La variante zona C9 Su Padru, che cos'è ? E perchè tarda così tanto la pubblicazione del bando per la sua realizzazione ?

Pubblicato il da Ittiri Notte

  Ittiri 18/03/14

 

                                                      Al Sig. Sindaco del Comune di Ittiri

 

 

Oggetto: Interrogazione urgente riguardante la variante in zona C9 Su Padru.

 

 

I gruppi di opposizione “GRUPPOAUTONOMO PER ITTIRIDaniele Sanna e Giacomo Zara e “ITTIRI PUO’CAMBIAREGiovanni Maria Pisanu, Angela Desole e Valentina Simula

 

                                                                                CHIEDONO:

 

Quali siano le motivazioni per la quale a tutt’ oggi non è stato pubblicato nessun bando per la realizzazione in zona C9 Su Padru di n° 8 lotti da destinare ad edilizia agevolata legge 167, con relativa modifica della viabilità stradale mediante il collegamento della via Berlinguer con la via Chieffi, tenuto conto delle accuse formalmente avanzate dalla maggioranza la quale dichiarava che l’ opposizione ostacolava la ripresa economica e sociale della nostra cittadina, solo per avere fatto richiesta di rettifica su errori progettuali

presenti nella proposta di delibera che riguardavano conflitti di competenze, oggi a distanza di quasi diecimesi tutto tace.

 

 

Si richiede risposta scritta urgente.         

 

                                                                                                                                            In Fede


 

Ma che cosa è questa zona C9 di Su Padru ? Su che cosa verte ? Quali movimenti di danaro, e quindi di lavoro, può generare tale decisione ? E perchè ancora non si è provveduto a pubblicare il bando per la sua realizzazione ?

Crediamo di fare cosa gradita ai nostri lettori indicando il link che porta direttamente alle delibere assunte per questa materia dove è possibile consultare tutte le tabelle, i disegni, i progetti e le determinazioni.

Cliccate pure su questo collegamento :

http://pubblicazioni.saga.it/publishing/DD/docDetail.do?docId=31486

 


 

Per favorire una maggiore comprensione del problema e dell' argomento che trattiamo potete leggere questa relazione tecnica:

 


 

C O M U N E   D I   I T T I R I

PROVINCIA DI SASSARI

UFFICIO TECNICO

 

VARIANTE AL PIANO DI ZONA C9A IN LOCALITÀ SU PADRU

 

RELAZIONE

 

DATA Febbraio   2013

REDAZIONE

UFFICIO TECNICO COMUNALE

R E L A Z I O N E     T E C N I C A

 

1.  PREMESSE

 

L’amministrazione  Comunale  di  Ittiri,  ha  conferito  l’  incarico  all’Ufficio  Tecnico comunale,  della redazione del progetto per la realizzazione di una  variante  al  Piano  di  Zona  C9A  in  località  “Su  Padru”  per  sopperire  alle  seguenti esigenze :


1)   migliorare   la   viabilità   realizzando   un   nuovo   tratto   stradale   di collegamento tra la via Giotto e la via Berlinguer, in quanto attualmente le  due vie  non sono collegate; 

 

2) l’opportunità di convertire la volumetria destinata ai servizi connessi con la residenza del comparto SR2 in volumetria residenziale con la creazione di n. 8 aree fabbricabili;

 

 2.  LOCALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO


 L’intervento ricade nel foglio 35 del comune di Ittiri in località “Su Padru”, è situata  a  sud-est  dell’abitato,  ha  una  buona  esposizione  rispetto  ai  venti dominanti  ed  al  sole.  La  variante  interesserà  la  sola  parte  di  iniziativa pubblica (PdZ. 167/62 “Su Padru”) del comparto urbanistico C9 del PUC.

 

3.  INTERVENTO


 Il presente intervento come citato in premessa prevede:


   La previsione di un nuovo comparto R6 di volumetria residenziale, con la creazione di n. 8 nuove aree edificabili. Ciascuna della superficie di mq 176, con la possibilità di sviluppare una volumetria di mc 548.50 ;

 

  Il  ridimensionamento  dell’area  e  della  volumetria  destinata  a  servizi connessi alla residenza;

 

  Il collegamento tra la via Giotto e la via Berlinguer;  

 

La previsione di un nuovo comparto R6 di volumetria residenziale Il nuovo comparto residenziale identificato con R6 prevede la realizzazione di  n°  8  nuovi  lotti  che  avranno  le  dimensioni  di  mt  22.00  x  8.00  e consentiranno   l’edificazione   delle   unità   abitative   a   schiera,   queste sorgeranno   in   posizione   arretrata   rispetto   al   filo   stradale   al   fine   di consentire  la  realizzazione  di  una  fascia  di  verde  privato  antistante  la costruzione, a vantaggio del confort residenziale. Ciascuna unità edilizia di  nuova   edificazione   della   superficie   di   176   mq,   potrà   sviluppare   una  volumetria pari a mc 548.50 ed una superficie coperta di mq 70. Il  nuovo  comparto  avrà  una  superficie  complessiva  di  mq  1408  ed  una volumetria pari a mc 4388. 

Non  viene  modificato  il  numero  degli  abitanti  insediabili  pari  a  373,  tali abitanti   sono   ripartiti   nei   comparti   residenziali      secondo   la   nuova volumetria  pro  capite  di  81,76  mc/ab,  in  virtù  della  trasformazione  delle volumetrie per servizi connessi alla residenza, in volumetrie residenziali. La possibilità della trasformazione della volumetria per servizi connessi alla residenza  in  volumetria  residenziale  puo’  essere  fatta  ai  sensi  dell’art.  18, comma 32, della L.R. 24 giugno 2011, n° 12 che da la possibilità nei piani di  zona  già  convenzionati,  di  convertire  in  tutto  o  in  parte  le  volumetrie destinate ai servizi  connessi con la residenza realizzate o da realizzare, di cui all'articolo 4 del decreto assessoriale n. 2266/U del 20 dicembre 1983, in volumetrie residenziali a condizione che le unità abitative così realizzate siano cedute a soggetti in possesso dei requisiti previsti dalla legge regionale 30  dicembre1985,  n.  32  (Fondo  per  l'edilizia  abitativa),  o  dalla  legge regionale n. 3 del 2008 in materia di edilizia agevolata.  

Per quanto riguarda la verifica degli standard sono state apportate  alcune variazioni  alle  aree  destinate  a  verde  pubblico  (S3)  ed  ai  parcheggi  (S4), dovute alla realizzazione del nuovo comparto R6, ma questi rimangono  in ogni caso maggiori  degli standard minimi di legge, a tal fine si rimanda alle tavole progettuali allegate.  

Collegamento tra la via Giotto e la via Berlinguer

Il  collegamento  è  ritenuto  di  notevole  importanza  per  la  viabilità  del quartiere   e   verrà   realizzato   prolungando   la   via   Berlinguer   sino   a congiungersi    con  la  via  Giotto,  attraverserà  l’attuale  area  destinata  ai Servizi  connessi  per  la  residenza  (SR2)  oggetto  della  trasformazione  in volumetria residenziale.

 

REDAZIONE 

UFFICIO TECNICO COMUNALE

 

Con tag Prima Pagina

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post