Mammaaaaa ! Mammaaaaa, si sono "rubato" i parcheggi !! Che siano stati gli Ufo del pianeta Bisonix ?

Pubblicato il da Antonio Fadda

parcheggi.jpg

 

E' strana la vita con tutte le sue sfaccettature e vicissitudini. Or ora ci riserva una nota o un fatto bello e fresco, che ci fa piacere e ci fa sentire vivi, importanti, utili e protagonisti assoluti; subito dopo invece ci riserva qualcosa di caldo, scottante, qualcosa di spiacevole che ci costringe a rimettere i santi piedi a terra e ci fa capire, come è giusto che sia, che siamo sempre dei poveri cristi, mortali come tutti gli altri cittadini ricchi solo delle nostre debolezze quotidiane e comportamentali.

Insomma ci fa capire che siamo soggetti, come tutti gli altri, a commettere errori grossolani, molte volte dettati dalla illusione che, tanto, nessuno ci guarda e non osserva; altre volte dettate dalla innata ignoranza, accompagnata da una arroganza strana, malata oserei dire.

Una arroganza malata ed infetta che si manifesta con un atteggiamento di presunta superiorità nei confronti del prossimo, in questo caso dei cittadini ittiresi, e che si manifesta con una costante giornaliera di perenne disdegno. E' una arroganza arricchita da quella antipatica ed antiestetica alterigia, o che dir si voglia altezzosità, a cui tutti i nostri concittadini sono ormai da anni abituati a vedere. L' arrogante è quello che richiede e si attribuisce ciò che non gli spetta. Ora, diciamocelo tondo tondo, nel diritto romano (questo ci dice wikipedia) arrogare significava "domandare al popolo", a tutto il popolo riunito intendiamoci, il consenso per adottare una qualsiasi azione di interesse pubblico. Quindi arrogante è colui che sovverte quest' ordine naturale sia nel dare sia nel ricevere. Colui che sovverte quest' ordine, il più delle volte, nasconde una forte componente di insicurezza. Embè, direte voi, che ch’ azzecca il parcheggio ? Bèh, vi rispondo, non posso fare un po’ di “gomma” scrivendo qualcosa di carino ?

Allora dicevamo del parcheggio. Dunque, ehm ehm, questo parcheggio era prima inesistente in quella via denominata, non a caso credo, Via della Resistenza, che si incrocia con la Via Don Merella. Lei, la Via, era orfana di spazi tracciati per indicare agli abitanti di quella piccola ma importante viuzza dove si poteva parcheggiare la propria auto. Il tracciato serviva a dare la misura della lunghezza e della larghezza del posto macchina. Una bella mattina di un bel giorno di sole chi si presenta ? Un assessore che dice, con sicurezza e proprietà di linguaggio in materia di traffico e di segnaletica stradale e parcheggiante, che si poteva benissimo tracciare.

Anzi, scappò all’ assessore, tòh cari cittadini di Via della Resistenza, armatevi di pennellessa e vernice d’ ordinanza e…. tracciate. Tracciate pure tutti gli spazi di cui avete bisogno. Forza. Siamo o non siamo dei bravi amministratori ? Siamo o non siamo dalla parte del Popolo ? E fu, dopo questa discussione, un bel tracciare. Apparvero come per miracolo, con le sue belle strisce bianche, con la riga perfetta, disegnata a millimetro, senza alcuna odiosa sbavatura, in perfetto ordine e misura standard così come richiesta dai parametri Peppistrik imposti dall’ Europa ! Talmente generosi, gli operai improvvisati, che tracciarono spazi per il parcheggio anche nei passi carrabili ! Embè, si sa, se uno ci si mette di buona lena, con il benestare dell’ assessore comunale, una volta che stà tracciando, traccia nò ? E tutti furono contenti e felici.

Una mattina però un bambino del vicinato, preparandosi per andare all’ asilo, si  mette ad urlare che è una bellezza : ” Mammaaaaa, mammaaaaa ! ci hanno rubato il parcheggio !

ufo-1.jpg

Spariti ! Al posto delle belle strisce bianche apparvero come di incanto delle brutte strisce nere ! Tutto il lavoro cancellato nel giro di due giorni. Si due giorni ci sono voluti per creare e disfare questi benedetti parcheggi !  Ci siamo incuriositi e qualche domanda su questo fenomeno ufologico la abbiamo fatta.

<< Eravamo contenti che la giunta comunale avesse deliberato di garantirci i tanto sognati parcheggi. Finalmente anche la nostra via ed i suoi residenti avrebbero avuto ognuno il proprio posto macchina – ci dice un cittadino della zona visibilmente deluso – solo che pare ci si sia messo qualche altro consigliere a far sfasciare tutto!>> Ma chi può essere, domando, il consigliere così potente da azzerare o fare annullare una delibera di giunta, avendo già avuto, si presume,  la approvazione della commissione al traffico e con il benestare del comando dei vigili urbani preposti al controllo ? <<mah guardi, a quello che si dice è stato il consigliere Daniele Sanna ad far cancellare i tracciati. Così ci è stato detto ! Ma che venga di nuovo a chiedere voti, che venga…>> La questione si fa incandescente, si aggiunge qualche altro cittadino, si ferma qualche automobilista, si forma come accade spesso un bel capannello di cittadini indignati. Abbiamo fatto dei controlli nell’ albo pretorio e non abbiamo trovato alcuna traccia di delibere su parcheggi in quella zona. Che sarà mai accaduto ? Daniele Sanna avrà davvero privato dei liberi cittadini di godere dei propri parcheggi  ? Attendiamo risposte.

E risposte si attendono anche per una strana recinzione di un’ area verde che ha al suo interno un tubo d’ acqua piombato. Chi è stato ? Come mai il terreno è recintato ? Chi è che utilizzava l’ acqua a sbafo ? Mah, domande che forse troveranno qualche flebile e inadeguata risposta. Intanto il cittadino non fiata. Sta zitto. Non vede, non sente, non parla. Zampa, facci sentire la tua voce e la tua indignazione almeno !

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

La Troddiona 11/25/2011 22:36

Gianni&Pinotto sono momentaneamente spariti dalla circolazione perchè, dopo l' incontro conviviale in via della resistenza dove hanno concordato l' intervento della signora Trollina difendendo
il loro operato, sono stati convocati dal regista ed ex attore porno Freddi per girare un film dove tutti e due vengono cavalcati da un negrone ben dotato. Potranno dire che questa volta non si
sono autoinculati !

annibale 11/25/2011 21:44

Mimi'e Gogò non possiamo mandarli ai servizi sociali perchè manca l'ass.ra a tal proposito, avrà ancora la delega? vista l'assenza da vari mesi per motivi di salute,prenderà ancora l'indennita per
intero!

Tronino Obrami 11/25/2011 19:56

Scusate se oso ancora intervenire ma a leggervi siete davvero come le ciliege, una discussione tira l' altra ! Ora è fuori discussione che i due cosiddetti dilettanti allo sbaraglio, scusate se
sono volgare ma sono definibili in un solo modo : due coglioni. Dicevo che è fuori discussione la colpa di questi due che, boriosamente e spacciandosi forse per persone in grado di decidere, hanno
rimediato forse qualche cassa di carciofi ed un buon fiasco di vino in cambio della loro disponibilità a favorire un reato. Non so cosa ne pensi il sindaco Orani di tutta questa commedia delle
parti, che di questi infantili scivoloni non ne fa, ma una cosa è certa che il suo imbarazzo è evidente. E chi non lo sarebbe vedendo che due suoi assessori peccano della sindrome di totò, come ha
ben rappresentato Vincenzo Masia sulla nuova, esponendolo a delle ingiuste critiche. La pezza che ha voluto mettere questa signora (o signor?) Lucchetta, che ha ammesso la faciloneria e la
superficialità degli atti e dei comportamenti, è più vistosa e scandalosa del danno di immagine ormai fatto. A che pro ? Se voleva difendere la giunta non c'è riuscita, anzi ha aggravato i sospetti
su connivenze strane in quel di via della resistenza. Credo spetti al Sindaco invece smorzare sin da subito i toni della polemica. Se ha argomenti validi naturalmente.

Marco 11/25/2011 19:09

E' molto strano che questo fantomatico luchetta trovi il modo di darci la soluzione, subito dopo che è uscito l'articolo sulla nuova e sopratutto dopo che ha ricevuto la visita di un fiorino rosso
e di una c3 bianca. Non sarà che sia una ammissione di colpa per mettere tutto sotto il tapetto perchè questi nostri amministratori sanno bene il ruolo che hanno giocato in quei parcheggi ma
d'altronde cosa si vuole pretendere da 2 dilettanti allo sbaraglio. Ragazzi mandiamoli alla Corrida magari vincono e immaginatevi il ritorno di immagine per il nostro paese altro che feste e
festoni

andrea 11/25/2011 16:18

cara serafina oggi e la giornata mondiale sulla violenza delle donne , nn ti violentare da sola, e ricorda il potere logora chi nn ce l'ha perchè tanta rabbia rilassati.......

Sereffina 11/25/2011 15:41

Mi domando, da donna, come faccia la moglie di Oreste la peste (se ne ha una o se mai ne avrà) ad instaurare un dialogo lineare su un argomento a piacere. Già me lo immagino dire alla propria metà,
tutto e poi il contrario di tutto ! Consigliandogli naturalmente di specchiarsi e di stare in attesa di una qualsiasi risposta che lo specchio, hailui, dovrebbe dare. Parla di documentarsi prima di
parlare. Bene ! Bravo ! E' proprio necessario andare in biblioteca oppure scavare negli archivi segreti del comune di ittiri per trovare delibere e regolamenti o direttive o determinazioni di
settore, per capire ed interpretare la coglioneria di due assessori che hanno commesso un abuso di potere ? Dobbiamo leggere forse la tesi del sindaco per sapere che due otre famiglie venivano
quasi alle mani per questi parcheggi ufologici come li chiama Oreste ? Quando io intervengo su questo blog non è mia intenzione buttare fango. E' mia intenzione capire cosa accade, cosa fatte voi
in comune, se lo fatte bene e se vi comportate onestamente. Credo che da cittadina che paga tutte le bollette ne abbia pienamente diritto. Aggiungo che è proprio a causa di questi episodi a dir
poco insignificanti che si è scatenata tangentopoli. Sono daccordo con Oreste su un fatto: sul grado di cultura degli ittiresi. Ma non perchè ci siano tanti drogati o alcolizzati ma perchè hanno
dato il voto a questi mascalzoni !

oreste la peste 11/25/2011 15:02

vedo che, quello che ho scritto e stato in parte frainteso, io nn ho detto che i parcheggi nn c erano, ma , prima di scrivere qualsiasi cosa la gente dovrebbe documentarsi, in quanto questi
parcheggi ufologici, fanno parte della suddetta lottizzazione, e nn sono stati inventati a piacimento. fanno parte di essa, se poi uno nn sa come fare a passare la giornata, buttando fango a
piacimento, e se guardandosi allo specchio, lo specchio nn le risponde nn e un problema mio, la mia meraviglia e stata che, questi episodi a dir poco insignificanti, abbiano suscitato tanto
interesse, diventando l argomento del gg, se il livello di cultura e questo, allora mi spiego perchè in questo paese ci siano tanti ragazzi drogati e alcolizzati di cui nessuno si occupa,il
malessere sociale e anche questo nn credete!!!!!! altro che parcheggi ufologici e terreni recintati..............

pro domo mia 11/25/2011 14:05

la verità di luccheta... non era fine settimana, son stati cancellati dagli operai del comune,forse c'è stata opera di persuasione per camufare il vero.

Sereffina 11/24/2011 21:06

Finalmente una versione credibile, bè perlomeno sembra credibile vista la completezza dell' informazione. Mi domando come mai si sia atteso così tanto tempo per rispondere visto che questa
discussione si era ormai trasferita dal blog ai bar pubblici, al circolo del bocciofilo, in caciara. Insomma in tutti i posti dove frequenta la gente, il popolo tanto amato. E mi domando come mai
sia stato affidato ad un anonimo cittadino (che riteniamo sia in buona fede) il compito di "difendere", assolvendoli da ogni responsabilità, i due assessori che hanno autorizzato a voce tale
verniciatura. Non che sia importante ma non vi pare che se uno sbaglia in una qualsiasi azione sia privata che pubblica, armandosi di modestia e onestà intellettuale, come minimo deve ammettere lo
sbaglio o lo svarione e chiedere scusa ai suoi concittadini ? Ammiro il residente di via della resistenza, o la residente visto che si firma lucchetta quindi donna, per questo atto coraggioso che
solo noi donne sappiamo fare, per la sua assunzione di responsabilità perchè gli fa onore. Meno considerazione per quegli amministratori che hanno toppato. Comunque grazie del chiarimento. Io avevo
già deciso di dire a mio marito di aprire una porta al posto della finestra che da sulla strada, senza alcuna autorizzazione.

lucchetta 11/24/2011 19:00

Credo sia giunta veramente l'ora di raccontare la verità su questa vicenda, sono un residente di via della Resistenza, non sono abituato a scrivere nel blog, anzi, chiedo scusa, non ne conoscevo
l'esistenza fino a che una persona di mia conoscenza, non mi ha informato di questa discussione.
Ho letto i commenti sull'argomento, e mancano di elementi importanti che possono chiarire i fatti.
La questione è molto semplice, il terreno che vedete recintato, è un terreno, che il nostro quartiere sta abbellendo con entusiasmo e sacrifici, che è pubblico, e rimarrà pubblico, e che è stato
adottato da noi in seguito ad una delibera, denominata ADOZIONE AREE VERDI, che consente a persone o a gruppi di persone di adottare un'area, abbellirla, e destinarla a momenti di interazione, di
giochi per bambini, una sorta di parco.
E' momentaneamente recintata, perchè nelle bordure, abbiamo piantato delle piante rampicanti, e una volta che non sarà necessario il sostegno della rete per farle appoggiare verrà tolta.
Avevamo questa volontà da tempo, ma non abbiamo potuto esaudirla, finchè una delibera non ne desse la possibilità a tutti i cittadini, per le innumerevoli aree verdi sparse per il paese.
Vi sembra una brutta cosa, che gli immensi spazzi verdi, vengano utilizzati dai cittadini????
Il tombino è stato piombato da ABBANOA, ma non ha niente a che fare con noi, visto che non abbiamo ancora avuto bisogno dell'acqua,non abbiamo mai innaffiato,e quando avremo bisogno di innaffiare,
faremo la richiesta come stabilito dalla delibera.
Se interessa qualcuno, terreni oltre al nostro ne sono stati adottati altri in altre parti del paese, rivolgetevi all'ufficio tecnico, luogo dove, se ne avete la volonta, si stipula un contratto
che regolamenta quello che si può e quello che non si può fare nei terreni adottati.
Una volta terminati i lavori necessari i terreni sono fruibili da tutti i cittadini, e noi, come altri ci stiamo impegnando in questa attività, pensando di fare una bella cosa per tutti.
Presi da entusiasmo, in seguito a questa nostra prima iniziativa, un fine settimana, abbiamo deciso di tracciare dei parcheggi( non di rubare o ammazzare qualcuno).
Era un fine settimana, il comune era chiuso, ma siamo andati avanti lo stesso, pensando di fare qualcosa di buono.
Il Lunedi siamo andati in comune, è ci è stato detto (credo giustamente)che per intervenire, su un qualsiasi bene, di proprietà del comune è necessaria un autorizzazione, che noi non avevamo, tutto
questo per non creare un precedente.
La cosa si è risolta in un modo molto tranquillo, noi abbiamo preso atto e abbiamo cancellato i parcheggi.
Questa è la pura e semplice verità, non cerano accordi verbali o altro,altrimenti i parcheggi sarebbero rimasti, ci siamo fatti prendere da un eccesso di entusiasmo, ma in fin dei conti, con lo
scopo di cosa????,mica una volta tracciati i parcheggi diventano di proprietà di qualcuno?
ci può parcheggiare chi vuole lo stesso.

Antonio Fadda 11/24/2011 21:26



Grazie Lucchetta per il chiarimento che, presumo, ponga fine alla querelle comica e comunque stupidamente irrilevante, relativa alla "sparizione" del parcheggio nella vostra via. Credo sia
doveroso aggiungere che si potevano benissimo lasciare gli stalli già tracciati ed avviare invece, come avrebbero dovuto indicarvi i due assessori forse troppo amiconi e superficiali, tutte
quelle pratiche comunali richieste per ottenere le dovute autorizzazioni. La forte indignazione di quanti hanno partecipato alla discussione è nata proprio da questo modo "padronale" di gestire
la "cosa pubblica" che non è privata. Sulla precisazione relativa al terreno recintato conoscevamo la delibera di giunta del 29 dicembre 2010, atto n° 179 - approvazione del regolamento per l'
adozione di aree verdi e spazi pubblici  - che era ed è un' ottima delibera che consente di sensibilizzare i cittadini sul tema attualissimo che verte sulla tutela e la salvaguardia dell'
ambiente. Noi non siamo "Sfascisti" e concordiamo totalmente su quella delibera e sulla possibilità che i cittadini si impegnino in prima persona per la tutela, la salvaguardia e la gestione di
aree verdi.


 



Tronino Obrami 11/24/2011 16:35

E' la prima volta che intervengo sul blog. Ne avevo sentito parlare bene e male, ma erano due giudizi di parte. Uno, quello positivo, mi veniva espresso da parte di un amico di totoi fadda quindi
era scontato che il giudizio fosse a suo favore, l' altro quello di un dirigente del PD legato alla attuale amministrazione e quindi anche questo scontato che fosse contrario al blog. Che fare
dunque ? Beh ho deciso di analizzarne i contenuti sin dall' inizio ed ho letto degli ottimi articoli, ben argomentati, con motivazioni ed obiettivi nobili orientati tutti verso la voglia o la
pretesa di far aprire gli occhi agli ittiresi su un certo modo di fare politica. Tutti argomenti interessanti sollevati da totoi che non sono stati però oggetto di contestazione adeguata, salvo
qualche intervento raro di qualità, in grado di controbbattere alla pari. Cosa questa che avrebbe consentito sviluppare quel confronto, politico e anche culturale, che avrebbe favorito lo scaturire
di una bella discussione che avrebbe, questa sì, aiutato chi legge a capire. Non c'è stata una reazione adeguata. Si è potuto notare che dall' amministrazione (dagli interventi particolarmente
sentiti si capiva che chi scriveva era qualche assessore o qualcuno riconducibile alla maggioranza) non vi è stata alcuna attiva e positiva collaborazione. Anzi vi è stata l' intenzione, questa si
malevola, di rendere illeggibile il blog per privarlo di quella importanza di carattere culturale che andava maturando. In conclusione cosa dire, oltre alla personale ammirazione, se non che l'
operazione di fadda è ammirevole ed originale, anche se in alcuni argomenti è troppo spostato nell' area anticomunista, ma gli obiettivi che si era preposto di raggiungere purtroppo sono bel
lontani dall' esserlo per davvero proprio perchè, e questo è un limite negativo della sinistra, non vi è stata una accoglienza positiva a questa iniziativa. Sull' argomento specifico dei parcheggi
posso solo dire che l' assessore o gli assessori che hanno permesso questa sceneggiata tragicomica sono davvero due asini.

Il Nonno di Torino 11/24/2011 13:38

State sempre a scrivere sui parcheggi fantasma, mai una volta su quel terreno più in sù, recintato non si sa da chi, per quale motivo e nel quale si vede un tubo scandaloso, piomabto da Abbanoa per
evitare il furto d' acqua. Perchè siete così sciocchi, anche voi blogger, e conniventi con il potere e nascondete quell' altro scandalo ? E' vergognoso davvero che una città come Ittiri che vanta
della bella gente, intelligente, acculturata, festaiola non si renda conto di quanta arroganza ci sia nel modo di amministrare di alcuni personaggi, omincoli. Diciamocele le cose che è nel nostro
interesse. Senza timore. Senza nessun atteggiamento di subalternità. Parliamo liberamente. Facciamo una cortesia a noi stessi.

Tonino 11/24/2011 13:11

Ho seguito il consiglio di Oreste, mi sono guardato allo specchio ed aspettavo di ricevere conferma su quanto da lui sostenuto e cioè che :" ...in quello che avete scritto vi è una parte di voi che
non conosciete o avete paura di conosci
ere..." ma non ho ottenuto risposte o conferme.

Da via della Resistenza 11/24/2011 11:29

Scrivo per rispondere a Oreste la peste che vuole far passare come una fantasia o una commedia da film il fattaccio dei parcheggi prima tracciati e poi come per incanto spariti. E si vede subito
che è qualcuno vicino a questi scellerati dell' amministrazione che stanno zitti zitti e nascosti. Questi non rispondono neanche al giornale perchè nutrono un totale disprezzo dei cittadini di
Ittiri ai quali non vogliono dire come si sono svolti realmente i fatti. Fatti che tutti, Oreste ripeto tutti, ad Ittiri sanno come è andata. Capita in tutte le migliori amministrazioni che qualche
tonto si annidi in sala giunta. E questo è proprio il caso. Non sono sceneggiate o film. E' la pura verità ed è una vergogna per Ittiri che ha sempre tenuto, almeno sino agli ultimi anni, un
atteggiamento politico ed uno spessore amministrativo di prim' ordine. Ma erano altri tempi. Oggi sono calati gli Unni, i Barbari.

Sereffina 11/24/2011 11:02

Non si capisce il senso delle cose e neanche il succo delle affermazioni che Oreste la peste ha scritto. Mentre tutta la cittadinanza ha capito come sono andate le cose, Oreste non ha ancora messo
a fuoco e parla di inciuci, di film di specchiarsi ecc. Io, da cittadina, ho letto quanto veniva detto e sono andata a verificare di persona. L' ho già scritto. Sono andata in quella via, ho visto
i tracciati, ho visto le cancellature, ho parlato anche con un' amica che abità in zona e, dispiace per Oreste, tutto corrisponde a pura verità. Allora perchè si vuole nascondere tutto ? Perchè si
vuole ancora una volta minimizzare un atteggiamento da maleducazione amministrativa ? Oreste, tu non sei una peste. Diventalo però e prima di offendere gli altri vai sul posto e divertiti. Come in
un film.

oreste la peste 11/23/2011 23:47

miracolo ci sono riuscito, allora leggendo i vostri commenti mi devo congratulare con voi perchè siete ben informati di come si fanno gli inciucci, se di inciucci si può parlare, addiritura questo
tonino da quello che scrive e ben informato sulla vicenda tant'è vero che ne descrive anche la sceneggiatura, bravi e brave, forse nella vita avete sbagliato mestiere, ve lo siete chiesto siete
cosi bravi e brave che a vostra insaputa avete scritto una sceneggiata con attori registi e ci sono anche le comparse di regola prima si scrive il libro e poi il film Voi avete fatto il contrario,
adesso dovete decidere il titolo perchè come si conviene ogni film ha un titolo, poi vi guardate allo specchio e se riflettete bene noterete che in quello che avete scritto si nasconde una parte di
voi che ancora nn volete conoscere o avete paura di conoscere, Salgari in confronto a voi e niente, chi conosce l autore sa certamente di che cosa sto parlando, perchi nn lo conoscesse c è
internet.Vi rigrazio tanto perchè mi avete fatto ridere tanto, nelle vostre dichiarazioni, continuate cosi e ricordatevi che quando criticate qualcuno, e sempre una parte di voi che state
criticandoe il vostro specchio auguri !!!!!!!!!!!! alla prossima

oreste la peste 11/23/2011 23:26

in questo blog fantasma nn si riesce a fare un commento, nn sarapassato qualche ufo vorrei sapere come posso fare x scrivere il commmentoooooooooooooooooooooooooooo

Leonarda 11/15/2011 21:04


Eh ! Avete detto "asfaltali". Questa è una parola grossa ! Questo può farlo solo l' ANAS mica un consigliere qualunque. A meno che se ci avanza qualcosina dai resti del Gas possiamo azzardare una
Gasfaltatura al corso, oltre la casa del Primo perchè mica si può lasciare senza gasfalto il villone, e poi possiamo mettere mano alle altre vie. Dirlo all' ANAS ? ma forse erano tentati ma poi
chissà cosa è successo hanno cambiato idea ! Bà, che ci sarà mai di male ? bò !


Marco 11/15/2011 19:47


Si concordo con voi....... Dai Daniè fai un'altra uscita sul giornale come sai fare tu e asfaltalo per benino almeno sappiamo dove vanno gli avenzi dei ripristini della rete del
gas.............Tanto solo tu ha le palle per farlo ci contiamo e aspettiamo impazzienti.


Tonino 11/15/2011 19:22


Basta ! bastaaaaa ! e che cacchio un pò di pudore e di rispetto perdinci ! E' mai possibile che non si riesca a fare una furbata qualsiasi che subito qualcuno ci mette il naso ? Perdindirindina ! E
che è ! Non si può neanche più fare un piccolo intrallazzo ? Non si può più neanche fare un piccolo favore a degli amici ? Pofferbacco baccone ! Ma dove viviamo, dianzinedda, nel paese degli
allocchi ? Uno ha detto all' altro, il puro, che dici ? glieli autorizziamo a viva voce a questi poveri nostri concittadini questi benedetti parcheggini in questa viuzzetta seminascosta ? Tanto non
se ne accorge nessuno ! Siamo in aperta campagna, non lo saprà mai nessuno ! Dai, dai, dai dimmi di si ! L' altro, il Puro, più timoroso e spaventabile era un pò titubante, poi travolto da passione
irrefrenabile per i parcheggi, cedette alle avances del primo. E sia ! E che cosa sarà mai il tracciamento di due tre, dieci stalli ! Tanto, chi li vede ? chi li nota ? quì non viene mai nessuno,
men che meno il blogger ittirese ! Suvviaaaa !
Vieni, disse il primo al secondo, e tutti e due al vicinato amico, armatevi di un bel pennello, di buona vernice e fatte quello che dovete fare !
E così fù. Sino alla zuffa familiare che scoperchiò la padella del parcheggio !
Mah, adesso sono cazzi.....


Sereffina 11/15/2011 17:18


Se vi fatte caso nessun amministratore ha il coraggio di intervenire per smentire quello che tutti noi stiamo sostenendo nel blog. Da una parte c'è il veto da parte del Komintern ittirese che
bacchetta chiunque si permetta, senza ordine, di scrivere insieme a noi; dall' altra c'è il fatto che non hanno argomenti, anzi credo si vergognino pure ad intervenire sulle cose serie. Se avete
notato bene quì non si fa altro che spendere soldi per ogni tipo di manifestazione. Manca il torneo della morrocula e quello delle quattro contonate ! Ma da dove vengono questi ? E' una vera
vergogna ! Speriamo che il giornale riprenda queste argomentazioni e notizie e le sbatta in prima pagina ! Invitiamo l' opposizione a far sentire la sua voce, a pretendere risposte e spiegazioni,
senza averne paura nè timore. La storiella che detto e posto Pro Domo Mia credo meriti risposte. Perchè non è stata l' Anas ad asfaltare il corso ? Se sono avanzati davvero dei soldi grazie al Gas
(fateci capire come) perchè non sono stati spesi in diverso modo e ripristinare quelle vie bisognose di bitume ?


Giovanni 11/15/2011 17:08


Io penso che è ora che noi cittadini ci svegliamo perchè tutte queste cose sono gravissime e passibili di denuncia perchè illegittime e illegali.


Vittorio 11/15/2011 15:20


Sulla storia dei parcheggi, che è davvero una vergogna per questi amministratori, è urgente fare chiarezza. Per questo chiedo da cittadino che i consiglieri dell' opposizione (se ancora ce ne sono
con le palle) si prendano la questione a cuore e sollevino il problema in consiglio. Non solo c'è anche la storiaccia del terreno recintato, non sappiamo ancora da chi, e del tubo dell' acqua
piombato da abbanoa (da cittadino che paga l' acqua ho inoltrato questa mattina una lettera di delucidazioni alla dirigenza abbanoa...) in un terreno pubblico ? privato ? Sulla cagata poi dell'
asfalto del corso mi suona davvero stonata la cosa. Ma non spetterebbe all' anas rispristinare le strade ? Non erano stati già deliberati dall' anas i soldi per la bitumatura della via principale ?
Come mai con i nostri soldi si fa un piacere all' Anas andando in culo alla popolazione alla quale si potevano aggiustare le altre strade ? Chi è quel tonto di assessore che ha millantato sulla
nuova il merito di una cosa che avrebbe dovuto avere gratis ? Che amministratori sono questi ? E il PD ? Dorme. I dirigenti onesti e anime belle di Boiki ? Zitti e accondiscendenti perchè, a quanto
si racconta, il loro assessore è intricato nei parcheggi di via della resistenza. Vi risulta ?


pro domo mia 11/15/2011 11:49


quindi e vero la storia dei parcheggi, siamo nella più tottale anarchia è.... una vergogna tale modo di comportarsi si vede il livello Politico-culturale dei ns amministratori. ora bisogna scoprire
la questione del corso, perchè se cosi è(avanzi economici dei lavori del gas,perchè non sono stati usati per il ripristino delle vie ? e costringere L'anas ad adempiere alla sua responsabilità?
discutiamone.


Marco 11/14/2011 23:12


ahahahahaha è vero anch'io son passato per caso in quella via proprio quel girno e incuriosito dalla folla mi sono avvicinato pensando fosse successa qualcosa di grave, invecce erano solo dei
vicini che litigavano, ho notato che comunque erano solo dei vicini e che la presenza di daniele non c'era, altrimenti me lo sarei ricordato. però questi son davvero convinti di poter fare tutto
quello che vogliono ma amministrare sanno cosa vuol dire?????


Leonarda 11/14/2011 23:03


Finalmente ! finalmente qualcuno che ha la capacità ed il coraggio civile e politico di mettere in discussione i "nuovi Dei" di Ittiri e dintorni. Non capisco l' ostilità di Totoi Fadda che non
perde occasione per tirare colpi bassi a Daniele. Eppure le dimissioni da capogruppo dovrebbero far pensare, dovrebbero far scaturire qualche riflessione in più. Una cosa è certa, se si torna a
discutere di politica il merito è proprio di Daniele che, se non è lasciato da solo dal suo partito e dai suoi big provinciali e regionali, può dare una nuova fisionomia politica all' UDC oggi
considerato un partito-sgabello e arraffone. Monte coinzolu dovrebbe insegnarci qualcosa. Ben venga allora l' azione che Daniele vorrà fare per risvegliare questo paesone di ciechi e sordo-muti.
Grazie Dany di esistere.


Antonio Fadda 11/15/2011 08:23



Alt ! Leonrda, io non tiro colpi bassi a Daniele. Voglio, da cittadino libero e senza vincoli o legami di partito o di interessi, capire come viene amministrata la nostra comunità. Credo di
averne pieno diritto, così come anche tutti voi che seguite questo blog. E' chiaro che chi ci amministra è stato leggittimato dalle risultanze elettorali, e che risultanze ! è stato una messe di
voti che hanno indicato negli attuali amministratori quelli che devono reggere il destino di Ittiri. Insomma sono quelli che da nostri "dipendenti" devono fare quello che il popolo ha deciso :
amministrare nel miglior modo possibile la nostra città ! Non sono stati delegati al saccheggio, non sono stati nominati padroni assoluti della Cosa Pubblica, non sono lì per fare distinzioni tra
cittadini buoni e cattivi, come fanno ora. Non sono neanche sati eletti per trasformare la Cosa Pubblica in Cosa Nostra, personale, di gruppo, di fazione, di famiglia, di greffa. Sono lì per
amministrare al meglio la nostra comunità. Devono dare il massimo delle loro capacità ed esperienze a favore della cittadinanza. E Daniele non è esente da questo. Come ho sempre ribadito non
nutro nessuna ostilità contro nessuno. Mi limito in questo spazio libero, al quale tutti possono partecipare mantenendo entro i limiti della decenza i ragionamenti, a portare alla conoscenza
della popolazione cosa accade dentro il nostro palazzo che non è di Vetro, trasparente, è invece avvolto in un sudario nero dimodochè i cittadini non vedano cosa accade. Dico forse castronerie ?



Da via della Resistenza 11/14/2011 22:54


Io non volevo passare per quella via. No ! Non volevo proprio passarci, ma mio cugino ha talmente insistito che ho dovuto girare dall' impero e immettermi, controvoglia, in via Don Merella e poi
arrivare a quella via. Mamma mia che spavento ! Ad un certo punto sento delle voci concitate, donne e bambini che gridavano gli uni contro gli altri, due uomini che se ne dicevano di tutti i colori
e che per poco non arrivavano alle mani ! Parolacce, offese personali e familiari. Quante se ne sono dette ! Dopo un pò arriva il consigliere Daniele Sanna che cerca di mettere pace tra le due
famiglie. Niente da fare, anche il consiglere ha preso la sua dose di male parole : " sa cuppa è sa tua ! Hana iscancelladu sò parcheggioso dai cuppa tua Daniè, nò lu neghese ! Tantu l' isco cà
l'ha nadu s' assessore Pepp... chi ti sese portu in mesu e buttonese !" Al chè Daniele si è impegnato che l' indomani si informava meglio e ne informava sia il sindaco che il comandante dei vigili.
Cosa sarà successo ? Una cosa è certa non passerò più per quella via, troppo chiasso e confusione. Che sia il bronx d' ittiri ?


Giulia 11/14/2011 22:53


Secondo me Daniele ha fatto non bene ma benissimo a dimettersi, perchè non ha nulla a che fare con dei pagliacci ignoranti che pensano di poter prendere in giro noi cittadini, ma non si rendono
conto che proprio loro sono i fessi di turno,non è che pensano ai problemi veri del paese(che sono tanti) per loro l'importante è che dopo ogni festa si siedano comodamente nelle sedie degli
appositi ristoranti ittiresi(ovviamente a conto di noi cittadini)persone squallide che fino a poco tempo fa si offendevano gli uni con gli altri, ma ora che sono in giunta vivono assieme
appassionatamente. CHE VERGOGNA.
P.S.
Daniele continua così e pensaci tu a eliminare queste sanguisuga,noi siamo tutti con te.


pro domo mia 11/14/2011 22:19


ora capisco perchè Dany si e dimesso da capo gruppo, voleva fare i dispetti all'assessore parchegiatore, quello tracciava e lui cancellava. Daniè ritorna a fare il capo gruppo così farai da brvo.


Sereffina 11/14/2011 21:31


Dopo aver letto il blog sulla storia dei parcheggi per curiosità, tutta femminile, mi sono recata in via della resistenza passando per via don merella. Effettivamente si notano degli stalli già
tracciati e che sono stati cancellati con della tinta nera che anzichè coprire la vergogna l' hanno messa più in risalto. Ho fatto delle fotografie con il cellulare che manderò da totoi per
pubblicarle. Sono davvero uno spasso ! Visto che c'ero ho dato un' occhiata alla recinzione di quel terreno, che credo diventerà famoso, dove all' interno pare che i tecnici di Abbanoa abbiano
piombato un tubo d' acqua privo di contatore. Ho fotografato anche quello. Mi domando chi possa essere così stupido da accusare un consigliere comunale, della stessa maggioranza dell' assessore
"parcheggiatore", di aver vietato il tracciato. Ma non deve essere visionato dalle autorità competenti di questo comune ? Ma non deve essere tracciato dai dipendenti del nostro comune ? Chi è che è
andato a coprire il tracciato degli stalli ? Insomma credo ci siano tante domande alle quali chi di competenza debba rispondere. Al più presto. Da questa incombenza non è escluso Daniele Sanna che,
stando alla testimonianza di questo cittadino, dovrebbe essere l' artefice della cancellazione dei parcheggi. Diteci qualcosa, noi cittadini siamo qui per ascoltarvi.