Le bugie hanno le gambe corte

Pubblicato il da edi

Caricatura-s3-di-t_orani.jpg
Dopo la pubblicazione sulla Nuova sardegna di una intervista, frutto dell' ennesima genuflessione da parte del cronista indipendente, abbiamo ricevuto e volentieri pubblichiamo la replica di Edi, da tempo attiva e profiqua collaboratrice di questo Blog.
Questo il testo.
Orani
risponde seccamente, come nel suo solito stile, su testate giornalistiche amiche… …
E ora il primo cittadino replica :
 “la decisione di rinunciare alle luminarie per risparmiare 5000 € da destinare all’acquisto di beni di prima necessità per le famiglie bisognose, rappresenta un gesto di presa di coscienza da parte dell’amministrazione comunale attraverso il quale creare uno stimolo per riflettere e discutere sulla grave situazione socio economica che stiamo attraversando”,
contro Soro dice :
 “dal suo documento si evince indifferenza rispetto alle tematiche sociali”,
Le rimprovera:
 “poca accortezza nel controllo delle voci di bilancio e scarsa attenzione a quanto viene detto in consiglio comunale se avesse prestato maggior attenzione avrebbe visto che le spese per i servizi sociali non è mai stata così alta: un milione di euro nel bilancio 2009. poco importa la scarsa cognizione dei problemi da parte sua; ciò che fa la differenza è l’aiuto ricevuto dalle decine di famiglie in stato di necessità”.
Passando alle valutazioni politiche Orani afferma :
Soro dovrebbe leggere gli atti della giunta comunale e quindi apprenderebbe che a novembre si è chiuso il progetto 2008, mentre a gennaio partirà il progetto 2009. Quanto alle inaugurazioni che lei non gradisce esse non sono altro che la concreta conclusione di un processo politico amministrativo che ha portatola realizzazione di un’opera o all’attivazione di un servizio”.
Conclude affermando:
 “la manifestazione per l’ambiente non è costato niente al comune in quanto totalmente finanziata da sponsor privati e pubblici, attraverso la quale è stata informata la popolazione circa l’esistenza e la convenienza dell’uso di energie alternative e mi piace sottolineare che quest’anno il Comune, nonostante i vincoli del patto di stabilità, ha portato avanti un programma più che dignitoso comprendente iniziative e servizi, comprese le inaugurazioni, anche quelle che, con buona pace della consigliera Soro, sono ancora da venire”.
Sempre a riprova che il sig. sindaco non sa confrontarsi con gli elettori ma vuole dire la sua e basta, prendere o lasciare, agli inviti a presentarsi in piazza per un confronto diretto ha risposto con una secca replica su due testate giornalistiche, e non alla popolazione ma si è rivolta bensì alla consigliera Soro, come se solo lei non approva il suo operato, la collettività non la considera neanche.
Caricatura 3 di t orani
Quale occasione più ghiotta per me per replicare, dato che si è convinto e pare abbia convinto tanti che chi scrive sotto mentite spoglie è la consigliera stessa a cui si rivolge nell’articolo, chiedo scusa alla dr.ssa Soro, non me ne voglia se non possiedo la sua stessa proprietà linguistica nell’esporre le mie critiche politiche e non mi si accusi di plagio o di furto d’identità di persona se non sono riuscita a far capire che Edi non è Manuela Soro ma non potevo restare indifferente a quanto scritto dal sindaco, dato che la prima a scatenare le polemiche sul blog in merito allo sperpero di denaro pubblico sono stata io.
Il sig. sindaco afferma che con 5000 € ha preso coscienza della crisi che investe il paese, magari, mi viene da dire, fossero sufficienti 5000 € per rilanciare le sorti dei meno ambienti, mi dispiace sig. Imperatore dovergli aprire nuovamente gli occhi, ma 5000 € li spende una famiglia per comprare i pannolini nel primo anno di vita del proprio figlio, se figlio unico e se acquistati ai discount.
Proseguendo nell’articolo, e qui mi soffermo, accusa sempre la capogruppo di poca accortezza nel controllo delle voci di bilancio e scarsa attenzione di quanto viene detto in consiglio, e mi viene spontaneo replicare, passi che la consigliera abbia mostrato poca accortezza o scarsa attenzione per le voci di bilancio e per quanto viene detto in consiglio, ma allora cosa dobbiamo pensare del sig. Sindaco, che con fare ancor più grave firma delibere di giunta senza leggerne il contenuto?
Suppongo sig. sindaco sappia a cosa mi riferisco, ma dato che mi hanno insegnato in giurisprudenza di non dare mai niente per scontato le ricordo che lei ha affermato falsamente, su due riviste tra le più lette in paese, a termine della sua replica, in merito alla manifestazione Ittiri per l’ambiente, quando sostiene che:
 “ la festa Ittiri per l’ambiente non è costato niente al comune in quanto totalmente finanziata da sponsor”.
E allora che dire della delibera di giunta comunale n° 63 del 15/4/2009 che ha ad oggetto: manifestazione “Ittiri per l’ambiente”- Ittiri 2 maggio 2009 approvazione programma delle attività e bilancio preventivo manifestazione. Affidamento incarico gestione amministrativa contabile e fiscale alla associazione protezione civile di Ittiri (c’è anche un errore di battitura perché di Ittiri è ripetuta due volte ma questo non voglio imputarla a lei è solo per farle notare che a differenza sua che probabilmente non legge quello che firma, forse si fida troppo dei suoi collaboratori, o della dr.ssa Soro che lei accusa di poca attenzione, Edi legge minuziosamente ogni particolare); infine, approvazione schema di convenzione.
Non ripeterò qui tutta la delibera dato che vi lascio gli estremi inviterei chi è interessato a darne attenta lettura come ha fatto la scrivente. Già la premessa, che esprime l’intenzione dell’amministrazione comunale di voler potenziare gli interventi nel settore ambiente e risparmio energetico organizzando una manifestazione sa di controsenso, perché,
primo per incentivare la popolazione al risparmio energetico lo avrebbe dovuto informare per tempo che la regione Sardegna aveva stanziato finanziamenti che andavano a copertura di una graduatoria per accedere ai fondi per l’acquisto del fotovoltaico, allora si che avrebbe avuto senso parlare di incentivare la popolazione;
secondo, parere personale, le manifestazioni possono portare entrate a livello commerciale per i gestori delle attività aperte per l’occasione ma sono un danno per l’ambiente dato che se non sono strettamente sorvegliate in assenza di raccoglitori della mondezza gli avventori della manifestazione buttano tutto a terra, e crea, inoltre, un maggior consumo energetico se si protrae a tarda sera;
terzo, era inutile la manifestazione nella giornata del 2 maggio per la collettività dato che è stata organizzata ad un mese dalla scadenza dei termini per presentare alla regione le spese sostenute per il fotovoltaico, quelle che le (no scusi non vorrei si sentisse troppo toccato) quello che consente a chi ha fatto richiesta di accesso ai fondi (e a Ittiri su 8000 abitanti solo 6 sono stati sensibilmente informati per tempo) di decidere con sufficiente anticipo cosa acquistare, le ricordo che tra gli sponsor pubblici che hanno finanziato la manifestazione, riportato sempre in delibera al punto 3, c’è stata la fondazione Banco di Sardegna la quale liquida i progetti tutti gli anni nel mese di luglio, quindi se era una manifestazione disinteressata l’avrebbe potuta organizzare una volta acquisiti i fondi della fondazione, tra luglio e settembre, magari accorpandola ad altre manifestazioni per stemprare le spese e sprecare meno denaro, risparmiando ambiente ed energia, però a luglio i sei disinteressati cittadini che hanno acceduto ai fondi della regione per l’acquisto del fotovoltaico non facevano più in tempo a presentare l’impegno di spesa alla regione.
Oranix.jpg
Dopo questo breve inciso andiamo avanti e si dice VISTO il programma della manifestazione, e ritenuto di dar corso all’attuazione dell’iniziativa […] assumendo a carico del BILANCIO COMUNALE le spese che si presume di sostenere […] VERIFICATO che il comune di Ittiri INTENDE CONTRIBUIRE CON FONDI PROPRI alla buona riuscita della manifestazione con un impegno di spesa che si quantifica in 10.000 EURO […] con votazione unanime espressa nei modi di legge DELIBERA di approvare il programma […] di dare atto punto 1 […] punto 2 che la spesa […] e verrà fronteggiata parzialmente dal COMUNE DI Ittiri mediante erogazione di un CONTRIBUTO FINANZIARIO DI 10.000 EURO con imputazione ai fondi contabilmente allocati nel bilancio di previsione 2009 all’int. 1090605 cap. 0100 che presenta sufficienti disponibilità, punto 3 e 4 […]. Continuando, verso la fine, dice di autorizzare il responsabile del servizio ad impegnare e liquidare con determina immediatamente il 90% (9000 €) e di liquidare il saldo del 10% (1000 €) a spese sostenute. Conclude dichiarando la delibera immediatamente esecutiva. Or su dunque, sig. sindaco che dire, se anche la dr.ssa Soro ha mostrato a suo parere scarsa attenzione agli atti dell’amministrazione (bilancio consiglio e giunta) cosa possiamo pensare, invece, di Lei che scrive in entrambe le testate giornalistiche che l’amministrazione non ha messo un centesimo per la manifestazione del 2 maggio e poi firma una delibera immediatamente esecutiva in cui ha impegnato 10000 euro per la riuscita della manifestazione del 2 maggio? Sarà forse che fare il sindaco a part- time per non sospendere il lavoro presso l’amministrazione di Sassari ha distolto troppo le sue attenzioni e non sa più quello che firma? Sa cosa le dico, vista la sua delibera, rilancio e invito la consigliera Soro, che lei accusa di insensibilità alle esigenze della popolazione, a proseguire le indagini rivolgendo la sua attenzione alle determinazioni che il responsabile di servizio (che dal sito del comune risulta essere il servizio tecnico) ha scritto con l’impegno di spesa ed il mandato di pagamento; chi sa perché ma sento puzza di bruciato ed i fornelli di casa sono spenti. Mi rivolgo a tutti quelli che leggeranno non pensate anche voi che qui gatta ci cova? Se il comune non ha messo neanche un euro che fine hanno fatto i 10000 euro? Allora ne poteva mettere 15000 di euro a dicembre non solo 5000 non trova? Sig. sindaco è riuscito a stimolare bene la mia curiosità come li giustifica quei soldi? Dr.ssa Soro se verrà informata, e sono certa che lo sarà, di questi miei dubbi che spero abbiano stimolato anche le menti di molti cittadini ci faccia la cortesia scopra Lei che fine hanno fatto quei 10000 euro e se sotto ci sono altri soldi che si alludono in delibera, tra cui quelli che sono pervenuti a luglio se ci sono stati dalla fondazione Banco di Sardegna, quanto è costata questa manifestazione e cosa ha portato al paese?

Commenta il post

Baingio 01/27/2010 15:53


Questi amministratori, e prima di loro, anche tutti gli altri e gli altri ancora che li hanno preceduti, hanno sempre fatto i loro personali interessi. In alcuni casi, ma sono pochissimi, oltre ai
propri interessi hanno fatto cadere qualche bricioletta agli ittiresi che si sono, come sempre da secoli, accontentati. E sarà sempre così.
Mancano le palle ad alcuni nostri cittadini che fanno opposizione. Oppure sono complici di tutto quello che accade.
Dove andremo a finire se non possiamo rimodernare la politica e sopratutto la mentalità dei nostri concittadini ?
Ecco perchè trova spazio la peggior società politica in attività.


Antonio M. 01/13/2010 18:08


Il popolo di facebook ha avviato una grande mobilitazione e discussione sull' operato di questa amministrazione. Devo dire che la maggioranza ha capito di quale pasta siano fatti questi nostri
amministratori.
Il sindaco pare si sia ridotto a mandare avanti i propri parenti per essere difeso non avendo il coraggio civile e politico di farlo di persona.
La cosa è davvero messa male. E' vergognoso che questi individui possano rappresentare ancora la nostra cittadina.
Certo è che quell' albero, conficcato in un bidone di materiali nocivi, rappresenta davvero bene quesi quà.
Grazie a questo blog siamo davvero aggiornati su quello che succede in comune.
Saluti.
Vi seguo sempre.


Rosario 01/10/2010 15:13


Dobbiamo archiviare il ragionamento sul cronista della nuova perchè è inutile e dannoso per noi parlarne.
Sappiamo tutti chi è, quale è la sua storia politica e amministrativa, quali siano le sue mire ed ambizioni e quale peso abbia la sua dignità, se ne ha una.
Dal punto di vista personale è un uomo brillante e piacevole da ascoltare ma ha delle regole e punti di riferimento sbagliati.
Tipo :"cerchiamo l' accomodamento","volemose bene","legare il padrone dove dice l' asino", "non disturbare i suonatori" ecc. ecc.
Per la sua formazione politica e sensibilità sociale ( che ha ) avrebbe dovuto invece riferire alla popolazione come quì si amministra la cosa pubblica;
Quali sono gli errori che commettono questi "mariuoli", come diceva Craxi;
E dare voce alla dissidenza che con le sue posizioni opposte può contribuire a far crescere questo paese.
Dunque siccome non vedremo mai realizzarsi quanto detto, archiviamo i giudizi su questo signore,oltretutto non appartenente all' Etnia ittirese, e concentriamoci invece sui monellacci che stanno
portando Ittiri verso il baratro economico, culturale e politico.
Checchè ne dicano quelli del blog concorrente, che seguo con grande interesse, che nulla di nuovo dicono in tema di amministrazione. Salvo processare un dipendente comunale "reo" di muovere, con
ragionamenti inecceppibili, accuse ben precise all' Imperatore.
Ho una strana sensazione: più si avvicina il periodo delle elezioni più alcune cosette stanno venendo fuori, allo scoperto.
Ho letto con attenzione, riga per riga, quanto ha scritto Crociato nel suo post. Devo dire che se le cose stanno davvero in "quel" modo, qualcuno prima o poi pagherà per tutti.
Vi invito a rileggerlo con attenzione, così come l' intervento di Edi.
Meditate gente, meditate.


Baingio Fe. 01/10/2010 11:41


Volevo attirare la vostra attenzione, uscendo anche un pò fuori tema, sull' atteggiamento che ha assunto il cronista locale della Nuova Sardegna nel dare le notizie che riguardano Ittiri ed i fatti
che in esso accadono.
Non solo fatti politici ma anche fatti di cronaca, di quella cosidetta spicciola.
Il nostro non ne fa menzione. Non vuole apparire, ha paura di scrivere quanto accade veramente. Nè a favore dei poveri cristi che subiscono arroganze da delinquenti abituali, che tutti noi ben
conosciamo, nè per spiegare e bene quanto succede dentro la stanza dei "bottoni" ad opera della dirigenza politica al comando. Ma non per fare dello scandalismo di maniera. Ma almeno per spiegare
alla gente , alla popolazione intera, come vengono amministrati i soldi pubblici, come vengono spesi, come vengono fatti fruttare a favore dell' intera cittadinanza. Insomma dovrebbe fungere, il
cronista, da "rappresentante sindacale e sociale" della popolazione che si affida alla lettura del giornale per essere informato, nel modo giusto corretto ed onesto, su quanto accade in questa
città.
Ebbene niente di tutto questo.
Io credo che se tutti noi iniziassimo a NON comprare il foglio quotidiano di bugie, forse qualcosa potrebbe cambiare.
Lancio la proposta di uno sciopero dall'acquisto del giornale. Chissà che il direttore non si svegli e la smetta di giocare a nascondino di notizie solo per coprire il partito di riferimento ed i
suoi dirigenti.
Almeno su questo blog leggo qualcosa di interessante. E non è gossip o pettegolezzo. Qui si tratta di notizie vere, di fatti che sono accaduti realmente e di cui la gente comune non ne è informata
a dovere.
Se questa è libertà di stampa...


Veronica 01/10/2010 10:41


Hai, credo che questo argomento sia materia di magistratura.
Perlomeno da quanto leggo, che poi è una contraddizione continua da parte del sindaco mendace, mi pare di capire che sono stati stanziati soldi per una manifestazione importante e che poi, dallo
stesso sindaco viene negata l' elargizione, adduccendo che era una manifestazione totalmente sponsorizzata dai privati ma che invece dalla stessa delibera della giunta capitanata da orani viene
fuori che erano stati stanziati 10.000,00 euro.
Chi ci capisce è davvero bravo.
Comunque dulcis in fundo, i soldi dove sono stati spesi ?
Inoltre i soldi dati dagli sponsor generosi, dove sono andati a finire ?
Costa così tanto dare delle risposte lineari, veritiere, corrette, dimodochè la gente; il popolo che vota possa capire che non c'è nessuna manfrina ?
Il dott. nom'abbasc può fare uno sforzo, senza sforzare più di tanto gli sfinteri che di questi tempi è anche pericoloso, e dire una volta per tutte come stanno realmente le cose ?
Inviterei, vista l' appropriatezza dell' argomento, Crociato a renderci eruditi sulle tematiche che ha sollevato nel suo post e che con l' ambiente è correlato da fatti, accadimenti, curiosità e
chissà quanto altro ancora.
A presto.


Giuseppe 01/09/2010 11:51


Vorrei farvi notare che i segugi oranisti, sguinzagliati a piene mani per i blog di ittiri e su facebook per decantarne le epiche gesta, già da alcuni giorni evitano di confrontarsi su questo blog
e sugli argomenti, certamente interessanti e gravi, che vengono affrontati ed analizzati.
Questo è dovuto al fatto che gli "scribani di parte" soffrono di quel famosissimo "Complesso di Superiorità" che vieta loro e tutta la loro pappardella intellettualoide di "abbassarsi"
(credo che abbiano timore di mostrare le ciapets, non si sas mai dopo Marrazzo il pericolo incombe!) al confronto con noi esseri inferiori.
Inferiori perchè noi non crediamo nel Verbo del dio minore PD.
Sarebbe invece interessante leggerli e sentirli discettare, con fare superiore, sulla denuncia lanciata da Edi, molto ben documentata ed articolata in tutti i punti più importanti, e su quali
ricette certamente di altissimo livello avrebbero poggiato le loro argomentazioni per confutare quanto portato all' attenzione della popolazione del Web.
Ma niente. Non se ne affaccia uno che sia uno !
Hanno paura ?
Macchè, loro non hanno paura.
Solo che non vogliono perdere tempo, quello prezioso, a scrivere in un blog come questo e come il suo amministratore sì, quello che si è messo in testa di essere l' erede leggittimo del bronzetto
Itifallico !
Sarebbe interesssante sapere invece dove loro avrebbero intenzione di metterselo,
l' Itifallico. Capisci ammè!
Ecco è tutto quà.
Non vogliono più dare un contributo alla libera discussione perchè altrimenti danno troppa importanza a dei cittadini che loro considerano di serie B.
Solo questi mariuoli hanno la verità dalla loro parte. Gli altri hanno torto marcio.
Poveri illusi !
La realtà credo sia ben diversa.


Beniamino G. 01/09/2010 11:27


Credo che la richiesta di Giovanni F.B. non verrà mai soddisfatta perchè Vittorio Zara e tutto il PD sostengono che non hanno nulla a che fare con questa giunta. Chi potrebbe intervenire con
autorevolezza è Gianni Senes insieme al suo gruppo che ha all' interno di DP e della giunta un peso importante. Del resto dopo le denunce di Edi e di tantissimi altri compaesani ormai siamo in
presenza dentro il partito delle "mani pulite" di una "QUESTIONE MORALE" che deve essere risolta al più presto.
Certo è che se volesse l' intero PD potrebbero richiamare all' ordine il sindaco che stà davvero mettendo a rischio la affermazione del centro sinistra alle prossime comunali.
Anche Silvio Lai avrebbe delle ripercussioni negative dal punto di vista elettorale, ma anche politico interno, visto che i suoi pupilli trattano la cosa pubblica come se fosse loro. Non paghi di
questo si permettono di raccontare balle alla popolazione con dichiarazioni sulla stampa che puntualmente vengono smentite dai fatti e dalle delibere che loro stessi firmano.
La cosa è grave.
Sino a quando sopporteranno i militanti, puri e casti, del PD ?
Il gruppo di Senes interverrà pesantemente o lascierà che il sindaco orani continui a commettere errori su errori e poi chiedergli il conto finale dinanzi al popolo sovrano ?
Il gruppo di Boiki, silenziosissimo in questo periodo ( impegnato culturalmente ed intellettualmente e concentratissimo in difesa di orani nella polemica con Paddeu su delle sciocchezze )lascerà
passare tutto in sordina, ingannando di par suo il proprio elettorato che si aspetta delle azioni moralmente elevate, facendo finta di niente ?
La vecchia dirigenza e la componente democristiana e moderata di centro faranno finta, come sempre e in attesa di qualche poltrona, di non vedere e di non aver capito l' importanza di quanto viene
denunciato che potrebbe avere eco anche sulla stampa nel prossimo futuro ?
Io da cittadino ed elettore non votante ormai da anni aspetto gli sviluppi.
Una cosa è certa questa volta vado a votare.


Giovanni F.B. 01/08/2010 17:25


Dopo questa puntualizzazione, precisa e documentata, che ha reso pienamente l' idea sul come viene amministrato il nostro paese e del come viene usata la stampa da parte del corrispondente della
nuova sardegna, in modo certamente vergognoso tendente a nascondere alcune magagne non si sa in cambio di che cosa, io mi rivolgo, da cittadino ma anche da elettore di centro sinistra, al Partito
Democratico che ha il dovere di intervenire con urgenza su questa giunta che amministra Ittiri in modo allegro e leggero.
Manderò anche una mail alla segreteria regionale del PD e a quella Provinciale (non ha importanza se comanda Silvio Lai) che credo abbiano il dovere di informarsi e di richiamare ad un
comportamento più consono questi Barbari che tanto danno stanno arreccando al paese ed in particolare al partito. Non credo che Silvio Lai e la dirigenza provinciale possano rendersi complici di
questi masnadieri che stanno saccheggiando e razziando davvero tutto. Credono forse di avere un grande seguito elettorale ?
Sono davvero convinti che saranno ricandidati alle prossime comunali ?
Io credo di no.
Un invito a Vittorio Zara il nuovo segretario del PD, fate chiarezza prima delle elezioni e se è il caso sconfessate questo modo di amministrare. Non è questo il modo per affermare l' idea
politica, nella quale ancora molti credono e si identificano, che è quella che deve vedere il PD in difesa dei più deboli e dell' onestà.