Lifting alla 2ª giunta Oranista ?

Pubblicato il da Antonio Fadda

t_orani.jpg

 

Ittiri, 07 giugno 2010.

Si era capito subito che quella faina di Tonino Orani aveva in serbo qualche sorpresina per le elezioni comunali. Lo si poteva capire benissimo dai numerosi segnali che il suo entourage mandava attraverso l' etere della maleducanza e dall' entusiasmo che il gruppo Boiki, per bocca del generoso e altrettanto sfortunato Mario Frau, faceva trasparire in tutti gli incontri con gli elettori. Ora a bocce ferme, ad elezioni ormai passate, con un risultato che definirlo soddisfacente è davvero poco, avrà qualche altra sorpresina Baffopapà per rilanciare la nuova giunta e rispondere alle richieste e agli appelli che gli giungono dalla minoranza interna ?

Superata dunque la fase cosiddetta vergognosa, meglio conosciuta come : “shhhhhhhhhh !! bla bla bla.”, realizzata, pare a sua insaputa (emmosì !) dai generosi caballeros, in mancanza di notiziole certe diamo fondo alla nostra fantasia per ipotizzare una delle tante possibili soluzioni per la composizione del prossimo governo locale. Si vocifera da quelle parti che sia venuta fuori un' idea modernissima e altamente qualificante e culturalmente impegnativa, sgusciata fresca fresca dal cilindro dei Sa Majazza Maria Marronca: nominare almeno 6 o 7 assessori !

Pare, si dice, si vocifera con insistenza, ma sono pure e gratuite illazioni di quei facinorosi di destra, che questa decisione sia maturata durante l' incontro del G7 politico: toninorani, giannisimulabachisio, giannidedola, giommariapinna, vittoriozara, awful e basilio. In questo ipotetico e fantasioso, verosimile, summit del G7 politico si è ribadito più e più volte la co-paternità nella vistosa vincita di giannisimulabachisio (sino ad oggi, almeno ufficialmente, fuori e lontano da ogni verve polemica), ottimo ed attivo assessore all' ambiente, una vincita dicevamo dal risultato quasi Bulgaro. E proprio per questa sua co-paternità, da premiare con un incarico che gli dia ancora di più visibilità, autorità istituzionale, responsabilità di governo e di rappresentanza. Detto papale papale: dovrà sacrificarsi nel doppio ruolo di Vice-Sindaco e di Assessore... bè vedremo quale sarà nei prossimi giorni. Questa è una mossa ad altissimo impatto simbolico che potrà permettere alla 2 ª giunta Orani di essere rappresentata da una persona che è ben considerata e ben voluta dal popolo di sinistra ittirese (i consensi ottenuto ne sono una dimostrazione) visto l' atteggiamento altezzoso che assume il Barone d' Orany. Sarà, dicono gli esperti in summit di G7, una rivoluzione di stampo liberale e popolare nel contempo e che ammorbidirà lo spirito cupo del Tonino locale, allentando la tensione della cittadinanza tutta. E allora pare che la soluzione che verrà adottata veda, in giuseppepisanu-pisanello, l' agnello sacrificale sull' altare della prossima giunta. Dovrà stare per cinque anni in panchina, e come Brodi Rumano, in attesaaa, fermooo, immobileee. Fermooo al semaforooo, pazienteee.

Il G7 politico ha però necessità di controllare la maggioranza in giunta per poterne pilotare, guidare, orientare le decisioni importanti, per il bene del paese si intende. Che fare dunque ?E' questa un' altra impresa complessa, difficile. Già scalcia visibilmente il purosangue della Boikidea, antoniosau, che si aspetta un incarico che possa dare vera visibilità al gruppo. Non solo deve essere un incarico che possa ripagare nei modi e nei tempi giusti, la delusione incassata da mariantoniettascanu che, in barba al sacrificio di sau, potrebbe essere cooptata come assessore tecnico esterno sinistro. In ottima posizione per un grande incarico si è piazzato peppinofiori che sostenuto dal buon gregario elettrizzato danielesanna si prepara a diventare assessore con una delega importante. Non dovrà essere da meno giammariocossu forte del consenso e dell' appoggio di peppnoirasci che ha contribuito e non poco per l' affermazione della lista. Eppoi ci saranno gli “assessori storici”. Quanti saranno in quella stanzetta di giunta ? Riuscirà il Re ad avere tutto sotto controllo, come nella fiaba degli anni precedenti, e dare il suo personale tocco ?

Fine della fantasia.

 

Commenta il post

sergio 06/11/2010 12:18


Se la giunta è questa........... niente male, che fine fà PEPPINO FIORI??e per Dedola è troppo pesante gestirne 2,boiki che voleva 2 assessorati ne avrà 1 e la candidata delle provinciali
trombata.......ma alla fine si allineeranno tutti??? chissà


neutrale 06/10/2010 23:21


...E IO PAGO...!


Pedro 06/10/2010 22:49


Carissimi, vi comunico quella che sarà la nuova giunta comunale. Gli assessori saranno 5 e Gianni Simula sarà il vice sindaco ma non avrà nessuna delega, lo stipendio verrà comminato in
considerazione che il sindaco è part-time e riceve metà stipendio. Gli assessori saranno:
Antonio Sau (cultura e sport)
Pisanello (finanze, billancio e personale e servizi sociali)
Dedola (agricoltura e attività produttive)
Daniele Sanna (lavori pubblici e ambiente)
Giovanna Scanu (servizi sociali)
tra due anni ci sarà il rimpasto, Giommaria Pinna prenderà il posto di Gianni Simula (in attesa di un incarico importante nel partito) e Gian Mario Cossu avrà la delega di Giovanna Scanu.


Sandro 06/09/2010 13:45


"quelli" come ancora li chiamate voi del PD, hanno dato un validissimo contributo ad Ittiri negli anni '60 sino agli anni '80 sollevando problemi politici di non poco conto ed indirizzati tutti al
risanamento dell' allora PCI in mano ai vostri antenati.
Fanno bene a fare opposizione e se è dura ancora meglio perchè altrimenti voi non riuscite a capire da quale parte stà il giusto. Ricordatevi che la destra non è quella che fa capo a Giommaria
Pisanu ma bensì quella che rappresenta il vostro partito in comune. Svegliatevi sinistri !


Analisi Logica 06/09/2010 12:41


...eppoi...."stiamo attenti al primo giorno di consiglio".... c'è proprio di che spaventarsi...quei signori di cui parli tu non hanno fatto altro per tutta la vita che vedere le cose in
negativo!...quindi nessuna novità... sarebbe una novità vederli per una volta in posizioni propositive... ma tantè... chie naschit tundu no podet morrer quadratu.


Analisi logica 06/09/2010 12:38


....ma ancora non si è insediato il consiglio e voi state già pensando a commissari e elezioni imminenti????... ma secondo me non siete sani di mente!..... in tutti i modi, in tutti i luoghi, in
tutti i laghi,in tutto il mondo l'universo della politica è fatto di trattative per la composizione di giunte tra le varie forze che compongono le maggioranze. E secondo voi, tutte queste giunte,
comunali, provinciali, regionali, consiglio dei ministri..... sono in pericolo di commissariamento a priori?.... ma va là (direbbe tottoi).


Ambrogio S. 06/09/2010 12:07


E' una buona idea quella lanciata da Marialene. Pensate un pò che il bilancio politico istituzionale di Ittiri è il seguente :
Manuela Soro - Regione;
Giommaria Deriu - Provincia;
Gianni Senes - Provincia (forse dopo quanto ho letto);
Gianni Simula - Direttore Confesercenti.
Possono questi, di comune accordo e nell' interesse esclusivo di Ittiri, garantire con le loro azioni, interventi, decisioni, orientamenti fare grande la nostra città ?
Io credo di si.
Il cosidetto "Lodo Fadda" ( è stato proprio totoi fadda che ha detto che le posizioni di privilegio e di potere acquisite dagli ittiresi devono essere ben utilizzate per Ittiri...)credo sia
possibile realizzarlo. Ecco perchè, tornando a Senes, quelli dell' UPS dovrebbero rivedere le loro ragioni e le loro strategie politiche su Ittiri.
Auguri a tutti.


Marialene 06/09/2010 11:59


Mi sono collegata al sito della confesercenti e o letto come sono composti gli organismi di questa confederazione. Ho notato che Gianni Simula ne è il Direttore e forse qualche altro ittirese
(forse donna ?) è membro della dirigenza. Questa è una notizia che può fare solo piacere e che, secondo il metodo lanciato da Totoi Fadda, può giovare alla nostra cittadina. Infatti scorrendo le
varie sezioni si può vedere che sono moltissime la attività che questo organismo sindacale di categoria svolge e svariati ed utili sono i servizi che vengono erogati. Perchè il neo direttore non
inizia a pensare ad istituire una sede zonale forte, rappresentativa, che dia sbocchi occupazionali a qualche ittirese (che non sia parente mi raccomando...) e rafforzi la categoria ?
E' un' idea non vi pare ?


Marco V. 06/09/2010 11:10


Come sempre succede si stà parlando di tutto fuorchè delle cose importanti per il nostro paese. Dando uno sguardo ai programmi elettorali si può capire che tutti i candidati di tutte e tre le liste
avevano dei buoni propositi e quell' entusiasmo gasato che faceva ben sperare in una svolta definitiva della nostra cittadina. Mi rendo conto invece che non è così. Tutti stanno pensando ad
occupare una poltrona che gli permetta di guadagnare qualcosa e di tirare a campare nel modo migliore possibile. Capisco che tutti i candidati hanno fatto dei sacrifici, si sono esposti al pubblico
ludibrio, alla immancabile critica ittirese, ma cercare di attestarsi su posizioni favorevoli solo per incassare qualche soldo aggiuntivo è davvero intollerabile. Ora è già partito il
toto-assessori e si fanno un mucchio di congetture. Nessuna delle quali, credo, sia azzeccata. Come penseranno di risollevare il paese le intelliggenze che siedono nel consiglio comunale nostro,
degli ittiresi, non ci è dato ancora sapere.
Speriamo che tutto vada bene perchè una gestione commissariale sarebbe la rovina totale, non solo di Ittiri, ma di un progetto politico.


Veronica 06/09/2010 10:33


Stiamo attenti a non perderci il primo giorno della convocazione del consiglio comunale. L' opposizione agguerrita di Zampa-Fancellu-Paddeu credo sia intenzionata a sollevare problemi di una certa
importanza, a partire dai 150.000,00 euro destinati al contrasto delle povertà e diluitisi nel...nulla e ampiamente denunciato in questo blog. Non sarà credo da meno l' Ing. Pisanu e la sua squadra
che porranno anche loro delle domande insidiose al sindaco. Sarà una bella serata di cultura politica e di sardità. Cose mai visti prima nel nostro consiglio comunale. Ci vediamio tutti il 15
giugno.


Maria Speranza 06/09/2010 10:02


Se Tonino Orani farà questo torto all' UDC, eppoi lo farà anche a Boiki, eppoi ancora scontenterà Pisanello, eppoi Giammario Cossu e Irasci, magari ridimensionerà Gianni Simula. Allora ci vedremo
alle prossime elezioni da tenere il più presto possibile, commissario prefettizio permettendo...


Salvatore 06/09/2010 09:27


Vi comunico che, per sentito dire, l' unico assessore che rappresenterà l' UDC di Sergio Milia e di Peppino Fiori in giunta sarà Daniele Sanna !
E' una decisione già assunta e già, pare dalle illazioni che circolano, decisa dal sindaco in questi giorni. Come si voleva dimostrare l' UDC -commerciante politico- non avrà nessuno a
rappresentarlo in giunta (Daniele farà l' ennesimo salto della corroncia...)nè tantomeno in consiglio ( Peppino credo non starà con le mani in mano...). Vedo un futuro incerto, duro, zeppo di
sacrifici per il nostro paese.


Monica 06/09/2010 08:16


Non vorrei che questa legge, che comunque ritengo giusta, possa generare difficoltà nel raggiungimento di quella unitarietà utile per governare Ittiri. E così sarà perchè tutti si sentono già degli
amministratori e tutti hanno la presunzione di saper fare meglio degli altri. Comunque le varie anime presenti nella lista stanno già accampando il diritto alla rappresentanza. Vedremo il 15
giugno, primo giorno del consiglio comunale, cosa verrà fuori.
Zampa è già pronto a dare zampate di diritto, ugualmente credo la squadra di Giommaria Pisanu.


Damiano 06/08/2010 22:34


E' una organizzazione di area che ha sempre storicamente valorizzato i quadri del partito che si sono distinti sul campo (ha diversi precedenti...). Che c'è di strano, e un pezzo della sinistra!


L' informato 06/08/2010 21:25


http://www.confesercentisassari.it/pg/organismi

andate su questo link


L' informato 06/08/2010 21:21


Il numero massimo di Assessori per Ittiri è quindi pari a 4 più il sindaco, per le prossime elezioni ci saranno 14 consiglieri con 3 assessori più il sindaco.


L' informato 06/08/2010 21:18


RINNOVO NUMERO ASSESSORI PER I COMUNI CHE HANNO VOTATO NEL 2010 DOPO ULTIME MODIFICHE NORMATIVE
L’articolo 1 della legge n.42/2010 modifica ed integra l’art. 2, commi da 183 a187 della legge n.191/2009 (finanziaria per il 2010) in materia di contenimento delle spese degli enti locali.
In particolare, il comma 184 dispone una riduzione del 20 per cento del numero dei consiglieri comunali e provinciali che opera a partire dal 2011, e per tutti gli anni a seguire, per gli enti che
vanno al rinnovo.
Il comma 185 fissa il numero massimo degli assessori comunali e provinciali, in misura pari, rispettivamente ad un quarto dei consiglieri comunali e ad un quarto dei consiglieri provinciali, con
arrotondamento all'unità superiore. Tale nuova previsione opera già dal 2010 per gli enti che vanno al rinnovo e per il 2010 sulla base del numero dei consiglieri che rimane immutato. Ai fini del
computo del numero massimo degli assessori comunali e provinciali nel numero dei consiglieri comunali e provinciali sono computati il sindaco e il presidente della provincia.

Le giunte comunali e provinciali degli enti rinnovati nella tornata elettorale dello scorso marzo 2010 dovranno, pertanto, essere costituite applicando il criterio da ultimo indicato.
Si precisa in ogni caso che, stante la vigenza dell’articolo 47, comma 1 del TUEL, il numero massimo degli assessori non può superare comunque le 12 unità.


CALCOLO ASSESSORI PER I COMUNI CHE SONO ANDATI AL VOTO NEL 2010

Tabella relativa alla riduzione degli assessori comunali per i Comuni che sono andati al voto nel 2010, calcolata sulla base di un quarto del numero dei consiglieri comunali a legislazione vigente,
computando il sindaco, arrotondato all’unità superiore.
Abitanti Numero massimo assessori comunali
più di 1 milione 12
da 500.001 a 1 milione 12
da 250.001 a 500.000 12
da 100.001 a 250.000 e comuni capoluogo di provincia con popolazione inferiore 11
da 30.001 a 100.000 8
da 10.001 a 30.000 6
da 3.001 a 10.000 5
fino a 3.000 4


Monica 06/08/2010 16:51


Se farà 5 assessori così come impone la legge non riuscirà ad accontentare l' appettito....politico di tutti i protagonisti in campo. E questo potrà causare delle tensioni e delle incomprensioni
che potrebbero pesare sull' andamento dell' amministrazione e la realizzazione del programma. Sono comunque ottimista, aldilà del disaccordo politico con Orani, che il sindaco riuscirà a far
quadrare il cerchio e ad accontentare tutti. Sarebbe una vergogna se non riuscisse a comporre una squadra che possa governare bene e soprattutto per questi lunghi cinque anni.
Per Maria Antonietta Scanu non sarebbe male la soluzione di un assessorato tecnico-esterno. La ripagherebbe della figuraccia che gli hanno fatto fare quelli del PD antiboiki.


STORIA 06/08/2010 11:07


6-7 assessori mi sembra esagerato.é più probabile 5


Art 47 267/2000

1. La giunta comunale e la giunta provinciale sono composte rispettivamente dal sindaco e dal presidente della provincia, che le presiedono, e da un numero di assessori, stabilito dagli statuti,
che non deve essere superiore a un terzo, arrotondato aritmeticamente, del numero dei consiglieri comunali e provinciali, computando a tale fine il sindaco e il presidente della provincia, e
comunque non superiore a sedici unita'.


Giuseppino 06/08/2010 09:27


Una ricostruzione devo dire perfetta quella fatta da Totoi Fadda che chiarisce la difficoltà che avrà Orani nella composizione della prossima giunta di governo. Pisanello credo sia stato il valore
aggiunto che gli ha consentito di arrancare verso la poltronissima di sindaco e dovrà rendergliene conto affidandogli un incarico davvero di prestigio. Peppino Fiori, uomo di fiducia di Sergio
Milia, dovrà pur crescere e quindi ha urgente necessità di un incarico importante che gli possa consentire una agilità ed una facilità di manovra per mietere consensi futuri visto che si vocifera
da varie parti che questa giunta cadrà fra sei mesi. Antonio Sau, che rappresenta la parte riformatrice e moderna del PD, deve allocarsi in fretta perchè freme dalla voglia e dall' entusiasmo di
fare qualcosa di buono per il suo paese e per tutti gli ittiresi. Certo dovrà fare i conti con Mario Frau e Maria Antonietta Scanu delusissimi da questa tornata elettorale che non ha consentito
loro di affermarsi e di poter contribuire allo sviluppo futuro di Ittiri forti delle loro idee innovative e di una lungimiranza positiva. Giammario Cossu, ex fiduciario di Tonino Orani al quale lo
lega la passione per la scrittura, si attende anche lui un incarico importante perchè deve dare dimostrazione del suo valore e delle sue idee. Irasci permettendo naturalmente.
Sarà dura, molto dura fare una giunta funzionante e coesa.
Speriamo bene per Ittiri.