Sardigna Natzione in difesa dell' Alivesi. Mentre quello che Cade dalle Nubi...

Pubblicato il da Antonio Fadda

il-colonnello-2.jpg

(il Colonnello ALivesi)

Ittiri, 24/06/2011

Ormai è cosa più che fatta !

Con la chiusura forzata dell' unico ed efficiente reparto rimasto ancora in funzione all' Ospedale di Ittiri, quello della Divisione di Medicina Generale, credo si sia raggiunto il massimo della disperazione e si possa dire con tutta franchezza che l' Ospedale E' CHIUSO !

E' definitivamente defunto e con esso tutte le aspettative che la Pasionaria di Ittiri, Toiedda Meloni, riponeva in questa struttura e nella capacità di mobilitazione da parte del Comitato da Lei inventato in Difesa e per il Rilancio dell' Ospedale. Credo si stia rivoltando nella tomba e tirerà, nei prossimi anni, durante le notti buie e piovose, per i piedi coloro i quali hanno girato la faccia dall' altra parte e per quelli che ogni tanto, quando si svegliano, "Cadono dalle Nubi", per dirla con Checco Zalone, e si basiscono per situazioni che prima hanno contribuito a creare e poi fanno finta di difendere.

Fortunatamente c'è chi si occuperà delle sorti di questa struttura. Fortunatamente un cittadino residente nella nostra comunità, non ittirese come tutti noi distrattoni, si è accorto dell' enorme danno, sia economico che sanitario, verrà fatto con la chiusura dell' Ospedale. Questo signore è ZAMPA, Gian Piero Marras, consigliere comunale dell' opposizione attento a quanto gli accade intorno.

Ed è proprio Zampa che stamattina cercherà di presidiare e difendere la nostra storica struttura sanitaria che stà ormai andando in malora.

Confidiamo nella sensibilità dei cittadini "normali", cioè non intruppati dentro quel grande calderone del PD che anzichè svegliare l' interesse sociale del popolo che amministra e "controlla", ne anestetizza le azioni ed il cervello indirizzandone l' azione e la sensibilità verso problematiche che nulla hanno a che fare con l' economia locale e l' interesse della popolazione intera.

 

g marras

 

Spetterà ad un Non ittirese, difenderci e tutelarci, vista la nostra incapacità a reagire, e dovrà difenderci, aggiungo, anche da noi stessi che continuamente cerchiamo di farci del male.

Mentre tutto questo accade quello che notoriamente si basisce, cade rovinosamente dalle nubi e non si accorge del male che stà facendo alla nostra cittadina.

g zara

"L' altra  opposizione", quella più strettamente ittirese, quella che bada più alla concretezza delle azioni ed al silenzio del fare, è ben rappresentata da Giacomo Zara il quale, da sempre attaccato alle specificità ittiresi ed in difesa del mantenimento del patrimonio sociale e sanitario presente nella nostra comunità, non ha fatto mancare la sua presenza portando la vicinanza e la solidarietà del gruppo dei Riformatori a tutti i dipendenti.

Che cosa accadrà da ora in avanti ?

Forse nulla. Ma non dobbiamo sottovalare Zampa che ne sa una più del ...diavolo.

Con tag Prima Pagina

Commenta il post

Giacomino Marras 06/27/2011 13:44


Giusto, Ittiri deve tornare al livello che le compete e deve presentarsi con una sede municipale degna di questo nome. la struttura dell'Alivesi garantirebbe ampi spazi Lavorativi per i dipendenti
e una comoda sede per la Polizia Municipale. Inolte ci sarebbenotevole comodità da parte degli utenti, con disponibilità di parcheggi e ampia sala d'aspetto, oltre che una Sala Consigliare
confortevole e numerosi spazi per i gruppi consiliari e per l'opposizione. Tra l'altro è stato proprio Zampa a chiedere uno spazio per il suo gruppo consiliare a mò di ufficio.


Gianpirero Paddeu 06/27/2011 10:34


Non è giusto che i vertici dell'ASL e la Regione tengano in piedi una struttura del genere, solo per il bene di pochi dipendenti che fanno la pacchia. Il territorio non ne ha bisogno,fortunatamente
abbiamo delle stutture molto più efficenti e all'avanguardia, dopate di personale qualificato e motivato. Perchè continuare a sperperare denaro pubblico? la proposta di trasferirvi la sede degli
Uffici Comunali è molto interessante, finalmente Ittiri avrebbe un Municipio degno di una città.


Giovannangelo Zara 06/27/2011 10:26


Concordo pienamente con Giacomino Marras, la proposta del comitato per la chiusura dell'alivesi è veramente interessante e sensata. Sarabbe meglio che i pochi dipendenti dell'ospedale si
rassegnino. Il destino della struttura è segnato, è ora che pensino a sistemarsi altrove e che inizino a fare la valigia. D'altronde sono loro i primi responsabili del declino dell'Alivesi.


Giacomino Marras 06/27/2011 10:13


Questa si che è una buona idea!!! Il ripristino della vecchia struttura dell'ospedale, destinata ad ospitare l'aula consiliare e gli Uffici del Sindaco, della Giunta e dei gruppi consiliari di
maggioranza e opposizione, così come aveva chiesto lo stesso Zampa nel suo discorso di insediamento in Consiglio Comunale!! Inoltre sarebbe opportuno riqualificare tutta l'area verde intorno
all'ospedale, destinandola a parco giochi per i bambini e di relax per gli anziani. L'ospedale meglio che chiuda al più presto, così com'è io non ci andrei nemmeno per farmi somministrare
un'aspirina.


Giacomino Marras 06/27/2011 10:13


Questa si che è una buona idea!!! Il ripristino della vecchia struttura dell'ospedale, destinata ad ospitare l'aula consiliare e gli Uffici del Sindaco, della Giunta e dei gruppi consiliari di
maggioranza e opposizione, così come aveva chiesto lo stesso Zampa nel suo discorso di insediamento in Consiglio Comunale!! Inoltre sarebbe opportuno riqualificare tutta l'area verde intorno
all'ospedale, destinandola a parco giochi per i bambini e di relax per gli anziani. L'ospedale meglio che chiuda al più presto, così com'è io non ci andrei nemmeno per farmi somministrare
un'aspirina.


comitato per la chiusura dell'alivesi 06/27/2011 08:32


Se non fosse per quei pochi dipendenti ittiresi, aggrappati al loro orticello, l'ospedale sarebbe già chiuso da tanto, facendo risparmiare un sacco di soldi pubblici alla comunità. Ittiri
fortunatamente può godere della vicinanza con Sassari, Alghero, Thiesi, Ozieri (dove evidentemente i suddetti hanno paura di essere trasferiti)centri in cui si trovano stutture ospedaliere più
moderne e attrezzate, con personele professionalmente più qualificato. Sarebbe meglio per la comunità Ittirese se il vecchio ospedale chiudesse e se la stuttura obsoleta e fatiscente venisse
ristrutturata e acquistata dal comune per farne la sede del municipio e degli uffici comunali. Infatti più volte si è proposto di trasferide il municipio presso il palazzo storico della scuola
elementare del corso Vittorio Emanuele, scelta quanto mai insensata e priva di logica.