Toninovitch bancario emiliano-sardo ? Il manuale Cencelli Dè Tàtary applicato all' insaputa di Nicolaiev prossimo sindaco di Sassarèingrado ?

Pubblicato il da Alberto Frazzu

Di Alberto Frazzu

(politologo, semiologo, tuttologo, mago e veggente)

sos-buttones-de-prata.jpeg

Contrordine compagni !

Oraniov Toninovitch verrà stromboneggiato tutto dentro all' ufficio politico del Consiglio di Amministrazione del Banchetto Emiliano Sardo a fare compagnia ai compagni ricchi che fanno finta di tutelare gli interessi della povera gente ! Altro che Asl ! Lì dentro il dopo Giannico sarà tutto dolori e preoccupazioni ! Silvietalin Laikolotov, stella senatoriale sociocristiana, sostenuto da Giacomovitch Psiscev e dal mai soddisfatto Giagoukharine detto il Nanny, membri della temuta Triade di Sassarèingrado , ha deciso così. E così sarà, Nicola Sanna ed il suo entourage permettendo naturalmente. I giochetti sono bellèchefatti. Nicola va – con il loro benestare e senza trabocchetti - a fare il Sindaco di Sassarèingrado, e la Triade (in attesa di rifarsi con il taglio delle teste scomode...) piazza i suoi uomini (non ha importanza se siano migliori o meno) nei posti chiave dell' economia regionale e negli Enti che producono e macinano consensi con la complicità sempiterna dei soliti noti. La regola è “meglio prevenire e prevedere” il futuro che... non si sa mai... Il popolo delle categorie produttive e dei risparmiatori, i semplici cittadini di ogni ordine e grado di questa piccola ma significativa porzione di territorio, intervistati su questa eventuale “nomina riparatoria e risarcitoria” per aver dedicato venti anni della propria vita – da donatore volontario e disinteressato naturalmente – a favore della sua gente ha gridato, forse per la prima volta ed in modo unisono, di vera gioia festaiola perché …:” finalmente farà giustizia sommaria di questa Banchetta EmilioSarda, strappata dalle mani sapienti dell' ittirese Idda, che ci perseguita e ci fa vedere i sorci verdi ! Se amministrerà come ha amministrato la nostra comunità, il fallimento è dietro l' angolo e vendetta sarà compiuta !” Sbotta un ex consigliere comunale del paese del Ben Godi...” trasferirà dentro quell' importante Consiglio la paura, la delazione ed il terrore politichesco che ha regnato, e regna ancora, qui da noi e che funge da tappo al libero sviluppo della nostra economia. Ha fretta di incassare il premio di fine carriera e vorrà averlo prima delle elezioni europee.” Minghiaaaa ! Un altro addetto ai lavori, che la sa lunga, aggiunge...:” Si vendicherà di tutti voi cercando di farvi negare aiuti economici e crediti utili alle vostre piccole aziende ! Ve ne accorgerete, come sempre, quando sarà troppo tardi. “

Fantapolitica ? illazioni delle solite malelingue ? stilettate velenose di qualche maledetto infame ? gelosie interne al partito dei Greganti ? Come si usa dire in questi casi... “ai posteri l' ardua sentenza”.

Un “Vecchio Compagno” sintetizza.... “ E' il solito epilogo che vede assegnare il “premio politico”, probabilmente ben ordito e ben riuscito, a favore di un emerito sconosciuto – eroe per caso - giunto a fine carriera che ha dimostrato inadeguatezza a ricoprire un ruolo di primaria importanza nonché utile ai fini del rilancio di una piccola e laboriosa comunità quale è quella di Ittirigrad. Ha inaugurato, con il suo avvento al Potere Locale, l' era delle Grandi Purghe. Nella storia locale gli sarà assegnato un posto di primo piano quando si esamineranno i cosiddetti “processi d' Ittirigrad” attraverso i quali ha fatto terra bruciata intorno al Partito – eliminando dalla scena politica tutti gli eventuali e possibili futuri antagonisti – e alla Cosa Pubblica rendendola, antipaticamente, quasi propria cosa. Verrà ricordato, se mai questa comunità se ne libererà, per aver instaurato un sistema tontolitario che nel corso degli anni, troppi anni, si è cristallizzato a tal punto che essere tonti politicamente è diventato un buon lasciapassare per raggiungere le leve del potere”. Haia ! Il posto lasciato libero da una Signora nella Banchetta andrà per davvero al Nostro ? All' Innominabile ? Nicolaiev, al quale tiriamo la giacchetta insieme a tutto il suo entourage per risvegliarne quel po' di prudente e preventivo interesse e curiosità, che se tutto va bene potrà diventare sindaco di Sassarèingrado, appliccherà il manuale Cencelli oppure lascerà correre rischiando di dare linfa vitale a chi vuole tradirlo e colpirlo alle spalle già all' indomani delle elezioni ?

La folta comunità di “Little Ittiry” di stanza a Sassarièingrado, grande sostenitrice del Nostro alle ultime competizioni che lo hanno visto raccogliere consensi che lo hanno accompagnato alla clamorosa ed inaspettata trombatura, perché è stata lasciata libera di scegliersi il proprio candidato sindaco e non è stata invece coinvolta con passione amicale per sostenere l' innovativo Sannarov ?

Contrordine Compagni ! Se non va lì, va all' ATP !

Già semmu acconzi ! Gli accudiddi pigliani sempre la pappa pronta e annoi ! Stùgazzu !

Con tag Prima Pagina

Commenta il post