genere.
Penso che la Mancanza in regione di un rappresentante Ittirese sia la cosa piu' grave, uno che faccia sentire la propria voce che difenda il territorio come fa' l'onorevole Peru.
A Ittiri quando ci sono le elezioni Regionali ci si scanna tra candidati dei vari colori con il risultato che non viene eletto nessuno, e in regione si dimenticano di noi....
Ma Ittiri esiste?
Dove si trova.... uno che sale da cagliari non trova neanche il bivio. Legge Thiesi, Alghero, Bessude, Bono, Cheremule... Proprio all'anas non andiamo giu' bisogna proseguire verso Sassari per trovare il primo cartello.
Comunque ci consoliamo con carciofolio, narami e Prendas ... Almeno li siamo forti ....
Buon Natale A tutti


 

La città di Sorso ha sempre espresso uomini di grande livello morale e politico. Uomini che hanno sempre cercato di "portare acqua" alla propria casa natale per farla diventare sempre più grande e più importante. Ha giocato a proprio favore la vicinissima Città di Sassari, capoluogo della provincia, che gli ha consentito spazi che ad altri sono stati preclusi.

Beppe-Pisanu.jpeg

Ittiri non è stata mai da meno. Ha espresso grandissimi uomini politici, moralmente ineccepibili, molti dei quali hanno fatto la storia anche della città di Sassari.  Indimenticabili i Sindaci di quella città sin dal periodo Feudale sino alla storia più recente. Uomini di valore indiscusso che hanno favorito lo sviluppo della Nazione e della nostra Regione. Da ricordare l' opera del mai commemorato Senatore Deriu, padre leggittimo della Costituente Sarda e primo Assessore Regionale della prima Giunta Regionale a Statuto Autonomo che ha inventato, se lo ricordate, "L' ISOLA", il primo Ente Regionale che ha promosspo in tutto il mondo l' artigianato Sardo . Da non dimenticare il contemporaneo Senatore Beppe Pisanu mai celebrato, come invece dovrebbe essere, da questa sua cittadina che ha il cuore e la testa a sinistra ed il portafoglio e gli interessi a destra.

Giommaria-Deriu.jpeg

Al giorno d' oggi le nostre uniche risorse politiche di un certo prestigio, visto che non siamo in grado di eleggere unitariamente un Consigliere Regionale, sono rappresentate dall' Assessore Provinciale Giommaria Deriu e dal Consigliere Provinciale Gianni Senes. Ecco, pensate che se il nostro primo cittadino avesse chiamato a raccolta, tra una festa ed una notte bianca, queste illustri personalità, ed avesse chiamato a proprio supporto l' associazionismo ittirese, l' imprenditoria e tutte le categorie produttive della città non si sarebbe potuto strappare una maggiore attenzione da parte dell' ASL e da parte della Regione Sarda al fine di salvaguardare e rilanciare la struttura dell' ospedale Alivesi e la sanità nel nostro vasto e variegato territorio ? 

g_senes_g.jpg

Nella città di Sorso i politici a tutti i livelli hanno gli attributi al posto giusto e riescono a dimostrarlo. Nella città di Ittiri oltre alle feste, sagre, piazzate varie, notti bianche e giornatacce nere e quanto altro rientri nella sfera della politicia attiva dell' instupidimento popolano, vige la coglionaggine Feudale che sta riportando indietro nel tempo gli ittiresi, la sua economia, la ricchezza del lavoro.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Rombo di Sorso 12/27/2011 10:34

Una cosa è la politica del fare, un’altra è la politica del promettere!!!! L’annuncio “Sorso avrà la casa della salute” sa tanto di proclamo propagandistico e poco di politica del fare. S’è per
questo è stato annunciato che si sarebbe fatto il ponte sullo stretto , un numero imprecisato di centrali nucleari, strade, autostrade e grandi opere in generale e alla fine non se n’è fatto nulla!
Prima di divinizzare gli attributi dei politici sorsesi sarebbe meglio che si aspettasse a vedere l’opera realizzata!!!!! Fino ad allora rimane una pura e semplice promessa…. Una di quelle che
purtroppo molto spesso si trasforma in colossale presa per il culo, in puro stile filo-berlusconiano. Mi sbaglio o stiamo ancora spettando la Sassari-Olbia, più volte tirata in ballo dalla Giunta
Regionale e dall’allora Assessore Sannittu?? …non aveva annunciato che entro l’anno sarebbero partiti i lavori??? Oggi siamo al 27 dicembre…. Quand’è che partono sti lavori??? Vogliamo ricordare ai
corti di memoria i proclami e gli annunci fatti a Ittiri da un sedicente Assessore all’agricoltura, accompagnato dalla fida portaborse locale??? Si parlava di strade, elettrificazione,
fantasmagoriche strutture per l’irrigazione, Ippovie e chi più ne ha più ne metta!!!! Cosa abbiamo visto di tutto questo? …nisba. Ma almeno l’hanno promesso… non come i nostri amministratori asini
e incapaci che le COSE LE FANNO E NON LE PROMETTONO… comprese le feste e le sagre. Poche cose ma almeno le fanno.

Baingio 12/25/2011 11:24

Mi trovo daccordo con Silvia. Intanto auguri a tutti voi poi sulla chiamata "alle armi" del popolo di ittiri a chi spetterebbe questa organizzazione ? Non c'è più Toiedda Melone, chi ci chiamerà ?
O lo fanno le opposizioni oppure chi ? Il comitato pro ospedale che è stato ucciso da questo sindaco e da una traditrice ? Credo che Giommaria, Zampa, Giacomo, Simula e Desole Angela (arcigna e
determinata come è ) possano benissimo mettersi a capo del movimento degli indignati di ittiri. E allora forza, dai, scendiamo in piazza, andiamo a sassari alla sede della asl, scendiamo in
regione, chiamiamo l' assessora quì ad ittiri di fronte a Beppe, Deriue, Senes, Giovanni Antonio Fadda che è direttore generale ad Olbia, Sergio Milia e tutti quei politici che possano aiutarci.
Perchè non coinvolgere anche Antonello Peru ? Forza ci saremo tutti.

Silvia 12/25/2011 11:14

Intanto auguroni a tutti voi, a te totoi fadda, a tutti quelli che scrivono sul blog. Ormai è chiaro a tutti noi che questo sindaco e questa giunta non riescono a cavarne un ragno dal buco se non
glielo dice Silvietto lai. La cosa più grave è che non vuole muovere un dito per difendere l' ospedale, aspetta che siano gli altri a decidere. Non ha la voglia e la capacità di inventarsi una
proposta di utilizzo e di battersi per quella. Rivoluzione certo, ci stiamo, ma chi prende l' iniziativa ? chi ci chiamerà a raccolta ? L' idea del coinvolgimento di Beppe, di Deriu e Senes è
buona, e potrebbe funzionare. Infatti se si crea un fronte unito, non ha importanza di quali e quanti partiti aderiscano, si può riuscire a strappare qualche cosa di buono per Ittiri. Chiamateci,
ci saremo !

Roberto 12/24/2011 21:05

Se le opposizioni chiameranno a raccolta il popolo io ci sarò con tutti i miei amici. Basta muoversi e alcune cose volerle. Noi siamo pronti a scendere in campo ! Auguri a tutti gli ittiresi ed a
te Totoi per tutto il lavoro che fai per il tuo paese anche se non ti viene riconosciuto. Faghe ene e no t' abbaidese a chie ! questo dice un vecchio detto ittirese. Applicalo !

Giuseppe T. 12/24/2011 20:58

Non credo che gli ittiresi, imbrigliati come sono dal PD e dai suoi dirigenti che dipendono da questi cinesi di shanghai, possano partecipare. Quì ancora siamo in russia dove comanda il segretario
del partito. Eppoi anche don camillo è asservito al peppone di turno, immaginiamoci se si muoverà qualcosa per difendere l' ospedale. Mica siamo a sorso dove il politico di cagliari, Peru, viene
sostenuto dal sindaco e dalla popolazione.
Comunque vada, io sarò con voi. Se c'è da indignarsi sono pronto !
Approffitto per fare a tutti voi amici del blog, a voi che come me scrivete, alcune volte anche delle sciocchezze, su questo spazio libero che ci concede totoi fadda, vi faccio i miei più sinceri
auguri di buon natale e buon anno. A te totoi auguro un 2012 pieno di soddisfazioni. Naturalmente guardati, come sai fare tu, le spalle perchè i vigliacchi sono numerosi. Auguroni a tutti !

Salvatore 12/24/2011 20:50

Il richiamo alla R I V O L U Z I O N E ! mi piace. Condivido lo spirito e l' intenzione di fondo. Credo che le opposizioni ( ma già Zampa qualcosa ha fatto beccandosi anche qualche denuncia) non
rifiuteranno questa sollecitazione. Credo anche che il Senatore Beppe Pisanu non si sottrarrà a questo richiamo alla difesa di Ittiri e dei suoi tesori. Inoltre i nostri due rappresentanti in
provincia, anche se sono lontani dalla mia idea, credo siano disponibili a presenziare. Ottima proposta Totoi. Approffitto dell' occasione per farti i più fraterni auguri di buon Natale.
Dai, ittiresi, ce la possiamo fare, tutti insieme, uniti !!!

Sereffina 12/24/2011 20:45

Auguri totoi fadda a te e alla tua famiglia.

democratico 12/24/2011 17:45

tanti auguri tottoi, buon anno.

Tonino 12/24/2011 00:06

Caro Antonio e' proprio cosi' quello che scrivi e' la pura verita', oggi l'articolo e' apparso sulla Nuova Sardegna dove hanno dato ampio risalto, certo che per loro e' una grande cosa, non penso
che la costruiscano oggi o domani, in questi casi il condizionale e' d'obbligo ma e' gia' una buona base di partenza costruttiva, non distruttiva come quella che stiamo vivendo a Ittiri.
Comunque con tutte le nostre feste e le rassegne "culturali" la gente continua a vivere nel torpore e sembra che tutto vada bene e' una sorta di anestesia, quando ci si risvegliera' da questo stato
sarà troppo tardi.

Saludos e bona Pascha e Nadale

Antonio Fadda 12/24/2011 16:14



Grazie Tonino, ricambio con affetto.


Credo sia giunto il tempo che i consiglieri dell' opposizione, insieme a quelle associazioni "non inquinate" dalla coglionaggine feudataria, unitamente a tutte le categorie produttive di Ittiri
ed ai nostri rappresentanti ai vari livelli prendano l' iniziativa per difendere questa nostra struttura storica vista la totale incapacità a farlo di chi oggi detiene le redini della città d'
Ittiri.  Grazie ancora per il tuo contributo  stimolante ed appassionato.