Le "Puleddinate Colte" del Dott. Lamentu. Commedia in un atto più unico che raro !

Pubblicato il da Arturo Farinelli

 

La Commedia tragicomica cannediana

 

Titolo:

U L T I M O R A ! 

Il Dott. Lamentu, dà lezioni di

Puleddinicidio Colto”

 

a cura di Arturo Farinelli

 

Atto Unico

Protagonisti : Il Grande Fratello, Arturo Farinelli, Emmanuel Goldstein ed il Capo Comico

 


Prologo

 

Sceneggiatura:

 

 

QUELLI CHE SI LAUREANO ALL’ UNIVERSITA' DEL GROTTESCO

 

Il palcoscenico sarà illuminato quanto basta, a luci quasi soffuse, per favorire la concentrazione del pubblico sul significato del testo.

 

L' Attore si rivolge direttamente al pubblico.


" Esiste, se non lo sapevate ve lo dico io, l’ Università cosiddetta “lato sensu”, in senso ampio, dozzinale insomma. In questo luogo, storicamente deputato a trasmettere il più elevato sapere e fornire chi la frequenta quel “dengo” di alto lignaggio caratterizzandone la preparazione e la cultura, è stato forgiato il Nostro.

È permeato, mi riferisco a questo luogo non al Nostro, in ogni suo dove di continue ed inoppugnabili manifestazioni didattiche, al punto che l’animo del discente, questo si è il Nostro, ne risulta già allietato perché subito pregusta la bontà dell’insegnamento di cui è pronto a cibarsi.
È questa la normalissima norma a cui siamo abituati.
Ma esiste anche la Università del Grottesco. Con raccapriccio, ci siamo avveduti come, nel breve spazio di poche righe di un post birichino, scritto pare dal regale cellulare e posizionato criticamente su facebook, notoriamente frequentato da topi di fogna incalliti, quello che si professa “Su Duttore” che, laureatosi in tarda età, ha mandato in cenere molti di quei requisiti basilari atti a qualificare come buona la sua laurea. Insomma pare che l’ Università del Grottesco ne abbia sfornato un’ altro. Insomma una Lauretta conseguita in una “Università lato sensu” che corrisponde ad un vero e proprio “Puleddinicidio Colto”. Peccato."
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Entrano in scena gli attori protagonisti :

 

Il Signor da FACEBOOK si siede al centro del proscenio.

 

 


Il Grande Fratello : Ieri il sindaco, su richiesta del movimento artigiani commercianti liberi di Ittiri, ha concesso loro udienza. Scopo della richiesta era avere le risposte ai quesiti posti nell'ultima assemblea tenutasi in luglio...siamo a fine ottobre. Il M.A.C.L. è stato liquidato con un aggiornamento alla prossima settimana...Che sia la volta buona?


Nanni Sanna : ha da passà a nuttata.


Notizie Ittiri Cannedu : Il S.S.A. (i Servizi Segreti Artigianali) lasciano trapelare dalle loro missive segretissime che il Babbo Cittadino, quatto quatto cacchio cacchio, si è mosso davvero con amorevole determinazione e, con vera decisione decisa e precisina, stà pensando di assumere delle determinazioni ben precisone ed infallibili a favore ed a supporto ed a sostegno della categoria aggredita in modo invasivo da questa grave crisi che ha coinvolto non solo la città di ittiri ma anche tutta la Nazione. Il Presidente Letta, imboccato da Silvietto, ha mandato un telegramma di solidarietà e di vicinanza oltre che di ringraziamento fraterno. Nella stessa missiva segretissima, redatta di proprio pugno nietepopòdimenochè dal responsabile dell' S.S.A. in persona, viene rivelata una rivelazione che più che una rivelazione è una rivelazione: l' aggiornamento alla prossima settimana pare sia dovuta ad una ziminadda di grande importanza per il bene comune ! E che diamine, lasciamolo respirare !


Tonino Orani : Continui a raccontare cose non vere e a svilire l'operato di chi cerca di fare qualcosa. E'certamente molto piú facile distruggere nascondendosi dietro falso nome che costruire mettendoci la faccia.


Il Grande Fratello : Caro sindaco, continuo a raccontare cose vere, e tu lo sai, cristallizzate in tanti cellulari. Nel caso specifico il movimento artigiani commercianti liberi Ittiri, dopo aver aspettato diversi mesi che tu onorassi l'impegno preso, ha dovuto necessariamente sollecitare un incontro...Che tu hai concesso..La tua risposta? Sono spiacente ripassate in altro momento...Ti voglio ricordare che il momento di estremo disagio economico che le aziende e non solo stanno attraversando, richiede assoluta tempestività nelle risposte ed un altrettanto tempestivo e solerte impegno per la concretizzazione di situazioni che allentino la morsa della crisi. Date le circostanze, occorre ribadire che quella del movimento è una lotta disperata per la sopravvivenza...Non è una lotta politica! (Morale) cercare di tenere gli occhi aperti per avvistare in tempo le soluzioni nuove che ci possono salvare; e gli errori osceni da non ripetere mai più. Ossequiosamente mi congedo (momentaneamente).


Arturo Farinelli : Conosco una persona, ne conosco tante per la verità ma questa è davvero particolare, alla quale non va bene mai nulla. Da tutti quelli che la conoscono viene amorevolmente e amichevolmente chiamata con un epiteto che la rappresenta in pieno : "Lamentu". Se stai zitto e ti fai i fattacci tuoi, si lamenta perchè non partecipi alla discussione lasciando a lui tutte le responsabilità delle decisioni; se esprimi la tua libera opinione, si lamenta che sei prevenuto nei suoi confronti e che vuoi buttare, a bella posta, tutto in caciara per creare confusione; se ti permetti di criticare qualche decisione o modo di vedere un dato problema, si lamenta dicendo che è "...molto piú facile distruggere (tralascio la solita cagata del nascondersi dietro falso nome) che costruire mettendoci la faccia". La tecnica di "Lamentu", oltre ad essere funzionale alla incapacità di decidere con coraggio, tradisce davvero una innata (o studiata) superficialità nell' affrontare i drammi ? Che cosa dovrebbero fare tutti quelli che lo sentono, lo leggono e ne studiano e soppesano le frasi che esterna ? Seguirlo senza se e senza ma privandosi così del piacere di contribuire ad arricchire, con idee e proposte, le decisioni importanti per la città ? Il confronto, la discussione democratica non prevede un certo numero di diversi modi di intendere e di vedere un problema ? Perchè Lamentu ha questa incapacità, se non vera difficoltà, a sopportare pazientemente, così come fa ogni buon Padre di Famiglia, ciò che urta la propria visione delle cose, e non accetta ciò che contrasta con la propria volontà, con una conseguente e perenne irritazione, nervosismo verso le diverse opinioni ?


Antonietta Floriani Floris : Devo sottolineare una curiosità : ogni qualvolta la discussione si fa interessante, quindi la richiesta di interventi da parte degli addetti ai lavori aumenta ed è attesa, gli autorevoli membri del Comitato nicchiano. Non esprimono quanto vorrebbero gridare a grande voce. Mi domando : c'è qualcosa che dobbiamo sapere ? Quindi fa benissimo Il Grande Fratello a non palesarsi (nonostante la voglia matta di sapere chi è da parte di...Lamentu).


Vincenzo Casiddu : meditiamo e aspettiamo gli eventi futuri,con la tranquillità di chi è perseguitato e ha neccessità di risposte urgenti.


Tonino Orani : Quanto può essere credibile una ( persona? ) che non ha neanche il coraggio di manifestarsi? . Grande fratello e Farinelli potete restare nelle fogne, vostro habitat naturale, da cui parlate.


Arturo Farinelli : Caro il mio Grande Fratello siamo caduti in basso, addirittura nelle fogne che, stando alle affermazioni che mi precedono, sia il nostro habitat naturale. Sono indeciso se rispondere con quella fine classe da intellettuale, alla quale è dovuto ricorrere il sindèchè, oppure utilizzare una fraseologia "puleddinesca" che rende bene l' idea facendo mia quella famosissima e spassosissima canzone del compianto Alberto Sordi che nel ritornello invitava il suo interlocutore ad ...andare.... Riflettendo bene credo che, sia l' uno che l' altro metodo, non vadano bene. Del resto, caro Grande Fratello, dialoghiamo con il Sindaco, il Nostro Sindaco nel bene e nel male. Nel mio caso specifico, avendo già incrociato i suoi lamenti in altre occasioni, sa benissimo chi sono e, haimè, posso scrivere tantissime paginate e post su facebook , muovendogli tante di quelle rimostranze e lamentele, che i veri complottisti cattivoni e anonimi arrossirebbero nel leggerle. Così come lo sanno tutti quelli che seguono le mie argomentazioni su facebook ma anche su tanti e variegati liberi blog dell' universo internettiano. Al momento se permetti, caro Grande Fratello, torno nella mia tana fognesca riservando il mio ultimo pensiero al sindèchè il quale, come sempre, ci dà lezioni di stile, di apprezzata e fraterna gentilezza, l' affermazione di questa sua perenne predisposizione al dialogo, il suo democratico modo di amministrare che non fa differenze tra figli e figliastri, la sua innata religiosità che lo induce senza se e senza ma verso il perdono di certi topastri che osano disturbarlo con innocue critiche ironiche.


Il Grande Fratello : Caro Arturo, siamo caduti proprio in basso...Il sindechè alias Lamentu non nasce volgare, conquista la sua volgarità grazie ad un preciso allenamento. Bisogna acquisire certe abitudini, trasformarle in routine e quale miglior palestra dell'affannosa corsa per rimanere perennemente nel limbo...Egli pensa che essere volgare è un suo sacrosanto diritto, non togliamogli questa certezza, potrebbe destabilizzarsi e poi...Quale miglior risposta quando mancano le parole, l'utilizzo di una fraseologia "puleddinesca".


Arturo Farinelli : Come sempre, GrandeFratello, hai ragione e prontamente mi adeguo. Vado a scrivere qualcosa da qualche altra parte....

 

 

  • Emmanuel Goldstein Mai contraddire l'autorità assoluta di un paese o vi ritroverete nelle patrie... fogne. Siete accomunati da un insolito destino, Arturo Farinelli e Grande Fratello! Chi l'avrebbe mai detto che dietro una faccia-ta così tirata a lucido ( e lui sì che ce la mette la faccia) si nascondesse tanto odio e rancore nei confronti di chi ha cercato di distrarlo, con ironica intelligenza, dai tanti dispiaceri che quei monellacci del movimento artigiani e commercianti liberi di Ittiri gli stanno dando. Dopo tanti anni di dolce dormire...Lui, avrebbe voluto sicuramente essere risvegliato dalla bella principessa, come dargli torto! Ma occorreva essere poi così tanto perspicaci per capire che si trattava di innocue critiche ironiche? Si, a giudicare dalla pena comminata ai due malcapitati. Esilio nelle patrie fogne per Arturo Farinelli e Grande fratello. Il dott.Lamentu pare non voglia abbassarsi ad interloquire con gli abitanti delle fogne... Peccato, avrebbe avuto molto da imparare... autori greci e latini hanno dedicato intere opere alla satira politica...e lui ha buttato tutto nella cloaca. Il gesto è eloquente! I latini dicevano "margaritas ad porcos". Mercoledì sarà il giorno della verità, se così non dovesse essere...Scateneremo l'inferno.
  •  
    Antonietta Floriani Floris Se gli ittiresi si riapproprieranno di quella originalissima e unica proprietà che è stata definita da eminenti studiosi la "Ittiresità", che poi è quella risorsa che fa muovere la fantasia, l' inventiva, l' originalità, le capacità imprenditoriali, culturali, controculturali, creatività, allora potrà accadere che alcuni cambiamenti potranno essere fatti. L' autoreferenzialità di pseudo o ipotetici intellettuali non portano da nessuna parte. Anzi se esaminate bene l' evolversi delle azioni attuate in questi ultimi 6 anni vi renderete conto che non vi sono state politiche lungimiranti per combattere la Grande Crisi che avanzava inesorabilmente.Forza ittiresi tirate fuori le palle ! (scusate lo sfogo).
  •  
  • Il Grande Fratello Alla dotta citazione latina, caro Emmanuel Goldstein, aggiungo "su gafè a sainu". Ne convengo, è un vero peccato! E' consuetudine, quando non si è all'altezza della conversazione, liquidare l'interlocutore con frasi offensive preconfezionate e conseguentemente tirarsi fuori dal dibattito pensando di essere al di sopra della situazione. Niente di più sbagliato, così facendo si autocertifica la propria ignoranza o che dir si voglia la propria debolezza intellettuale e culturale.
  • Vincenzo Casiddu Invece i litigare tra di voi "alias colti"tirate fuori ideee su possibili iniziative di lotta ,in modo da aprire un dibattito costruttivo.
  • Il Grande Fratello Il dado è tratto o quasi...domani è il giorno del giudizio!
  • Vincenzo Casiddu Io spero che domani non ci sia nessun giorno del giudizio,vorrà dire che ci saranno date delle risposte attese e concrete, speriamo bene.
  • Il Grande Fratello e proprio questo che intendevo...conosco bene la situazione.

 

Fine della Commedia.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

da facebook 2 10/28/2013 12:12


In famiglia 2: “ Babbo, Babbo ! Già lo sai già che nella nostra città l' illuminazione fa schifo, perchè non l'aggiusti ? Cosa vuoi fare ? Una festa ? Beh, se dici che va bene, va
bene.


Babbo, Babbo ! Già lo sai già che nelle scuole elementari c'è del pericolo per i bambini ? Hai controllato ? Hai visto bene ? L'
aggiusti ? Ah, vuoi fare una festa ? Vabbè !


Babbo, Babbo ! Già lo sai già che qui la droga e l'alcol stà rovinando i nostri giovani ? Bà, cosa stai facendo per aiutarli a capire
che devono smettere ?. Ah, una bella festa contro la droga ?


Babbo,Babbo ! Già l' hai vista già che la città è solo un grande dormitorio ? Non è più come prima una città viva ! Cosa stai facendo
Bà per rianimarla ? Ah, una bella festa di revival anni '60 ?


Babbo, Babbo ! Già lo sai già che la povertà è in aumento anche a Ittiri e che bisogna muovere il culo per far lavorare almeno sei
mesi l'anno i giovani disoccupati ed aiutare quelli che il lavoro l' anno perso e che devono pagare mutui, affitti, bollette, bombole del gas, l' acqua e, quando c'è qualcosina, devono anche
mangiare ? Bà, cosa fai Bà, non mi rispondi ? Come ? Devo andare anche io nelle fogne di Ittiri ? Bà, Bà ma....chi è questo Grande Fratello che non si fa i cazzi suoi !”